Berlino non vi annoierà mai

I consigli di viaggio della nostra GpC Giulia

 

A cura di della guida per caso di Berlino, Giulia (@RageAndLove)

Berlino è splendida, non a caso è una delle città europee più in voga negli ultimi anni. Racchiude in sé non una, ma mille città diverse; ogni suo quartiere si distingue per qualcosa e ce n'è davvero per tutti i gusti. Una metropoli che vive con i segni del passato, della Seconda Guerra Mondiale e del Muro, ma che si è rialzata e guarda al futuro. Berlino povera, ma dannatamente sexy. Difficile non innamorarsi di questa città perché dà quel senso di libertà, dove il diverso è bello e normale, dove provare a tentare è giusto, dove sembra facile farcela. Purtroppo però, come in qualsiasi altro paese, la realtà è un po' diversa. Per esempio gli artisti sono davvero tanti e fare arte a Berlino non è un problema, ma bisogna tener conto della forte concorrenza e trovare un altro lavoro non è così semplice, a meno che non si sia altamente qualificati. Dicono si possa vivere tranquillamente conoscendo l'inglese, ma non è del tutto vero! Certo lo parlano davvero in tanti, ma per stabilirsi a lungo termine, o comunque per entrare nella vera ottica dei tedeschi, la lingua ufficiale è fondamentale! Si sa, il tedesco non è così semplice, ha bisogno di molto tempo e pazienza. Berlino è una delle metropoli più economiche questo è vero, ma i prezzi delle case si stanno alzando anche qui, soprattutto in alcuni quartieri. Certamente c'è di peggio, per quanto riguarda il divertimento o il cibo, poi, sembrano gratuiti rispetto ad altre città!

La capitale tedesca è la città meno tedesca tra tutte, anche se a noi Italiani non sembra così! I tedeschi hanno la fama di essere rigidi e freddi, certamente molti sono più diffidenti e "sulle loro", per creare un rapporto confidenziale hanno bisogno di più tempo del classico Italiano. Hanno una cultura diversa dalla nostra e dobbiamo essere noi ad adeguarci al loro modo di vivere, alla loro puntualità e al loro rispetto per il codice stradale. Mostrandoci così ci vedranno sicuramente molto meglio! Grazie alla messa in pratica del loro rigido sistema, in effetti, le cose funzionano bene. E poi ogni persona è diversa... una volta, ad esempio, abbiamo dimenticato lo zainetto pieno di cose in metro. Appena ce ne siamo resi conto, abbiamo chiesto a un controllore molto gentile che ha fatto mille chiamate e ci ha accompagnati in un ufficio dove portano gli oggetti smarriti sulle metro... lo zainetto era lì, imbustato e con tutto al suo posto! Queste cose non capitano dappertutto!

Qualche consiglio per chi ci è già stato

Berlino è infinita, ci sono sempre tantissime cose nuove da scoprire e non stanca mai. Con gli anni si diventa sempre più esperti e ogni volta ci si sente come tornati a casa. Passare del tempo a passeggiare immersi nel verde dei suoi parchi, o se si preferisce farsi una bella pedalata: le bici sono un must have a Berlino! Inoltrarsi nel Tiegarten, sedersi e godersi la tranquillità rimanendo comunque in centro città. Fermare il tempo soffermandosi in qualche piazza a godersi i pochi e rari raggi di sole. Confondersi tra la gente il week end nei moltissimi mercatini delle pulci. Cercare di entrare in un famoso locale... vi dice niente il nome Berghain?!

Volta dopo volta si inizia a conoscere la vera essenza di una città. Ampliare la conoscenza e spingersi a scoprire ogni suo distretto:

  • Il Mitte, cuore di Berlino, dove troviamo i più importanti musei e monumenti, con la sua Alexanderplatz punto di passaggio di persone provenienti da ogni dove
  • Friedrichshain-Kreuzberg, il primo vivace e amato dai giovani, il secondo con la sua fama punk, pieno di artisti e locali alternativi; senza dimenticare la vasta comunità turca che risiede qua
  • Pankow-Prenzlauerberg, moderno, ma legato alla tradizione. Dove si concentra il maggior numero di famiglie con bambini
  • Charlottenburg-Wilmersdorf, una zona antica e con monumenti spettacolari come il castello di Charlottenburg; ambiziosa e ricca col suo Kurfustendamm; da ricordare anche l' Olympiastadion
  • Tempelhof-Schoeneberg, la prima zona residenziale e commerciale, la seconda trasgressiva, con una vasta comunità omosessuale. Da ricordare la frase qui detta da Kennedy "Ich bin ein Berliner"
  • Reinickendorf, dove si trova l' aeroporto Tegel, è la zona a nord di Berlino
  • Stegliz-Zehlendorf, dove si trova una delle tre grandi università e parte del quartiere di Dahlem
  • Spandau, con la sua fortezza rinascimentale
  • Treptow-Kopenick, dal paesaggio bellissimo con il suo Treptower Park ed il memoriale all'armata rossa
  • Marzahn-Hellersdorf, Marzahn con i suoi giardini di diverse culture ha avuto negli anni passati un tasso alto di criminalità, disagi sociali e disoccupazione;
  • Neukoelln, con la sua vicinanza a Kreuzberg si sta sempre più evolvendo;
  • Lichtenberg, spazia tra zone residenziali ed industriali.

Consigli per chi è a berlino la prima volta

Per chi invece ci andrà per la prima volta e vuole iniziare a scoprire questa fantastica città le tappe primarie sono sicuramente la famosissima Alexanderplatz con la sua Fernsehturm, ovvero la torre della televisione alta 368 metri, impossibile che passi inosservata! Si può salire fino in cima con un velocissimo ascensore e godersi la vista di tutta Berlino. Consiglio di andarci di notte, la città illuminata è indescrivibile. Sempre qua potete trovare il famoso orologio che segna il tempo di tutto il mondo e la fontana dell'amicizia. La visita potrebbe continuare con una bella passeggiata lungo il viale Unter der Linden arrivando alle Brandenburger Tor, situate vicino alla vecchia linea di confine tra est ed ovest e al memoriale dell'Olocausto. Ricordate la Colonna della Vittoria!

Per visitare il Reichstag, il Parlamento tedesco, dovete per tempo prenotare la visita tramite il loro sito. Mi raccomando, in questo modo eviterete le lunghe file, ma siate puntuali! La veduta sulla città dalla Cupola è molto bella, soprattutto all'orario del tramonto, il gioco dei colori del cielo sopra Berlino è molto suggestivo. Del tempo va sicuramente dedicato alla storia del muro: recatevi a Bernauer strasse, la "striscia della morte" dove ci furono molti tentativi di fuga, passate per il Checkpoint Charlie posto di blocco sul confine, e per la moderna Potsdamer platz, che ha ancora pezzi di muro originali, oltre a varie attrazione come il Sony Center ed il Panoramapunkt, dove potrete ammirare Berlino dalla terrazza di un altissimo palazzo. Per finire merita una super visita la meravigliosa East Side Gallery più di un chilometro di tracciato originale rimasto nella sua vera posizione dipinta da graffiti. Tra i più famosi la Trabant che sfonda il muro o il bacio tra Honecker e Breznev. Da un lato la Sprea continua a scorrere, starsene qua seduti lungo fiume anche di sera per due chiacchere o una passeggiata è molto rilassante

Parole chiave
, ,
  • 10032 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social