Inaspettata estate a Bodrum

In Turchia tra castelli e caicco, tra montagne e mare

  • di rmastrandrea
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Abbiamo deciso di partire in ritardo e non sapevamo cosa scegliere… troppo caldo per una meta africana, troppo stress per viaggio oltreoceano, E cosi siamo rimasti “vicino casa” scegliendo una meta che ci permettesse di fare un po’ di mare e magari qualche escursione... quindi Bodrum.

Dunque, abbiamo preso un volo diretto da Bari, con partenza alle 11:00,il vettore è Onur Air. Il pacchetto ci è stato proposto in agenzia ad un prezzo interessante vista la settimana centrale di agosto. Il volo e’ di circa 1h e 40 minuti (in Turchia c’e il fuso orario di ora in avanti).

Al nostro arrivo siamo stati condotti subito in hotel, Royal Palm Beach (Gumbet, a circa 3 km dal centro di Bodrum) dove dopo aver preso possesso della stanza ci siamo informati delle opzioni a nostra disposizione.

La serata è stata tranquilla, una passeggiata nei paraggi per capire come orientarci. Eravamo in un quartiere principalmente per ospiti Inglesi, lo consiglio a tutti coloro che amano passeggiare la sera, perché è pieno di Steak House, Bar e negozi di Souvenir, insomma per chiunque ami la vista serale a pochi passi a piedi.

Ci si muove molto agevolmente con dei minibus della capienza di 10/15 posti, costano £ 3/5 lire turche ( che equivalgono a € 1,5/2.5) seguono un percorso ma sono molto flessibili se gli chiedi di fermarsi in un punto di tuo gradimento.

Secondo giorno: mare e passeggiata per Bodrum. Sono 3 le attrazioni principali del posto: il Mausoleo, il Castello di San Giovanni e il Teatro.

Il Castello quella domenica mattina era chiuso (forse in concomitanza con la fine del Ramadam), quindi abbiamo girato alla ricerca delle escursioni più divertenti e abbiamo conosciuto Apo e Olga, i nostri agenti di viaggio locali. Un consiglio, e’ preferibile prenotare le escursioni nei banchetti sparsi in giro sia per Bodrum che in altre località vicine dato che il prezzo è molto inferiore rispetto ai tour operator dei villaggi ( le escursioni sono identiche) È stato impossibile trovare una guida Italiana, ma tutto sommato non è stato difficile capire e orientarsi con una guida inglese, anche perché gli itinerari erano sempre piuttosto chiari.

Dalla stazione di Bodrum partono tutti i minibus per le localita’ vicine. Quindi abbiamo preso il minibus che al costo di £ 5 ci ha portato nella località marina di Gumusluk. Un posto molto caratteristico, un piccolo e prolungato lembo di sabbia, vicino a tanti ristorantini di ottimo pesce. Lì abbiamo optato per un bagno rinfrescante e un ottimo pranzo a base di Orata fresca alla brace!

Nel pomeriggio siamo tornati e abbiamo visitato il castello di Bodrum. Il biglietto d’ingresso è costato £ 20 e ne è valsa la pena, i paesaggi erano splendidi..molto utile per fare delle foto panoramiche.

Terzo giorno: prima escursione a Pammukkale che in turco vuol dire il “castello di cotone”. Si tratta antichi resti di una città romana Hierapolis. Li vicino sorge una fonte termale, oggi con accesso a pagamento suppletivo di £ 30 che vanta proprietà benefiche per tutti coloro che soffrono di problemi di salute, per la forte presenza in acqua di ioni di calcio e anidride carbonica. Ma il vero motivo per cui questa località merita di essere visitata è per la famosa montagna bianca; ovvero strati di calcare lungo il pendio della montagna che le conferiscono l’aspetto di cascate di ghiaccio, dalle quali sgorga acqua termale. Questo paesaggio rarissimo che conferisce al posto il titolo di patrimonio dell’Unesco, si trova , pare solo in altre 2 parti del mondo

  • 15662 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. MicaelaB
    , 19/2/2014 19:02
    Ciao! Grazie per tutte queste informazioni, mi potresti gentilmente consigliare un'agenzia locale?
    Grazie

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social