Barça e la festa di San Juan

Anteprima d'estate a Bercellona nei giorni della festa nazionale spagnola, arte, cultura, mare e fiesta.

  • di Gramy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

21 giugno partiamo da Milano Malpensa con volo Easy Jet alle 6 e 40 del mattino ed arrivo previsto per le 8 e 15, così da poter sfruttare tutta la giornata. Costo totale del biglietto a/r 122 eur. Arrivati all’aeroporto decidiamo di affidarci i mezzi pubblici per raggiungere il nostro Bed and Breakfast ed infatti non ci sbagliamo: come per il resto delle città europee aeroporto e centro sono ottimamente collegati ad un costo decisamente inferiore rispetto agli Aerobus (una differenza di ca 15 eur). Siamo viaggiatori fai da te ed abbiamo prenotato via internet anche il Bed and Breakfast. La Gasthouse Granvia ci accoglie in un bel palazzo della Granvia de les Corts Catalanés a pochi passi dalla fermata Rocafort della metropolitana ed a mezz’ora di cammino da Plaça de Catalunya. I gestori, due ragazzi del nord Europa, ci tengono particolarmente alla puntualità ma anche se arriviamo qualche ora prima del previsto, molto gentilmente, dietro promessa che saremmo tornati ad un orario prestabilito, decidono di tenerci le valigie (molto molto piccole). Costo per 3 notti 165 eur colazione esclusa (che però acquistiamo a 15 eur al giorno – ma ne vale davvero la pena).

Il primo giorno lo trascorriamo a zonzo tra le Ramblas e la zona mare, il Barrì Gotico per tornare alle Ramblas e visitare il mercat del la Boqueria. Siamo rimasti stupiti nel vedere cibi di ogni genere (ci sono perfino negozi dedicati solo alle uova) e soprattutto per i prezzi per nulla acchiappa turisti boccaloni. Passeggiamo fino all’arco di trionfo e per l’ora di cena ci siamo diretti alla Barceloneta e poi fino al porto olimpico dove abbiamo mangiato una gustosa ed abbondantissima paeilla al Tiglado de Monchos uno dei tanti ristoranti del porto. Scelto non per caso, ma per la magnifica brace sul quale abbiamo visto passare ottimi pesci alla griglia. Durante la cena abbiamo notato che molti degli avventori sono locali…indice di buona cucina. Costo nella norma, 45 eur con una bottiglia di vino.

Unico inconveniente è che la metropolitana chiude a mezzanotte e quindi come Cenerentola siamo scappati verso il nostro albergo.

Il secondo giorno, dopo un’ottima colazione al nostro B&B (raccomandata dal gestore) ci dirigiamo verso la Sagrada Familia fermandoci prima a visitare la Plaza de Toros dove un gentilissimo ma quasi incomprensibile (parla solo Catalano) custode ci ha dato alcune notizie sulla storia e sulle usanze della corrida locale. Proseguiamo verso la famosa ed incompleta (dicono che per motivi scaramantici i lavori non si fermeranno mai) chiesa progettata da Gaudì. Paghiamo un biglietto “salato” di 14 eur. La vista di quest’imponente opera ripaga a pieno il biglietto. Restiamo colpiti in particolare dalla facciata della passione e dal museo dove si possono ammirare i progetti di Gaudì e dei suoi collaboratori. Nel pomeriggio, dopo un paio d’ora di sosta al mare (dopo il lungo e freddo inverno e l’inclemente primavera di quest’anno ne avevamo tanto bisogno) abbiamo visitato il Parco Guell con le costruzioni/sculture di Gaudì……ed intanto cercavamo di ricordare alcune scene del famoso film di Woody Allen “Vicky, Cristina, Barcelona”.

Per cena, cercando di ritrovare i gusti delle tapas andaluse siamo andati alla ricerca di locali para tapear. Dopo vari tentativi molto indirizzati ai turisti siamo entrati alla El Xampanyet in carrer de Montcada nel Barrì Gotico dove l’affollamento introno al bancone ci ha richiamati. Ottime tapas servite con cerveca fresca o con un vino bianco locale, ma attenzione ai prezzi, è sempre bene informarsi prima che piangere su una cuenta troppo elevata

  • 1487 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social