Barcellona, istruzioni per l'uso

Consigli per una visita senza problemi

  • di Albabib
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

Io e mio marito siamo stati a Barcellona per 6 gg. (dal 22 al 28 giugno 2012) e abbiamo pensato di condividere con i TPC questa serie di consigli pratici, che speriamo possano aiutarvi per la visita della città.

Non abbiamo fatto la Barcellona Card perché non ci sembrava conveniente e a conti fatti è stato proprio così. Card 5 gg. 47 euro cad. (-10% acq. Online 42,30€). Inoltre non è una card a ore ma a giorni.

Voli

Abbiamo volato con AirOne da Venezia, spendendo 104,00 euro in due, con 1 bagaglio in stiva compreso. In realtà avevamo prenotato il rientro per il 27, ma ci hanno spostato il volo di un giorno esatto, così abbiamo dovuto allungare il soggiorno. Ora possiamo dire che i 5 gg. che avevamo programmato all’inizio sarebbero stati più che sufficienti per visitare Barcellona.

Collegamenti da e per l'aeroporto

Appena fuori dal Terminal 1 (dove atterra Airone) partono gli aerobus A1 che vanno a Plaza Espanya, Universitat e Plaza Catalunya. Attenzione: al ritorno le fermate sono diverse. Partenza da Plaza Catalunya, non si ferma a Universitat ma ad una fermata successiva (non ricordo il nome), Plaza Espanya, Aeroporto Terminal 1. Il biglietto, che costa 5,65 euro a tratta, si acquista ad un banco davanti alla porta dell’aerobus.

Gli aerobus partono uno dopo l’altro praticamente senza sosta, quando parte uno è già arrivato il secondo, molto comodo. Dal Terminal 2 partono gli Aerobus T2 e fanno lo stesso tragitto.

Metropolitana

T10: una tessera non nominativa (per cui ce la si può passare) dal costo di 9,25 euro che vale 10 corse in metropolitana. Il prezzo di un biglietto singolo costerebbe 2 euro. Per noi è stata conveniente: in 6 gg. abbiamo utilizzato due tessere (nonostante i molti km fatti a piedi!).

Hotel

Abbiamo alloggiato 6 notti (tot. 602,00 euro senza colazione) all’hotel Ciutad Vella (Carrer Tallers 66), un 3 stelle senza infamia e senza lode. La via dove si trova di sera sembra sporca e abbandonata, in realtà di notte passano i camion a pulire e dopo le 10 di mattina i negozi incominciano ad aprire (alcuni alle 11) e la via prende vita. E’ una via “musicale”, nel senso che ci sono diversi negozi musicali e di gadget metal-horror. Abbiamo prenotato con Vivastay tramite TriVaGo risparmiando parecchio rispetto ad altri siti. Noi abbiamo scelto di non fare la colazione in hotel ed è stato un bene, da quello che abbiamo visto era abbastanza misera (8,50 euro a testa).

Pregi:

· Pulito, io soffro di forte allergia agli acari e non ho avuto problemi (di solito quando viaggio devo prendere gli antistaminici). Il pavimento è di linoleum, non di moquette, e questo aiuta.

· Bottiglie di acqua sempre disponibili in frigo nella sala colazione (che si trova in ingresso accanto alla reception). Con il caldo che c’era abbiamo risparmiato parecchio.

· Internet gratuito in camera, anche se il WiFi non funzionava bene ed abbiamo dovuto farci prestare un cavo. Un PC con stampante disponibile in ingresso.

· Molto comodo al centro, Carrer Tallers è la prima laterale della Rambla (partendo da Plaza Catalunya). La metro più vicina è Universitat.

· La camera ha la cassaforte, per chi vuol lasciare denaro o documenti importanti.

· Il bagno è comodo, la doccia spaziosa, naturalmente non c’è il bidet.

· All’ultimo piano c’è una piccola terrazza con erba finta ed una Jacuzzi (che noi non abbiamo sfruttato).

Difetti:

· Si sentono parecchio i rumori della strada, anche chiudendo balconi, finestra e tenda

Annunci Google
  • 16895 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Micky Panariello
    , 28/5/2013 15:39
    Grandissima e utilissima guida, l'ho stampata per portarla con me ad agosto per la mia prima volta a Barcellona!
    Grazie

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social