Un viaggio ricco di emozioni

Premetto che questo era il viaggio dei miei sogni verso una terra che mi affascinava da morire e che ora amo malgrado la lontananza,ma ciò che ti lascia il brasile è qualcosa di magico che difficilmente puoi dimenticare...Partenza da Roma ...

  • di Nick76
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Premetto che questo era il viaggio dei miei sogni verso una terra che mi affascinava da morire e che ora amo malgrado la lontananza,ma ciò che ti lascia il brasile è qualcosa di magico che difficilmente puoi dimenticare...Partenza da Roma con la TAP compagnia Portoghese efficente ma non eccezzinale,unico scalo lisbona e dopo 13 ore arrivo a rio de janeiro.A Rio piove ma all'uscita dell aereoporto una vampata di aria calda quasi mi toglie il respiro che caldo!!!!!!!!La temperatura è di 41 gradi a Roma ce ne erano appena 8.All uscita dell aereoporto ad aspettarci bob con sua moglie che con due auto ci portano alla scoperta di una delle città puù belle del mondo.Noi 5 amici abbiamo affitato un appartamento vista oceano ad IPANEMA zona un pò piu tranquilla rispetto alla vici8na COPACABANA molto piu caotica. Durante il tragitto in auto per andare all appartamento passiamo sotto il tunnel sopra il quale si trova Il CRISTO REDENTORE. Appena giunti a "casa" una sistenìmata alle nostre cose doccia e via ad immeggersi nella vita carioca,decidiamo quoindi di andare a capocabana in taxi un consiglio contrattare sempre perche si i brasiliani sono un popolo eccezzionale ma vero anche che hanno una situazione economica istabile con gravi carenze sociali ed economiche e cercano di sfruttare al massimo il turista aumentando sempre il costo del servizio.Arrivati a Copacabana un gruppo di ragazzi ci consigliano una discoteca chiamata Help: squallida sottotono e da maniaci che vanno in brasile solo per turismo sessuale aggravando sempre più i problemi sociali di questo paese e decidiamo quindi di andarci a bere una buonissima agua di cocco che spettacolo non esiste nulla di piu dissetante una breve passegiata e ninna. 2 GIORNO: Io misveglio generalmente molto presto il mattino per andare a lavoro e se devo alzarmi presto per andare a fare una cosa che non mi piace perche non dovrei farlo per andare a vivere in una città che non conosco e che mi sta aspettando a braccia aperte quindi svegklia alle 8 tenuta sportiva e corsetta lungomare ad ipanema ed è propio lì che mentre correvo e ascoltavo musica con il mio mp3 ho avuto una visione angelica di immane proporzioni be per tutta la durata del viaggio la sera prima di addormentarmi rivedevo quel viso BELLISSIMO.Una cosa che mi ha colpito molto è il rispetto che hanno i brasiliani per il loro corpo difficilmente si incontrano ragazze o ragazzi obesi o che si siano lasciati andare.Rientro a casa doccia e alle dieci con Fabio decidiamo di ansdare a fare un giro nella foresta di tujuca il polmone di Rio con untrenino atrraversimo una piccola parte di foresta ed è quì cche per la prima volta ho sentito quel brivido lungo la schiena che ti fa sentire vivo un gruppo di ragazze e ragazzi sul trenino hanno iniziato ad intonare a ritmo di musica latina quelle canzoni che a me mettono un energia ed un allegria fuori dal normale. Con il trenino si arriva a visitare l'attrazione numero uno di Rio il CRISTO REDENTORE!! Bè non esistono ancora parole che insieme possano esprimere la bellezza di un panorama che ti toglie il respiro ad ogni minimo movimento della testa se gli angeli esistono quella è la loro casa sicuro! Il pomeriggio decidiamo poi di andare al mare e optiamo per ipanema spiaggia carina ma non paradisiaca anche perche sia copacabana che ipanema sono spiaggie urbane e non adatte per gli amatori delle acque cristalline e sabbia bianca finissima. Per la sera cena in un ristorantr italiano e li mazzata tra capo e collo ache un pò voluta presi dall'euforia e dai festaggiamenti per un viaggio organizzato 6 mesi prima. Un ristorante schiccosissimo non facevi in tempo a mettere la sigaretta in bocca che uno dei tre camerieri a disposizione al tavalo si fiondava con l'accendino per farti accendere e quando la spengevi nel posacenere subito lì a svuotarlo troppo quasi mi vergognavo ma solo io so quanto ho sgobbato per questa vacanza ed allora si a qualsiasi tipo di confort poi dopo quel conto!Cena completa buonissima ma in 5 siamo riusciti a spendere 750 reais.Passeggiata per le bancarelle di copa e a letto domani ci attende forse la girnata piu stancante del viaggio. 3GIORNO:Visita a ILHA GRANDE berllissima. ILHA GRANDE si trova a sud di Rio nella provincia di Angra Dos Reis( insenatura dei re) . Siamo partiti in autobus circa2 ore e mezzo di viaggio per arrivare ad Angros per poi prendere un traghetto al porto per arrivare a ILHA dopo 1 ora e mezza circa il tempo metereologico non e stato dalla nostra parte infatti per tutta la giornata il sole faceva capolino tra le nuvole illuminando di tanto in tanto un paesaggio di incomparabile bellezza un a fusione perfetta tra l oceano e la natura circostante abbiamo visitato alcune spiaggiette e in una siamo riusciti a fare il bagno con una tartarugta che emozione...!Da raccontatr un anedoto simpatico alle 17 avevamo il traghetto per il ritorno ma tra una tartaruga una chiacchirata con gente del posto e una bevuta abbiamo perso il traghetto e dopo dieci min di panico siamo riusciti a prenderne un altro che ci ha fatto allungare un po ma portandoci comunque a destinazione a casa stanchi morti una bella doccia e tutti a ballare in compagnia di un altro gruppo di ragazze del posto. 4 GIORNO: Un ultima passeggiata per rio perche alle 12 un aereo ci aspetta per andare a SALVADOR DE BHAIA all incirca due ore di viaggio. Arrivati a salvador un amico di un nostro amico possessore di una serie di villini in una zona residenziale ci porta nella nostra villetta un sogno 4 camere 3 bagni depandance piscina 4 balconi e una sweet da sogno alla modica cifra di 30 euro ciascuno a notte a 150 metri dal mare di preciso ci trovavamo a morro du farol e devo dire che Salvador a differenza di Rio è la vera essenza del brasile con ritmi e profumi bellissimo il carnevale al quale abbiamo partecipato ma un po pericoloso a causa dei ragazzi delle favelas che colgono ongi occasione per far sparire qualcosa ma con un po di prudenza tutto fila via liscio come l olio.A Salvador ho lasciato un pezzo di cuore sia per le emozioni e le esperienze fatte che per una bhaiana dolcissima che aveva un negozio di abbigliamento alla quale in pochi giorni mi sono affezinato tantissimo per la sua dolcezza e solarità.Non dimenticherò mai quando ci siamo salutati che dovevo partire, l'accompagnai a casa entro e sul cancello della sua villetta mi stringeva la mano con tutta la forza ad untratto la lasciò e mi disse alcune cose con in viso un misto di gioia e tristezza sono scappato perche se no non sarei piu partito cmq tornerò...Il Brasile è una terra fantastica un misto di gioia e dolore propio come la mia amica si accostano tantissimo varie contraddizioni lusso sfrenato a miseria assoluta ma nonostante ciò i brasiliani riescono sempre a trovare un sorriso e un momento per danzare con i loro ritmi che emanano gioia allegria che ti fanno sentire felice d essere nato e felice di stare li in mezzo a loro facendoti sentire parte di loro unpopolo che amo e che prima o poi tornerò a trovare perche i ricordi del cuore non si spengono mai...Buon viaggio a tutti !!

  • 1245 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social