Bretagna e Normandia: e chi se lo aspettava un viaggio così bello!

Un viaggio indimenticabile all'insegna di panorami mozzafiato, buon cibo e gente ospitale

  • di Silvia.S78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

DIARIO DI VIAGGIO BRETAGNA E NORMANDIA 2011 - Aprile 2011: domenica pomeriggio ci ritroviamo a casa io, Andrea e la nostra amica Elisa, che si fa quest’estate? Andiamo via noi tre, on the road, macchine fotografiche e… ci serve un posto dove poterle usare, iniziamo a guardare i voli ed eccolo: Bretagna e Normandia arriviamo!

01/08/2011 Venezia - Beauvais

Ore 20:50 partenza da Venezia per Paris-Beauvais, atterriamo in orario alle 22:50 e partiamo a piedi verso il centro per pernottare all’Inter-Hotel City (a 2km circa dall’aeroporto). All’arrivo troviamo l’hotel già chiuso e purtroppo non abbiamo la password perché si son dimenticati di mandarci la mail, ma fortunatamente altri sono stati più fortunati di noi e qualcuno ci apre la porta! Usciamo per cena, ma è tutto chiuso, così ci accontentiamo di un’Orangina e 1 Kinder Bueno presi al distributore automatico dell’hotel!

02/08/2011 Beauvais – Giverny – Rouen

Sveglia ore 8:00, ci prepariamo e senza fare colazione torniamo in aeroporto per ritirare la nostra auto: una Nissan Note diesel anziché benzina allo stesso prezzo! Ora siamo davvero pronti: inizia il nostro viaggio. Prima tappa a Giverny, il paese del nostro amato Monet, dove ci aspettano la sua casa e i giardini. La strada per arrivare fin qui è un susseguirsi di distese di grano, orzo e cereali, alcune piene di balle e torri di fieno: uno spettacolo per la nostra vista. Arriviamo verso le 11:30 e facciamo mezz’ora di coda per entrare, ma ne vale la pena, la casa non è nulla di entusiasmante, ma nei 2 giardini ci sbizzarriamo a fare foto di fiori di svariate tipologie e delle tanto adorate ninfee. Quante volte abbiamo chiuso gli occhi davanti ai quadri di Monet e abbiamo immaginato di essere li a guardarlo dipingere…e ora siamo lì, una sensazione unica. Usciamo alle 14:30 e ci facciamo la prima baguette della vacanza. Ripartiamo verso Rouen che ci appare come una città commerciale, ma che allo stesso tempo nasconde tanta storia, e così la ripercorriamo sulle orme di Giovanna D’Arco. La cattedrale merita una visita, è luminosa e maestosa, un po’ deludente invece la piazza dove fu bruciata St. Jeanne D’Arc, piena di locali davanti alla chiesa. Degno di nota “Le Gourmandine” la chambre d’hote che ci ospita. Arriviamo alle 19:00 circa e Davy ci accoglie con sua moglie Caroline e suo figlio Esteban chiedendoci se vogliamo cenare. Vista la stanchezza, nonostante non avessimo prenotato, accettiamo molto volentieri e per 20€ tutto incluso ceniamo in compagnia di un’altra coppia di italiani e con Davy che ci racconta durante l’aperitivo della Normandia, dell’inizio della sua avventura con La Gourmandine che ha acquistato da qualche mese, e ci consiglia gli itinerari per l’indomani e per vedere il meglio della sua amata regione. Ottima cena, bella stanza, economico e decisamente da provare!

03/08/2011 Les Eslettes – Dieppe – Fecamp – Etretat – Les Eslettes

Davy ci fa trovare per colazione cornetti e baguette da farcire con buonissime marmellate fatte in casa, ovviamente assaggiamo tutto e ci prepariamo a partire. Usciamo con un cielo grigio in direzione Dieppe, prima tappa della nostra giornata alla scoperta della costa normanna; parcheggiamo proprio davanti alla Manpower dove scatto foto ricordo di rito da portare a casa e mostrare alle colleghe. A mano a mano che ci avviciniamo alla lunga spiaggia esce il sole e rende il panorama ancora più bello regalandoci la giusta luce per tirare fuori le nostre macchine fotografiche. Dieppe è un paese carino, tranquillo, con tante viuzze, a cui vale la pena dedicare almeno un’oretta e fare una bella passeggiata

  • 37567 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social