Sala sente africa

Ed eccoci qua…dopo 10 anni di viaggi in giro per il mondo finalmente l’Africa. Abbiamo scelto il Botswana come prima meta africana, per mille motivi: una situazione politica tranquilla, la stagione perfetta, il territorio incontaminato, il turismo poco sviluppato. Il ...

  • di ambrina791
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Ed eccoci qua...Dopo 10 anni di viaggi in giro per il mondo finalmente l’Africa. Abbiamo scelto il Botswana come prima meta africana, per mille motivi: una situazione politica tranquilla, la stagione perfetta, il territorio incontaminato, il turismo poco sviluppato.

Il risultato è stato un viaggio strepitoso in tutto, di molto sopra le aspettative. E’ stato tutto e tutto insieme, paesaggi straordinari, un popolo cordiale e gioioso, la compagnia perfetta, l’itinerario giusto e una buona dose di fortuna.

Difficilissimo ora riportare le emozioni provate perché quando sono troppo intense le parole a volte non hanno voce. Difficilissimo anche ricordare perché la nostalgia è ancora troppa e la voglia di ripartire ancora grande.

3 agosto 2007- direzione Africa E non parte per niente bene questo viaggio...All’aeroporto di Fiumicino è un gran casino, non funzionano i rulli per i bagagli, c’è tantissima gente, niente aria condizionata, voli in ritardo.

4 agosto 2007- Victoria Falls E l’avevo detto io che questo viaggio non era partito bene...La mia valigia non è arrivata a Joannesburg e questo è un problema non tanto per i vestiti ma per la tenda e i viveri che c’erano dentro. Perché siamo in Zimbabwe e si vede subito. Attiviamo il nostro ostello situato a 20 km dall’aeroporto e a un paio di km dal centro per il recupero della mia valigia, ma la situazione appare subito molto difficile. Le comunicazioni tra Zimbabwe e Sud Africa sono praticamente impossibili. Cominciamo a pensare a come rimediare a questo problema. Mandiamo una mail all’agenzia che abbiamo contattato dall’Italia e con cui faremo tutti parchi del Nord del Botswana con partenza il 7 agosto e gli chiediamo di affittarci una tenda. La mattina successiva ci occuperemo di trovare qualche vestito e i viveri.

Intanto assaporiamo questa prima notte d’Africa. Non ho niente, solo uno zainetto con un cambio, la macchina fotografica e le medicine ma sto proprio bene.

5 agosto 2007-Victoria Falls Mattina sveglia alle 7.00 pronti per andare a visitare le cascate dal lato dello Zimbabwe. Ci occuperemo nel pomeriggio di risolvere i problemi legati alla mia valigia che non arriverà mai.

Andiamo alle cascate a piedi e attraversiamo, questa volta di giorno, il paese che ci conferma la stessa impressione avuta la sera prima: il centro è attrezzato in piccolissima parte per il turista con negozi ad hoc e hotel da capogiro ma per il resto non c’è nulla. E’ tutto molto confuso, dal cambiare i soldi al comprare i viveri, al prendere un taxi. Arriviamo alle cascate di buon mattino, paghiamo 20 dollari e lo spettacolo che osserviamo vale mille volte tanto. Il percorso per vedere le cascate è strepitoso perché le costeggia interamente e la visuale è fantastica. Così ti si presentano di fronte e non c’è foto che rappresenti la grandezza di queste cascate.

Il pomeriggio torniamo in paese e proviamo a rimediare al mio problema comprando un paio di pantaloni, una maglia, qualche mutanda e calzetto e nient’altro anche perché non c’è altro. I negozi sono desolantemente vuoti. Ci organizziamo per la spesa che abbiamo in programma di fare il giorno dopo ma anche questo è un problema, i supermercati sono vuoti e di notte si riempiono di topi, mancano dei generi di prima necessità come l’olio o il sale ma sono fornitissimi di superalcolici. Per ultimo proviamo a telefonare a casa per avvertire del nostro arrivo e proviamo ad andare su internet per vedere se la nostra agenzia è riuscita a risolvere il problema della tenda. Ma telefonare è impossibile e internet è lento. E’ chiarissimo, siamo in Africa, bisogna che cambiamo ritmo e necessità. Torniamo all’ostello per le 14 perché alle 16.00 abbiamo una gita in barca sullo Zambesi per vedere il tramonto, non avevamo grosse aspettative ma sbagliavamo

  • 1402 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social