Su e giù per Vallonia e Fiandre

Il Belgio merita veramente un bel viaggio. Io ed il mio ragazzo abbiamo voluto fare un giro che non comprendesse solo le mete più note, ma assaggiare anche un po’ di quei luoghi poco conosciuti a noi, quaggiù. E così ...

  • di stefania2
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il Belgio merita veramente un bel viaggio. Io ed il mio ragazzo abbiamo voluto fare un giro che non comprendesse solo le mete più note, ma assaggiare anche un po’ di quei luoghi poco conosciuti a noi, quaggiù. E così siamo stati via dieci giorni, dal 14 al 23 agosto (non vi dico la stanchezza, alla fine), spendendo a testa circa € 700,00, tutto compreso. Cercherò di comunicarvi informazioni pratiche più che di darvi dati su arte e cultura... tanto per quelle c’è Google, no? Consigli ed informazioni generali: portarsi K-way ed ombrello, perché non c’è giornata in cui non faccia almeno una pioggerellina di qualche minuto (se va bene!); la temperatura, in questi dieci giorni, è stata tra i 12° e i 24°. Secondo: mentre la birra è a buonissimo prezzo, l’acqua è inavvicinabile (€ 6 la bottiglia, nei ristoranti), pertanto procurarsela nei supermarket o, meglio ancora, partire con la scorta. Terzo: sfruttate le mattine per muovervi, perché poi tutto (chiese, musei, negozi) chiude presto, d’estate alle h 18,00 (anche se, una volta, siamo riusciti a fare spesa dopo le h 20,00, a Bruxelles). Le città e cittadine belghe si visitano bene a piedi, in ogni caso, i mezzi pubblici, come noto, sono stra-efficienti. Per chi va in auto: preparate le monetine, perché, eccetto la domenica, in genere i parcheggi sono tutti a pagamento. Sempre per gli automobilisti: se non siete in autostrada, per fare benzina può capitarvi di imbattervi in distributori che, se chiusi, accettano solo carte di credito per il fai-da-te.

14 agosto Dato che la mattina ho dovuto lavorare, siamo partiti alle h 14,00 di modo da non dover affrontare il viaggio tutto il giorno dopo, per giunta ferragosto: sono circa 1300 km da dove abitiamo noi.

Pochissimo traffico, passiamo il confine con la Svizzera, dove paghiamo il bollino per l’autostrada: poco meno di € 30,00, valido per tutto l’anno e comprensivo anche del passaggio attraverso il traforo del San Gottardo, quasi 30 km di galleria a doppio senso di marcia. Pernottiamo in un paesino nella Svizzera tedesca e spendiamo € 126,00 per una doppia in un hotel di livello medio. 15 agosto DINANT-NAMUR La mattina, dopo una buona colazione, ripartiamo; attraversiamo Francia, Lussemburgo e, finalmente, arriviamo in Belgio, in Vallonia, intorno alle h 14,00. Cerchiamo l’hotel “Le crête”, nel villaggio di Falmignoul, vicino a Dinant, che abbiamo trovato tramite internet, nel quale ho fermato una doppia per tre notti, ad € 70,00 a notte, tramite telefono (tutte le prenotazioni sono state fatte per telefono, in francese, ma parlano tutti anche l’inglese). È un posto carino: in realtà le camere non sono un granché, ma in bagno c’è addirittura una vasca gigante e la colazione è eccellente. In ogni caso, questo è il nostro punto di partenza per le escursioni dei prossimi giorni, dato che Dinant è piuttosto centrale rispetto alle località che vogliamo visitare. Scendiamo i bagagli, poi corriamo a Dinant, meravigliosa cittadina lunga e stretta, costruita tra il fiume Mosa ed il monte retrostante, con una notevole cittadella in cima al monte, che si raggiunge attraverso una rapida (e ripida) funivia, per circa € 6,00. Il panorama è notevole. È ferragosto, e nella Mosa c’è una specie di parata di barche che sembrano carri di carnevale. Ci becchiamo un po’ dell’acqua dei gavettoni che volano. Assaggio la mia prima kriek, birra alle ciliegie che ho riportato a casa in quantità industriale.

Per cena decidiamo di recarci a Namur, circa 30 km più a nord. Città di media dimensione, niente di particolare ma con la cittadella più grande d’Europa, mi sembra. Proprio su alla cittadella ci prendiamo le patatine fritte più buone di tutta la vacanza, da una signora che all’inizio ci ispira poco perché non è pulitissima

  • 10745 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social