Barcellona di Ilaria e Ivan

2 giorni a zonzo x Barcellona

  • di fairymila
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao a tutti,

Sono Ilaria e volevo raccontarvi dei miei 2 giorni passati a Barcellona (dal 16/7/2010 al 18/7/2010) insieme al mio fidanzato Ivan.

VOLO

Easyjet (prenotato a febbraio) andata e ritorno da Malpensa a 66 € a testa.

HOTEL

NH Duc de la Victoria – 2 notti in camera matrimoniale con colazione inclusa 90 € la coppia a notte.

Questo hotel si è rivelato davvero 1 ottima scelta, in quanto è situato in una traversa della Rambla, quindi veramente comodo x muoversi, con la metro a meno di 5 minuti; ma allo stesso tempo era in una zona silenziosa, quindi non abbiamo avuto problemi di schiamazzi notturni. La colazione era a buffet, ottima e abbondante, e il personale molto gentile. Abbiamo potuto lasciare a loro i bagagli x una giornata intera e al ritiro, ci hanno anche dato la disponibilità di una bagno x sistemarci prima di andare in aeroporto.

SPOSTAMENTI

X andare in albergo dall’aeroporto abbiamo preso un taxi, anche perché non avevamo minimamente idea di dove fosse situato. La scelta è stata azzeccata in quanto dalla Rambla partono una serie di vialetti nei quali ci saremmo sicuramente persi, visto anche che era buio. X il ritorno, ormai conoscendo la città, abbiamo preso il bus che da Plaza Catalunya va diretto all’aeroporto.

Abbiamo fatto il T10, un biglietto non nominale con il quale si possono fare 10 corse al prezzo di circa 8 €. Noi abbiamo sempre usato la metro, anche perché con il T10 si può cambiare linea senza che vengano considerate 2 corse, basta non uscire dalla metropolitana.

1° GIORNO

  • SAGRADA FAMILIA: quasi un’ora di coda x entrare, ma ne è valsa la pena. Abbiamo preso l’audioguida x cercare di capire qualcosa di quest’opera immensa e complicata. I lavori sono ancora in corso, e soprattutto all’interno è tutto un cantiere. Vista dall’esterno è davvero imponente, è parecchio strana! L’interno dà la sensazione di essere in un bosco circondati da alti alberi, e le immense vetrate colorate creano dei giochi di luce molto particolari. Abbiamo preso anche un ascensore x ammirare il paesaggio tra i pinnacoli della chiesa.
  • CASA MILA’ (LA PEDRERA): altra opera del genio strambo di Gaudì. Siamo entrati in questo edificio dove abbiamo potuto visitare l’appartamento e il tetto. La terrazza sul tetto è davvero particolare, con pinnacoli e altre forme strane.
  • PARC GUELL: il parco è situato su una collina da cui si può avere una bella visuale dall’alto della città. E’ davvero molto bello, c’è un immensa terrazza con un ottima vista, e poco più sotto c’è la famosa fontana con la salamandra.
  • CASA BATLLO’: l’abbiamo vista solo dall’esterno, ma la facciata secondo me è davvero bella.
  • MERCATO DELLA BOQUERIA: tappa da non perdere, x poter gustare un ottimo succo di frutta ghiacciato fatto all’istante.
  • RAMBLA: l’abbiamo percorsa dall’inizio alla fine, fino al porto. E’ particolare, con bancarelle, artisti, negozi… Attenzione però a tenervi ben stretto il portafoglio.
  • EL BOSC DE LES FADES : tappa d’obbligo x chi come me ama il fantasy. In questo bar è stato ricreato un bosco, con alberi con le facce, fatine, pozze d’acqua… E’ davvero molto suggestivo; siamo arrivati mentre simulavano un temporale. Rimane proprio sulla Rambla, di fianco al Museo delle Cere.
  • ZONA DEL PORTO E ACQUARIO: questa zona è collegata alla città da un ponte di legno, da vedere anche la statua di Cristoforo Colombo che indica il mare. L’acquario è carino, più piccolo rispetto al nostro Acquario di Genova, e più concentrato sulle specie del Mediterraneo. C’è un bel tunnel che passa attraverso la vasca degli squali.

2° GIORNO

  • FONTANA MAGICA: essendo giorno era spenta, ma è davvero grande.
  • PARC MIRO’: bel parco, con un sacco di palme abitate da pappagallini verdi. All’interno c’è la statua Dona i Ocell di Mirò.
  • PUEBLO ESPANYOL: è un’attrazione rimasta dall’esposizione universale. E’ la ricostruzione di un villaggio in base ai vari stili spagnoli, imitando cittadine reali. Io l’ho trovato molto turistico…
  • CATTEDRALE: non siamo entrati, l’abbiamo vista solo dall’esterno.
  • SANTA MARIA DEL MAR: idem come sopra.
  • ZOO: è stata una piacevole sorpresa. Oltre ad essere davvero grande, con tantissimi animali, comprende anche un piccolo delfinario dove fanno gli spettacoli.

X concludere, Barcellona è davvero una bella città. Come ci aspettavamo ci ha sorpreso x la sua stranezza, ma è proprio questa a renderla affascinante. In 2 giorni si riesce a vedere parecchio, alzandosi abbastanza presto al mattino e senza prendersi troppe pause. E’ ben servita (mai aspettato un metrò più di 5 minuti), piena di mappe e indicazioni, quindi si trova tutto. La gente è gentile e cordiale, e sempre ben disposta a dare indicazioni

Al prossimo viaggio.

  • 3337 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social