Il Brasile

Anche per chi lo conosce bene è davvero difficile descrivere il Brasile, per quanto è grande, per quante cose diverse vi si trovano, per quante etnie e culture racchiude e per quante bellezze naturali e luoghi straordinari può offrire al ...

  • di BrunoM
    pubblicato il
  • Viaggiatori: da solo
 

Anche per chi lo conosce bene è davvero difficile descrivere il Brasile, per quanto è grande, per quante cose diverse vi si trovano, per quante etnie e culture racchiude e per quante bellezze naturali e luoghi straordinari può offrire al viaggiatore. Potremmo sprecare pagine e pagine a descrivere simboli e bellezze di questo paese, ma la cosa più entusiasmante è che il Brasile racchiude un mondo soprattutto da vivere, da scoprire di città in città, di villaggio in villaggio, mescolandosi tra la gente ed il fantastico popolo che lo abita, con la loro costante allegria, la musica e i loro ritmi, le danze, la gioia di vivere, la felicità, la loro capacità di accogliere lo straniero sempre con il sorriso. Chi viaggia in Brasile e riesce a cogliere e vivere questi aspetti al suo ritorno potrà soffrire di qualcosa che è paragonabile al mal d’Africa narrato dallo scrittore Paul Bowles; la “Saudade”, che è una specie di “malattia”, una forma esasperata e persistente di nostalgia, a cui può forse risultare immune il tipico turista dei quindici giorni di agosto che si muove quotidianamente tra la spiaggia, il locale notturno ed il suo lussuoso hotel stile europeo, ma può disastrosamente colpire chi questa terra la vive e la comprende davvero, con il cuore e lo spirito dell’osservatore intelligente e del vero viaggiatore; straordinario è quello può dare questo luogo, ma ancora di più è quello può che dare la gente che lo abita. Difficile è descrivere il Brasile soprattutto per le sue tante diversità e le sue dimensioni, 26 stati ed un distretto federale, regioni climatiche completamente diverse tra loro, 4 fusi orari, un’estensione di oltre 8,5 milioni di km quadrati con un densità media di 20 abitanti per km quadrato, la popolazione si concentra soprattutto in grandi agglomerati urbani mentre enormi estensioni sono ancora quasi disabitate, si pensi ad esempio che solo la città di San Paolo ha una popolazione di 10,5 milioni di abitanti, rispetto ad un popolazione totale di tutto il Brasile di poco più di 186 milioni di abitanti. Il Brasile vanta tantissimi luoghi incantevoli da visitare, offrendo di tutto, dalle tropicali spiagge del nordest, al fascino incontaminato della natura dell’interno e della foresta amazzonica, luoghi moderni e tecnologicamente avanzati, si affiancano a migliaia e migliaia di chilometri quadrati di natura incontaminata, per il neoviaggiatore italiano in Brasile è spesso difficile proprio entrare nell'ordine delle dimensioni geografiche, dell'aereo che bisogna prendere tra una città e l'altra o di quanto spazio senza ombra di essere umano vi esiste. In Brasile si ci può trovare in un'affascinante metropoli al centro dell'Amazzonia come Manaus o provare l'emozione di visitare una megalopoli di oltre 10,5 milioni di abitanti come San Paolo in cui si fondono mille culture e mille etnie, una moderna città su una spiaggia tropicale come Fortaleza, abbandonarvi al fascino della natura ed al divertimento notturno di metropoli come Rio De Janeiro, Fortaleza, Recife, Natal, Salvador e tantissime altre, immergervi nella samba e nei bagni di folla del celeberrimo carnevale carioca o di Salvador, godervi un tramonto mozzafiato sulla paradisiaca spiaggia di Jericoacoara, oppure raggiungere facilmente piccoli villaggi non ancora conosciuti dal turismo di massa. Quello che comunque evoca il Brasile nella mente di tutti è proprio questo, divertimento, natura, felicità, musica, carnevale, spiagge e bellissime donne. Il Brasile è sicuramente tutto questo, e forse di più, perché è innato nel carattere delle persone di questo popolo la tendenza a vivere a pieno la vita, essere felici, prendere il meglio di ogni giornata e fare di un giorno normale un giorno speciale, se poi tutto questo si verifica in un luogo dove la natura ha fatto egregiamente la sua parte, il risultato non può che essere straordinario. In Brasile ognuno può organizzare facilmente la vacanza che ama, quella al caldo sulla spiaggia tropicale, quella avventurosa nella foresta amazzonica, oppure quella tipicamente giovanile finalizzata al divertimento, alla musica, al carnevale o alle discoteche, in pratica ce ne per tutti i gusti e per tutte le tasche. Il Brasile vede oggi un momento di sviluppo industriale e una ritrovata stabilità economica e politica che unito alle sue immense ed ancora poco sfruttate ricchezze naturali, ne fanno una delle economie più interessanti del mondo; importanti passi in avanti, dal saldo del debito con il fondo monetario internazionale (FMI), alla primaria posizione mondiale sulla ricerca scientifica e sviluppo dei biocombustibili ed energie rinnovabili, fino ad un esponenziale sviluppo in campo turistico e dell’esportazione di numerosi prodotti di cui il Brasile è primo produttore ed esportatore al mondo, avvicinano sempre di più il Brasile alle primarie potenze industriali del pianeta. Non si può tralasciare il rapporto di amicizia che da sempre esiste tra l’Italia ed il Brasile, da sempre la comunità italiana in Brasile è numerosa, e come in tante altri parti del mondo è apprezzata e rispettata, molti sono gli investimenti italiani in Brasile e i rapporti diplomatici da sempre sono ottimi ed in continuo perfezionamento, in ogni stato del Brasile troverete le nostre rappresentanze diplomatiche e sempre potrete contare di trovarvi in un paese amico. (brunmi@tiscali.It - Bruno M.)

  • 354 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social