Barcellona e dintorni

Viaggio itinerante tra città, monasteri e Costa Brava

  • di DavVero1980
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo la positiva esperienza del viaggio itinerante fatto lo scorso anno in Germania, anche quest'anno io, mio marito e il nostro bimbo di 6 anni avevamo voglia di ripetere un'esperienza di questo tipo. Avevo però anche voglia di mare. Così ho pensato che una meta interessante per conciliare mare e viaggio itinerante potesse essere la Spagna; in particolare mi sarebbe piaciuto visitare Barcellona e dintorni visto che non ho mai visto questa città. La mia idea iniziale era di abbinare alla visita della città, un giro in Costa Brava. Poi mi sono lasciata scoraggiare da due aspetti: il primo che il periodo estivo avrebbe portato tutti sulla costa, il secondo che, essendo una costa caratterizzata da cale e costoni, potesse essere molto stressante guidare considerando anche il traffico. E visto che a me e a mio marito non piace stressarci in vacanza, ho cominciato a studiare un percorso alternativo. Tra le varie ricerche internet e letture di guide turistiche mi sono imbattuta nelle foto del Monastero di Montserrat che, dalla mappa, vedevo non distare troppo da Barcellona. Volevo assolutamente vederlo. E dà lì, il mio percorso immaginato in Costa Brava si è trasformato nel viaggio on the road tra Monasteri e Costa Brava; viaggio che qui di seguito vi racconterò.

17-19 luglio: Barcellona e Monastero di Montserrat

Nel tardo pomeriggio di domenica 17 luglio partiamo alla volta di Barcellona: volo Ryanair da Bologna. Notti a Barcellona: 2.

Atterriamo a Barcellona in serata. Avevo letto che da febbraio 2016 avevano aperto una nuova linea di metropolitana che portava direttamente in città e che faceva concorrenza al vecchio tragitto treno+metro, anche se secondo alcuni la metro era conveniente solo se bisognava raggiungere la zona universitaria altrimenti come tempo veniva più comodo arrivare in città con il treno. Noi però per praticità abbiamo optato per la metro: volevamo fare subito il biglietto di 2 giorni in modo da ottimizzare la spesa. La nuova linea della metropolitana è spettacolare: è una linea senza pilota, quindi guidata in maniera automatica, e la stazione ultramoderna. Entriamo e subito una ragazza spagnola gentilissima comincia a parlarci in italiano e ci dà qualche dritta per raggiungere il quartiere gotico dove si trovava il nostro albergo. La metropolitana appare alquanto vuota: infatti la maggioranza dei viaggiatori si era diretta verso il treno o verso altri mezzi di trasporto. Era surreale. Ma una volta scesi ed arrivati nel pieno della Rambla, ci ritroviamo quasi come in un'altra dimensione, con gente da tutte le parti quasi fosse un formicaio. Ci sistemiamo nell'albergo (Hotel Rialto), ci laviamo, ci facciamo una bella dormita pronti e riposati per il giorno successivo, l'unico giorno pieno che avremmo passato per intero in città. La scelta di fare solo due notti a Barcellona è stata dettata in parte dalla voglia di visitare anche altri posti in quella settimana, in parte anche dal fatto che con un bimbo non potevamo visitare tutti i numerosi musei che la città offre e abbiamo preferito goderci la città a modo nostro. Comunque in un giorno e mezzo a Barcellona siamo riusciti a vedere: la Sagrada Familia, la cui visita all'interno sebbene costosa assolutamente merita con i suoi giochi di colore (consiglio di comperare i biglietti online per saltare la fila; in alternativa recarsi alla mattina presto in modo da poter trovare i biglietti per la giornata: noi ci siamo andati alle 10 e abbiamo trovato posto per le 17), il parc Guell di Gaudì, le case di Gaudì, Barcelloneta con mangiata di paella, passeggiata nella Rambla, il quartiere gotico con la sua cattedrale e i vicoli stretti e il mercato Boqueria

  • 12186 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social