Metropoli del Mediterraneo: Barcellona

La scelta di Barcellona è stata molto casuale...

  • di descriazzurro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Durata soggiorno: dal 3/03/2009 al 7/03/2009 Compagnia aerea: Raynair La scelta di Barcellona è stata molto casuale. Personalmente l’avevo già visitata 9 anni fa, quindi contavo di andare in un’altra città. Ma un giorno, controllando i voli della Ryanair mi accorgo che costano veramente poco per Barcellona: 1 € a persona a tratta senza tasse!! Bè, un’occasione del genere non posso certo farmela scappare! Così prenoto 4 posti: io, Mirko (il mio fidanzato), mio fratello Maurizio ed il suo amico Enrico. Tramite l’agenzia di viaggi trovo l’hotel “VIA AUGUSTA” (www.hotelviaaugusta.com) che si trova in Via Augusta (!) nella zona Gràcia, a nord della città. È un hotel molto bello, curato e pulito. Abbiamo pagato 35 € a notte a persona, senza colazione. La fermata più vicina della metropolitana è Fontana (linea verde), 5 minuti a piedi dall’hotel. 03 marzo 2009 Alle 17 ci troviamo in aeroporto. Avevo fatto il web check-in, quindi niente coda, subito ai controlli e poi al gate. Prima però una bella merenda non ce la toglie nessuno! Partiamo in orario, e circa in un’ora e quarto siamo a Girona. L'aeroporto dista circa 103 km da Barcellona, ma a noi poco importa…per quello che abbiamo pagato il volo! Ci dirigiamo subito a prendere il “Barcellona bus” (12 € solo andata / 21 € andata e ritorno). E’ probabilmente il mezzo di trasporto più conveniente tra l'Aeroporto di Girona ed il Centro di Barcellona. Il servizio di bus è fornito da una società indipendente che non ha relazioni commerciali dirette con Ryanair. Tuttavia gli orari di partenza e di arrivo coincidono con gli arrivi e le partenze della compagnia aerea. Il bus ferma alla stazione degli autobus vicino alla fermata della Metro Arc de Triomf (linea rossa, L1). Prendiamo subito un biglietto della metropolitana (1,35€ a biglietto), ma ci rendiamo conto che sarebbe meglio comprare il T10, 10 biglietti appunto non nominativi al prezzo di € 7,70. Ci sono anche abbonamenti giornalieri o settimanali. Dopo esserci sistemati in hotel, siamo usciti tutti per una cena veloce in un posto lì vicino.

04 marzo 2009 La giornata inizia con il tour sul bus scoperto “Bus Turistic”. Abbiamo scelto di prendere il biglietto per 2 giorni, al costo di 27 euro, in cui è incluso un carnet di sconti. L’itinerario è stato: Partenza da Casa Milà (detta la Pedrera), che è il più grande contributo dato da Gaudì all’architettura di Barcellona. L’ingresso costa circa 13 euro con lo sconto, e ne vale veramente la pena: è spettacolare ed allo stesso tempo estrosa. Si prosegue poi in Placa d’Espanya da cui si raggiunge il Montjuic. È la montagna situata tra la città ed il mare. Sulla sua cima c’è un suggestivo castello, sede di un museo. Facendo un giro tra i suoi tortuosi sentieri, siamo giunti al Poble Espanyol: un villaggio che raggruppa sotto la forma di un paese vero e proprio, i luoghi tipici della Spagna e le diverse rappresentazioni dell’arte delle sue regioni. Il costo dell’ingresso è di 6,20 euro scontato. Essendo ormai ora di pranzo, ed avendo ripreso il bus per tornare al porto, abbiamo deciso di andare al Maremagnum (enorme complesso ricreativo costellato di negozi, ristoranti e disco-pub) a mangiare. Purtroppo avendo iniziato a piovere, abbiamo cambiato il programma del giorno, e siamo andati al Museo di Picasso (Carrer de Montcada, 15 - aperto dalle 10:00 alle 20:00, Lunedì chiuso - biglietto d’ingresso 9€) che conta la collezione di opere di formazione e di gioventù dell'artista più completa di tutti gli altri musei esistenti oggi. Allestito nei palazzi gotici medievali nel quartiere Gotico, il Museo raccoglie specialmente le opere che l'artista dedicò all'amico Sabartès di cui sono esposti alcuni ritratti

  • 5030 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social