Viaggio in Perù, Bolivia, Ecuador nel 1982

Attraverso le Ande e l'Amazzonia in 39 giorni...

  • di ziorico45
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

APPUNTI DI VIAGGIO IN PERU', BOLIVIA, ECUADOR

13-12-1982 / 20-1-1983

Perchè quest'anno abbiamo scelto il Perù come meta di viaggio? Nel “curriculum” di ogni viaggiatore, vi sono dei luoghi, da cui non si può assolutamente prescindere, penso all'India, all'Egitto e l'America latina è sicuramente uno di questi. Riteniamo il Perù uno dei paesi più belli ed interessanti dell'America latina, Il fascino ed il mistero della cultura Inca, ci hanno sempre incuriosito. Io e Patrizia ne parlavamo da tempo, ora che i nostri impegni ce lo permettono, si va.

Abbiamo chiesto ad amici, se qualcuno fosse interessato ad aggregarsi. Accetta di partire con noi Paolo (Puli), lui ha gran parte dell'inverno libero, quindi farà parte del viaggio con noi poi proseguirà per il Brasile, è stato mio compagno di viaggio, nel primo viaggio nel Sahara, si associa anche Stefano (Fefo), il più giovane della banda.

Ci preoccupa un po' la situazione politico-militare, con i guerriglieri di “Sendero Luminoso” che nelle città andine sappiamo stanno contrastando l'esercito regolare con atti di guerriglia e sabotaggi.

Scegliamo il volo della Canada Pacific Air, con partenza da Milano. Costo £ 1050000.

1° giorno Lunedì 13-12-1982

Causa il ponte interrotto sul fiume Taro, per raggiungere Milano bisogna passare da Verona, quindi partiamo da Rimini alle 05,10. Alle 13,55 si decolla, dopo ore 8,15 atterriamo a Montreal, sosta di mezz'ora senza scendere, quindi dopo meno di un'ora atterriamo a Toronto, 2 ore di sosta e si riparte con nuovo aereo alle ore 22,30 locali. Riusciamo a dormire un po'. Dopo 8 ore di volo raggiungiamo finalmente Lima. Il servizio sul volo ottimo.

2° giorno Martedì 14-12-1982 Lima

Scendiamo dall'aereo alle ore 6 locali (12,30 italiane) veniamo subito avvolti da una pesante aria calda ed umida, cielo grigio e foschia. Il disbrigo delle formalità doganali è semplicissimo. Usciti dal terminal veniamo assaliti da decine di taxisti. Cambiamo un po' di soldi e prendiamo un “collectivos” un pulmino, si risparmia rispetto ai taxi .Ci fermiamo in plaza S.Martin, in centro, appoggiamo i bagagli ed in due cerchiamo un albergo. La città comincia a svegliarsi, ad animarsi. Troviamo una stanza a 5 letti presso l'hotel Europa, in zona centrale, non è un gran chè, c'è odore di muffa, pochi mobili: un tavolo, una credenza, alcune sedie, i comodini alquanto scalcinati, il pavimento di legno, il soffitto altissimo, sarà alta 5 metri!, ma non è sporca. Usciamo, indossiamo maglietta e zoccoli nei piedi, in banca a cambiare, quindi in un piccolo bar rosticceria pranziamo con una spessa bistecca contornata da patate fritte ed una bibita. In taxi, ci facciamo accompagnare nel quartiere S.Miguel al Collegio S.Ana, facciamo visita alla Madre Suor Marina che conosciamo, in quanto zia di Maria la nostra vicina di casa, è venuta diverse volte presso la sua nipote. E' una simpatica e gentilissima suorina ultrasettantenne, da 54 anni in Perù. Sapeva del nostro arrivo, ci accoglie calorosamente, le consegniamo il pacco dono dei suoi parenti, la lettera, le trasmettiamo i saluti ed i messaggi verbali, poi lei ci mostra il collegio. Si tratta di un immenso e moderno edificio, ospita diverse centinaia di bambine e ragazze, dai 6 ai 17 anni, che frequentano i vari corsi scolastici. ll collegio è ben organizzato, oltre alle aule, ci sono diversi gabinetti di analisi, laboratori, cortili per lo sport. Suor Marina ci racconta della sua esperienza in Perù, è stata per 6 anni nella zona di Cuzco, ci dice che il luogo è molto bello, secondo lei il tratto da Huancayo a Cuzco in bus è pericoloso in questo periodo di piogge abbondanti.

Lasciamo Suor Marina con la promessa che ripasseremo a salutarla, quando torneremo a Lima per il volo di rientro

  • 2882 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social