Barbados, una piccola delusione

Tanta spesa, poca resa

  • di doris74
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Partecipanti: io (al 4 mese di gravidanza), mia figlia di 3 anni, mio marito

La nostra scelta è ricaduta su Barbados in primo luogo perchè non sono richieste particolari precauzioni sanitarie, poi perchè British aveva un'ottima offerta (1440 Euro in tre) ed infine perchè le recensioni dei turisti per caso erano più che buone.

Purtroppo le nostre aspettative sono state deluse.

Premetto che siamo viaggiatori incalliti ed abbiamo avuto la fortuna di visitare parecchi Paesi, oltre al nostro, ma Barbados ci ha lasciato un po' di amaro in bocca.

I racconti degli altri turisti sono ricchi di dettagli su quello che c'è da fare o vedere, quindi mi limiterò a descrivere quello che mi è piaciuto, quello che mi ha deluso e a darvi alcuni consigli pratici.

Informazioni pratiche e consigli

  • Cambio Barbados $ / Euro = 0,4 (100 Euro circa 255 BBD). In tutte le banche cambiano gli Euro ma attenzione ai Bancomat, non tutti fanno parte del circuito Cirrus/Maestro.
  • Il dollaro americano è accettato ovunque. 1 USD = 2 BBD. Molti ristoranti indicano i prezzi in dollari americani, quindi attenzione!
  • Appena arrivati in aeroporto procuratevi una delle cartine disponibili all'ufficio del turismo (Barbados in a Nutshell)
  • Per raggiungere Sandy Lane e Paynes bay c'è un comodo parcheggio pochi metri prima del bar CocoNutz (andando verso nord il parcheggio è a destra) e si può accedere alla spiaggia direttamente dal CocoNutz. Tra l'altro fanno ottimi cocktail. In alternativa circa 200mt più avanti c'è un accesso difronte alla fermata dell'autobus, che porta esattamente nella via di mezzo tra le due spiagge. In fondo a questa stradina è anche disponibile una doccia.Se vi viene nostalgia del cibo italiano, Mama Mia ad Hastings propone pizza ed abbondati piatti di pasta a prezzi accessibili (30-40 BBD)
  • Voglia di un caffè espresso? Sempre Mama Mia a 4,5 BBD anche a colazione o nel piccolo bar al centro commerciale di fronte all'Accra Hotel a Rockley (catena Love Italia o qualcosa del genere).
  • Se siete in vena di shopping duty-free, noi abbiamo trovati prezzi molto migliori al Limegrove a Holetown che in centro a Bridgetown. Posso dirvi che gli orologi Tag Heur hanno prezzi molto migliori che in Italia. Per Omega invece abbiamo trovato ottimi prezzi al Duty Free dell'aeroporto.
  • Le spiagge di Rockley e Worthing sono dotate di docce e bagni pubblici pulitissimi.
  • Bisogna fare attenzione quando si percorrono strade secondarie perchè le buche sono in ogni dove. Noi abbiamo noleggiato una Kia Picanto e con un po' di attenzione ce la siamo cavata bene. Ho noleggiato on-line tramite Express Rent a Car che secondo me ha ottime tariffe (ma attenzione, bisogna prenotare on line e pagare cash in USD). La benzina è attualmente sui 1,5 Euro/lt.
  • Potendo scegliere secondo me è preferibile cercare una sistemazione nei dintorni di Paynes Bay oppure tra Rockley e St. Lawrence Gap. Qui si trovano belle spiagge ma anche ristorantini per i pasti.
  • Se scegliete una sistemazione con cucina portatevi da casa un pacco di pasta. Al Supermercato abbiamo pagato l'unica pasta italiana disponibile circa 3,5 Euro (in alternativa ci sono marche messicane o americane a circa 2 Euro, ma che aspetto!)
  • Zanzare: ci sono e sono affamate di turisti. La nostra bimba è stata divorata nonostante i repellenti...
  • Per andare a Silver Sand seguite i cartelli DeAction
  • Se vi va un hamburger di pollo consiglio Chefette, non è male
  • Rum Mount Gay: abbiamo fatto la visita guidata e comprato diverse bottiglie di rum (effettivamente ottimo) per poi scoprire che lo vendono anche in un'enoteca della nostra città a pochi Euro in più...

Quello che mi è piaciuto

  • Le spiagge di Sandy Lane e Paynes Bay, Enterprise Beach, la spiaggia di Worthing con tutte le sue piccole e tranquille calette, la spiaggia di Rockley (o Accra Beach)
  • Bathsheba e tutto il paesaggio circostante (qui si vede come era Barbados prima della colonizzazione americana...). Vale la pena fare un bel giretto sulle colline che sovrastano il paesino.
  • Il mercato del pesce di Oistins, tappa da fare sia per comprare il pesce (8 Euro 1Kg di tonno fresco!) che a cena il venerdì o sabato sera (baracchina di Uncle George ottima, porzioni abbondanti per 10 Euro a testa)
  • North Point
  • Il boardwalk tra la spiaggia di Rockely e Hastings, una bella passeggiata lungomare che ben si sposa con l'ambiente circostante, da fare di prima mattina o la sera dopo cena (ma non è illuminata)
  • The Gap per una passeggiata serale in mezzo a un po' di vita

Quello che non mi è piaciuto

  • La cementificazione eccessiva di tutta la costa che da Bridgetown va ad Oistins. Decine e decine di hotel, condomini, palazzi fatiscenti, centri commerciali, resort in costruzione, tutti costruiti sulla costa senza un criterio estetico né urbanistico.
  • Bridgetown: caotica, rumorosa e senza nulla di davvero carino da vedere
  • Il livello allucinante dei prezzi. Basta fare un giro al supermercato per rendersi conto di quanto costa tutto: latte (locale, UHT) 2,5 Euro, scatola di Corn Flakes 4,5 Euro, singolo vasetto di yogurt 1 Euro... Tanto per dare qualche prezzo. Questo nei supermercati più grandi! Ovviamente quasi tutto è importato (da tutto il mondo, non solo dagli Usa). Ne deriva che i ristoranti sono tutti molto cari.
  • Il traffico con tanto di smog! Ci siamo trovati almeno 4-5 volte in coda per 10-15 minuti ai semafori!
  • Il fatto di non trovare frutta autoctona. A parte le banane e il cocco, il resto è importato. Ananas, mele, arance, mandarini, tutto viene dalla Florida o dal Sudamerica. Ho trovato una Papaya al mercato e me l'hanno fatta pagare 8 Euro! Niente Mango, Passion Fruit solo nei cocktail. Stesso dicasi per la verdura, la maggior parte viene da fuori.
  • Crane Beach. Non so chi si sia inventato che è una delle più belle spiagge del mondo, credo che sia uno slogan del resort che sorge alle sue spalle. Non saprei come giudicare le spiagge della Sardegna o quelle delle Seychelles se questa è tra le prime 10 al mondo. Si tratta di una spiaggia lunga circa 500mt, incastonata tra due alte rocce (su una delle quali è ben posizionato e visibile il resort) e con alle spalle un palmeto in cui sono abbandonati rifiuti di ogni sorta. Noi l'abbiamo anche vista piena di alghe e disseminata di ombrelloni, il che l'ha resa ancora più orrenda.
  • Il mare: noi non l'abbiamo trovato affatto calmo come descritto da altri. Forse è una questione di fortuna ma considerando che siamo andati in piena stagione e siamo rimasti 8 giorni lo abbiamo trovato tranquillo un solo pomeriggio. Il moto ondoso è sempre stato piuttosto forte e devo dire che erano presenti correnti anche piuttosto intense e parecchie alghe.
  • Il tempo: Su 8 giorni abbiamo visto 4 mezze giornate di sole, abbiamo preso 4 acquazzoni (durata circa 1 ora) e per il resto cielo coperto. Forse questo ha anche influito sulla marea.

In conclusione, ci sono decine di altri posti che consiglierei di visitare prima delle Barbados. Sì c'è qualche spiaggia carina, ma lo trovo un posto un po' troppo artificiale, più adatto agli americani, con tanto di resort e centri commerciali.

  • 16739 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social