Brasile a colori

Tra città coloniali, la splendida natura incontaminata e la movida della magnifica Rio de Janeiro

  • di lima
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Città coloniali, mare, deserto, natura, musica e tanto, tanto altro!

Essendo il primo viaggio nel grande stato sudamericano abbiamo deciso di vederne zone diverse per coglierne meglio cultura, atmosfera, tradizioni e passare dalla visita di città coloniali, alla natura incontaminata, per finire con la movida della magnifica Rio de Janeiro.

Il nostro volo intercontinentale Turkish Airline, che grazie a un lungo scalo ci ha permesso di visitare e scoprire una bellissima Istanbul, parte da Bologna e arriva a Sao Paolo.

Da casa abbiamo prenotato tutti i voli interni (San Paolo - Salvador de Bahia; Salvador - Fortaleza; Sao Luis - Rio; Rio -San Paolo) direttamente sui siti delle compagnie aeree. Abbiamo utilizzato sia Tam che Gol che Avianca e devo dire che tutte si sono dimostrate puntuali ed affidabili. Non è stato semplicissimo, a dire la verità, effettuare le prenotazioni, alcuni siti non sono così intuitivi o non sono integralmente tradotti in inglese, ma alla fine basta un pò di pazienza, google translate alla mano, ed è il gioco è fatto!

Pur essendo da sempre viaggiatori indipendenti, dopo esserci a lungo documentati, abbiamo deciso di appoggiarci ad un T.O. locale per l'organizzazione del tour nei Lencois Maranhenses, la cosiddetta Rotta delle Emozioni, che copre il tratto di costa nord orientale da Fortaleza a Sao Luis e che attraversa gli stati del Ceara e del Maranhao. Abbiamo scelto di affidarci a Brasil Planet di Michele Aldrigo, un italiano che vive in Brasile da molti anni e che conosce benissimo il paese. Gli scambi via email con lui per la costruzione del nostro itinerario su misura sono stati sempre molto precisi, ha dedicato grande attenzione alle nostre esigenze e ha accolto le nostre richieste, aiutandoci a realizzare un tour perfetto..ma di questo parleremo in seguito!

Il viaggio inizia quindi da Salvador de Bahia, un tempo magnifica capitale della grande colonia portoghese del Nuovo Mondo, e tutt'oggi è il gioiello afrobrasiliano del paese.

Abbiamo trascorso 3 notti nel centralissimo Bahia Cafe' Hotel, un hotel delizioso e colorato, in puro stile coloniale. Una nota di merito va allo staff, giovanissimo, parlante inglese (cosa per nulla scontata da queste parti!), molto cortese e disponibile.

Dopo un'abbondante colazione con vista su Praca da Sè, abbiamo iniziato l'esplorazione del Pelourinho, il centro storico coloniale più grande del Sudamerica, tutelato come World Heritage Site dall'UNESCO. Vi perderete ad esplorarlo, tra suoi palazzi dai colori brillanti e le sue chiese ricchissime di decorazioni in oro, in particolare la magnifica Igreja e Convento de Sao Francisco, del 1686, uno dei capolavori dell'arte barocca in Brasile.

Sempre nella Cidade Alta, da non perdere, il suggestivo Largo do Pelourinho, su cui si affacciano vari edifici di interesse storico, tra cui la Fondazione Casa de Jorge Amado, la piazza Terreiro de Jesus, luogo di ritrovo di cittadini e turisti, sempre piena di bancarelle e danzatori di capoeira, il Convento do Carmo del XVII sec, e l'Igreja de Nossa Senhora do Rosario dos Pretos.

Vedrete donne vestite nei tipici costumi bahiani che vi inviteranno a visitare i negozi di artigianato locale o che vi prepareranno il tipico street food locale, l'acarajè, una specie di arancino di farina di fagioli fritto e riempito di pomodoro, farofa, gamberetti, peperoncino piccante o cipolla: delizioso!

La giornata volge al termine e per cena scegliamo il famoso ristorante Cuco Bistro', in Cruzeiro de Sao Francisco, dove gustiamo dell'ottimo pesce e beviamo i migliori mohito della nostra vita. L'atmosfera di sera nel Pelourinho è qualcosa di magico, la musica dal vivo, le facciate dei palazzi colorati illuminate, la gente sempre sorridente e cordiale..questa città ci ha già conquistati!

Il giorno successivo decidiamo di dedicarlo al mare

  • 5445 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social