Avventure in Perù, Bolivia e Cile

Un lungo viaggio alla ricerca delle meraviglie del mondo Inca, passando per gli altopiani boliviani, i deserti e i laghi d'altura cileni

  • di Il_rosso
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Perù, Bolivia, Cile in 22 giorni

1 giorno: 9 agosto

Partenza da Palermo alle 6:15 direzione Roma Fiumicino dove ci aspetta il 2 volo dei 4 che ci porteranno a destinazione. Il volo per Miami è alle 10:40, 11 ore di volo anche in perfetto orario, che quasi ci farà viaggiare nel tempo (7 ore indietro, arriveremo alle 15:50). Arrivati in aeroporto ritiriamo i bagagli e rifacciamo il check-in con la compagnia Latam (3 volo) per la tratta Miami-Lima delle 00:05. Ad essere sincera questo aeroporto me lo aspettavo il più figo del mondo e invece per niente! Terminata la parte burocratica passiamo a quella pratica, ovviamente con 6 ore di scalo il mio fidanzato cosa decide di fare? "Prendiamo un mezzo e andiamo a vedere Miami Beach!" Così facemmo... dopo aver attraversato l'intero aeroporto e chiesto a tutti gli spagnoli (perché sembra proprio che si parli solo spagnolo) troviamo un autobus locale che con $9 (andata e ritorno) in 20 minuti ci porta sulla spiaggia più nominata d'America: palme, macchinoni, gente strana, spiaggia infinita e "l'oceano"! Dopo aver fatto una passeggiata e cercato dei locali carini ci siamo resi conto che abbiamo visto solo una parte, ma si faceva tardi per fare tutto il giro così decidiamo di tornare in aeroporto. Voliamo per Lima in perfetto orario.

2 giorno: 10 agosto

Arriviamo all'aeroporto di Lima puntuali alle 4:30 del mattino (per fortuna anche i bagagli nonostante i miei dubbi), così cerchiamo la compagnia LCPerù con la quale avevamo già prenotato dall'Italia..appena trovato imbarchiamo i bagagli e facciamo ancora una volta i controlli, gli ultimi sforzi per il 4 e ultimo volo direzione Cuzco. Finalmente arriviamo a destinazione!

Ritiriamo i bagagli e cerchiamo un taxi che ci porti al b&b, fuori dall'aeroporto e pieno di taxisti che fanno a gara ovviamente. Giunge un fischio da un tale che coglie la nostra attenzione e che tra i tanti accetta la nostra proposta di S 20. Visto il prezzo decidiamo di proporgli il tour della valle sacra il giorno dopo con arrivo ad ollantaytambo per S 220, un buon prezzo!

Lasciamo i bagagli in stanza e scendiamo in centro, pranziamo in un posto tipico con lomo de alpaca e zuppa di gallina, nel frattempo il mal di montagna si fa sentire e provvediamo con mate de coca e ossigeno. Giretto per la città con chiese e cattedrali annesse, e intorno alle 19 colpiti dallo sbalzo termico facciamo ritorno al b&b (la differenza di temperatura dopo il tramontare del sole è notevole). Il b&b è molto carino, accogliente e vicino al centro, ma con qualche pecca. Il gelo della notte e la doccia fredda. Così, per andare a dormire ci vestiamo di tutto punto per andare a sciare, fortuna che è stato solo per una sera!

3 giorno: 11 agosto

Ore 5 del mattino svegli e pimpanti pensiamo bene di sfidare il gelo e andare a scattare qualche foto, e con un po' di fame cerco disperatamente un bar dove mangiare qualcosa (non avendo cenato!), mi riduco a chiedere informazioni pure alla polizia locale... a Cuzco a quell'ora non mangia nessuno! Ma io come un segugio riesco a trovare un posto dove fare una simile colazione, mille foglie con crema di latte e una sfoglia con caramello o crema di nocciole, non si è capito bene! Via verso il b&b dove ci aspetta Flavio e il suo taxi, per un viaggio all'insegna dell'incomprensione con l'uso di una nuova lingua: Italo-spagnolo-inglese! Per visitare alcuni siti abbiamo pagato il boleto parziale per S 70 a testa

  • 2826 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social