Viaggio attraverso le abbazie e i birrifici del Belgio

Un tour delle Abbazie e dei birrifici del Belgio è un viaggio che tutti gli appassionati di birra dovrebbero fare almeno una volta nella vita. Le mete da visitare sono tante e variegate, e ogni viaggiatore le sceglie in base ...

  • di theworldthroughtheglass
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il nostro viaggio alla scoperta della birra belga è stato di circa dieci giorni, in cui abbiamo visitato anche altre mete oltre a birrifici e abbazie trappiste. Prevalentemente abbiamo visitato la Vallonia (la zona a sud del Belgio che confina con la Francia) dove si trovano molte abbazie, ma non tutte!

Alcune abbazie belghe, tra cui la famosa Westmalle, si trovano nella zona fiamminga, al confine con l’Olanda. Noi abbiamo invece visitato le abbazie e i birrifici di Orval, Villers, Aulne, Maredsous, Chimay e La Chouffe.

Noi abbiamo scelto di recarvici in macchina, con un viaggio di circa nove ore partendo da Torino, per due ragioni: la prima è perché difficilmente questo viaggio puó essere fatto senza auto (le abbazie e i birrifici sono distanti tra loro e non sempre i treni arrivano in posti così isolati), la seconda per poter portare a casa un buon numero di souvenirs (leggesi: bottiglie di birra e non solo).

Alcune considerazioni generali: il Belgio non è uno Stato molto esteso, lo si puó visitare in poco tempo, ma a nostro parere è bene scegliere a priori una zona da visitare e da scoprire. Nel nostro caso, la Vallonia.

In quasi tutte le mete turistiche, negli Hotel e nei ristoranti, troverete spesso deplian, volantini e sconti per le attrazione. Dateci sempre un’occhiata, potrebbero rivelarsi utili! Potreste scoprire nuove mete e ottenere sconti su luoghi che volete visitare.

Altro dettaglio per chi, come noi, ama la birra e colleziona bottiglie o bicchieri: a differenza dell’Italia, dove le bottiglie vuote vanno a finire nell’immondizia, in Belgio le bottiglie vengono riciclate. I bar e i ristoranti non buttano le bottiglie ma le restituiscono ai produttori in cambio di circa dieci centesimi. Ecco perché non sempre vi verrá concesso di portarvele via. Se proprio le desiderate, offritevi di “comprarle” per dieci centesimi oppure nascondetele con attenzione.

Prima di iniziare, vi diamo alcuni consigli pratici per viaggiare in Belgio.

Gli orari: in Belgio dovrete fare molta attenzione agli orari di apertura e di chiusura dei negozi e dei locali. A differenza dell’Italia, in Belgio le attivitá commerciali aprono relativamente tardi (tra le 9 e le 10 di mattina) e chiudono molto presto. La maggior parte dei negozi chiude bottega alle 17 o alle 18, ma in compenso sono spesso aperti nell’ora di pranzo. Lo stesso vale per i locali dove magiare: in Belgio si pranza attorno alle 12 e si cena tra le 18 e le 19. Se sforate, potreste trovare tutto chiuso oppure essere cacciati dal locale neanche troppo gentilmente. Se le cucine spesso chiudo giá alle 13.30, le friggitorie (caratteristiche della zona) per fortuna hanno orari piú elastici.

Le strade: in Belgio le autostrade sono gratuite e molte delle strade secondarie sono a doppia o tripla corsia. Tuttavia non tutte le strade sono ben tenute e curate. Le tipiche strade del Belgio sono lunghissimi rettilinei larghi e spaziosi, ma spesso non ben asfaltati, con rami e alberi che sporgono in carreggiata e copertoni scoppiati disseminati lungo la strada. Se decidete di viaggiare per il Belgio in auto preoccupatevi di avere delle buone gomme e buone spospensioni. Se invece decidete di viaggiare in bici (come fanno in molti) preparatevi a continue salite e discese, e a comode piste ciclabili lungo quasi tutte le strade.

E ora, iniziamo il nostro viaggio tra le abbazie belghe!

La nostra prima tappa, provenendo dall’Italia, è l’Abbazia di Orval. Sicuramente l’abbazia di Orval è una di quelle conservate e curate con piú attenzione, un luogo tranquillo dove tutti i turisti sono piú interessati a degustare la birra che a fare rumore. L’abbazia si trova tra le colline della Vallonia, distante da villaggi e strade principali

  • 151896 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social