Tra fiamminghi e valloni

E’ vero, il Belgio non è una meta tra le più gettonate, soprattutto in inverno, ma il mio motto è che un viaggiatore non si può fermare a mete scontate ma deve andare oltre. Strano Paese il Belgio: due lingue ...

  • di Giovanni D
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Non c’è che dire, è veramente una bella piazza, non particolarmente grande ma ricca di palazzi (le case delle corporazioni) che la impreziosiscono, soprattutto nelle ore serali quando una sapiente illuminazione fa scomparire quella patina di grigio che caratterizza molti degli edifici.

In generale devo dire che il centro della città presenta molti palazzi d’epoca non particolarmente curati; insomma l’Italia non è sempre l’ultima! Dappertutto si trovano cioccolaterie che assomigliano a delle boutiques (anche per i prezzi) e si fanno concorrenza nelle creazioni più originali a base di cioccolata (fontane di cioccolato, animali a grandezza naturale etc.).

Imbocchiamo rue de Bouchers ed è davvero un’esperienza resistere ai richiami dei camerieri che, sull’uscio dei ristoranti, cercano di accaparrarsi i clienti: noi, però, dirigiamo senza esitazioni verso Chez Leon, indicato dalla Lonely come un ristorante dal buon rapporto prezzo-qualità.

In effetti è uno dei locali più affollati della via ma non abbiamo difficoltà a trovare posto, complice anche il fatto che è un mercoledì sera.

Scelgo il “completo” di Leon che consiste in un tegame di moules in brodo (cozze), davvero abbondante, nonché in un pomodoro guarnito di gamberetti ed accompagnato da patate fritte e birra (prezzo 26 euro).

Mia moglie si accontenta di una soup di crostacei mentre mia figlia mangia, gratis, un piatto di pasta alla bolognese tutt’altro che appetitoso, almeno a suo dire.

Sono molti, comunque, i ristoranti di questa strada che propongono menu gratis per i bambini e quindi vi consiglio, se avete bambini, di proporre direttamente al cameriere sulla strada il pasto gratis, sempre che non sia lui a offrirlo.

La sera termina con una passeggiata tra le vie del centro, piene quasi soltanto di turisti che si soffermano sulle vetrine dei negozi di cioccolata, gli unici ad essere aperti nonostante l’ora non sia particolarmente tarda.

Il giorno seguente, dopo una ricca colazione all’hotel in un’area riservata a coloro che occupano stanze business come la nostra, ritorniamo sulla Grand Place che è il punto di partenza del nostro giro della città.

A seguire andiamo a vedere il Manneken Pis, la statua simbolo della città, situato all’incrocio tra due strade molto pittoresche, piene peraltro di negozi gestiti da cinesi; nei dintorni si trova anche uno dei tanti murales che costellano la città.

La tappa successiva è la chiesa di Notre Dame de la Chapelle, indicata dalla guida come la più antica della città, in stile gotico; successivamente dirigiamo in piazza di St. Gery, piuttosto piccola, ma dove c’è un vecchio mercato della carne oggi adibito a museo sulla storia urbanistica della città; approfittiamo del caldo della struttura coperta del vecchio mercato per recuperare un po’ di energie.

La giornata fredda ci induce a fare piccole soste in ogni chiesa che troviamo aperta, anche perché sono tutte riscaldate: visitiamo così la chiesa di S. Nicolas e di Santa Catherine, nell’omonima piazza, molto bella perché piena di bancarelle che vendono pesce e cozze, insieme ai tanti ristoranti di pesce; vi sono anche delle pescherie che preparano piatti caldi.

Ritorniamo verso la Grand Place salendo all’ultimo piano di un grande parcheggio (Parking 58) per godere di una vista panoramica della città (è gratis) e passando attraverso boulevard Anspach, con sosta dinanzi al palazzo della Borsa.

Nei pressi della Borsa troverete un Mc’ ed un Pizza Hut, dove eventualmente fare una sosta se non altro per usufruire delle toilette (in Belgio sono tutte a pagamento); noi ne approfittiamo anche per mangiare qualcosa, atteso che la temperatura rigida e la lunga passeggiata ci hanno lasciato a corto di calorie

  • 1545 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social