In estate scegli il lago!

4000 km da Napoli ai laghi di Garda e di Costanza, con pit-stop nelle città d'arte lungo la via

  • di alistair
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Quest’anno abbiamo deciso di rinunciare alle vacanze al mare per un bel viaggio itinerante.

La nostra infaticabile e non più giovane auto ha percorso ben 4.000 Km da Napoli alle Alpi Bavaresi e ritorno, senza poter contare quelli che abbiamo instancabilmente macinato a piedi per incantevoli sentieri di montagna, lungo i laghi che abbiamo visitato e i deliziosi borghi, villaggi e città ricche di fascino che abbiamo attraversato!

Abbiamo strutturato il nostro itinerario di viaggio prevedendo opportune soste per le percorrenze più lunghe e prenotando gli alberghi con discreto anticipo sul web.

Prima tappa Firenze: città che conoscevamo già abbastanza bene ma che non perde mai il suo impareggiabile fascino.

Pomeriggio e serata dedicati al più classico dei percorsi: Santa Maria Novella, Santa Maria in Fiore, Piazza della Signoria, Ponte Vecchio.

Ad ogni modo il nostro viaggio comincia con una singolare disavventura.

La prima notte fuori casa infatti, finisce per rivelarsi un vero “incubo” .

Difatti, avevamo prenotato una camera all’Hotel Crocini a poche centinaia di metri dal Centro storico ed a due passi dai Lungarni.

Nulla o poco da dire sulla struttura e sulla cortesia dell’albergatore che si è mostrato abbastanza comprensivo e solidale con noi per quanto accaduto.

In breve, la nostra camera era situata al pian terreno fronte strada (ribadisco, pieno centro città, zona a traffico limitato, densa di strutture alberghiere).

Durante la notte cominciano ad arrivare, proprio sotto la nostra finestra, numerosi carri gru che, depositano, o meglio, scaricano violentemente sul selciato numerose auto prelevate altrove ed applicano a quest’ultime, delle “ganasce”, tra concitate voci di operai e grida sovrumane di vario genere.

Le auto prelevate dai divieti di sosta, nel corso della stessa nottata sarebbero state poi via via recuperate (dietro pagamento della relativa cauzione) dai loro proprietari.

Queste rumorosissime operazioni, che hanno provocato un frastuono infernale sono durate praticamente tutta la notte, impedendoci di chiudere letteralmente occhio ed a nulla sono valse le telefonate fatte sia ai carabinieri (che hanno scaricato subito la responsabilità alla polizia municipale) che ai vigili urbani, i quali ci hanno ribadito telefonicamente che quel sito (la strada prospiciente il nostro albergo, Corso Italia) era stato individuato per quella notte, come “parco auto” delle auto sequestrate.

Abbiamo trovato semplicemente scandaloso che per queste operazioni una città come Firenze (per la quale il turista dovrebbe essere una fondamentale e preziosa risorsa) non possa trovare una area più adeguata e ci siamo ripromessi di denunciare la cosa alle autorità preposte ed alla stampa locale.

Ma questa disavventura non ha per nulla intaccato il nostro entusiasmo per cui, dopo la notte passata completamente in bianco, in mattinata si parte subito verso il lago di Garda, destinazione Limone sul Garda, sulla sponda occidentale del lago.

Limone è senz’altro una delle località più suggestive della costa gardesana, abbarbicata com’è alle pendici del monte che la sovrasta e nel quale si “incastona” come un piccolo gioiello.

Siamo rimasti per una settimana dal 9 al 16 agosto all’ Hotel “Villa Gardenia”, molto grazioso e confortevole, con una bella vista sul lago e soprattutto con una ottima cucina, affidata alle cure di un valente e giovane chef salentino, che ha deliziato i nostri esigenti palati.

Nel corso della settimana abbiamo visitato molte delle ridenti località che si susseguono sui due litorali

  • 12317 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Enzo Rana
    , 29/6/2010 15:51
    Che bel viaggio! Leggendo la parte del racconto relativa a Monaco non ho potuto fare a meno di ricordare i miei giorni in questa bellissima città. L'English garten è qualcosa di meraviglioso!!!!
    Complimenti!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social