Natale a Berlino

Anche la città fredda e simbolo del progresso nel periodo natalizio cambia faccia

  • di vani
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Arriviamo in macchina dal nord Europa la sera del 18 dicembre… fatichiamo abbastanza a trovare il nostro albergo ma solo per il traffico che alle 18 è davvero intenso. Soggiorniamo all’Hilton Berlin. L’hotel è molto bello, con una splendida hall addobbata con un enorme albero di natale. Camere belle e grandi con letto king size. Per il resto tutto molto caro, a partire dalla colazione (20€ a testa al giorno), il garage, il wifi a pagamento in camera (25€ al giorno!). Comunque detto questo, la location è perfetta, proprio su Gendarmenmarkt, dove in questo periodo dell’anno c’è il mercatino natalizio. Ne approfittiamo e passiamo la prima sera a girovagare e cenare nel mercatino della piazza dove si trovano alcuni ristoranti con cucina tipica tedesca. Ci piace molto, soprattutto l’atmosfera che vi si respira… per tenerci al caldo nella gelida notte beviamo anche un bel vin brûlé attorno ai fuochi improvvisati.

La mattina seguente ci alziamo di buon ora e iniziamo il tour di Berlino. Diamo un occhio al Deutscher Dom e alla Konzerthaus che danno proprio su Gendarmenmarkt e poi ci incamminiamo a piedi verso Postdamer Platz passando davanti ai vari ministeri.

Potsdamer Platz è il cuore di Berlino e del nuovo quartiere Daimler-Benz, disegnato dall’architetto italiano Renzo Piano. Numerose aziende internazionali hanno la loro sede in questo quartiere. Oltre agli uffici e ai negozi del centro commerciale Arkaden, il quartiere vanta il Musical-Theater Berlin, il teatro più grande di Berlino, il nuovo casinò di Berlino e il Filmmuseum. Nella piazza ci sono inoltre alcuni pezzi di quello che fu il muro...

Proseguiamo sempre a piedi verso la porta di Brandeburgo. Appena prima si trova l’impressionante memoriale all’olocausto… altro non è che una immensa distesa di bare (più di 2700) per ricordare tutti gli ebrei caduti nei campi di concentramento. Davvero toccante.

Arriviamo successivamente alla porta di Brandeburgo, imponente e scenografica, arricchita da luci e albero di natale per il periodo natalizio. Facciamo una deviazione per vedere il Bundestag che è davvero immenso e da li passiamo in una zona nuova costruita sul canale per poi tornare su Unter den Linden, il famoso viale “sotto i tigli” che parte dalla porta di Brandeburgo e arriva fino ad Alexanderplatz. Peccato che la costruzione della nuova (penso) linea della metropolitana che passa proprio sotto il viale rovini un po’ il tutto. Passiamo le varie ambasciate per arrivare alla bella biblioteca, Università e i musei. Per mancanza di tempo non entriamo.

Pranziamo allo Schlogl's, un piccolo ristorantino tedesco a due passi dalla Fernsehturm. Restiamo molto soddisfatti dal buon cibo e birra in questo posticino un po’ appartato ma davvero delizioso.

Facciamo un giro su Alexanderplatz ed entriamo nella torre della televisione rifugiandoci da una improvvisa nevicata! Decidiamo quindi di rinunciare a salire dato il tempo non si sarebbe visto nulla.

Rientriamo in albergo facendo un altro giro per la bella Gendarmenmarkt e ceniamo al Treffpunkt Berlin. Il posto è piccolo ma accogliente, il proprietario parla anche un po' di italiano e ci ha consigliato le birre da bere. Lo stinco con crauti era ottimo così pure l'hamburger vegetariano di patate con formaggio e verdure condito con una salsa calda ai frutti rossi. Da consigliare

Aufwiedersehen Berlin

  • 3419 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social