Dalla Svizzera al Canada

Attraverso le Montagne Rocciose e i parchi Banff e Jasper

  • di Raissa_10
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Viaggio organizzato con agenzia costo totale per persona 3000.- Franchi svizzeri, circa 3600 euro. Noleggio auto compreso, B&B con colazione, volo andata e ritorno Zurigo-Amsterdam-Calgary, Vancouver-Amsterdam-Zurigo.

20.06.2012

Il giorno della partenza è ormai arrivato: destinazione Calgary, Alberta, Canada. Alle 5.30 partenza da Ostermundigen verso la stazione di Berna dove prendiamo il treno che ci porterà fino all’aeroporto di Zurigo. Preso il treno, fra una dormitina e l’altra arriviamo a Zurigo pronti per prendere il volo. Un paio di strusi con il check-in elettronico, un momento col fiato sospeso quando la mia valigia viene pesata, ed ecco che finalmente abbiamo le nostre carte d’imbarco. Alle 9.20 decollo in direzione di Amsterdam. Dopo un’ora di volo eccoci di nuovo a terra su suolo olandese. Facciamo un altro controllo passaporti e metal detector e via verso la nuova porta d’imbarco. Come da programma partiamo alle 12.30 e nelle prossime 9 ore oltrepassiamo l’oceano Atlantico, sorvoliamo la Groenlandia e attraversiamo gran parte del territorio canadese. Puntuali come un orologio svizzero atterriamo a Calgary alle 13.30 ora locale. Oltrepassato il controllo della dogana andiamo a ritirare i bagagli. L’aeroporto è davvero pieno di persone bizzarre, sono tutti vestiti da cow-boy. Andiamo a ritirare la nostra auto, senza troppe domande o controlli ci consegnano le chiavi e noi, due piccoli svizzeri su un territorio immenso, giriamo in un autosilo altrettanto immenso per 10 minuti trascinando le valigie e cercando la nostra macchina. Finalmente la troviamo! Un SUV bianco Ford con appena 4000 km, odora ancora di nuovo! Dopo aver caricato le valigie e fatto scattare l’allarme delle auto vicine ci dirigiamo verso l’uscita per imboccare la Trans Canada Highway che ci porterà nel cuore delle Montagne Rocciose. Tappa veloce in centro a Calgary per vedere la città dall’auto e poi continuiamo. Dopo aver percorso 110 km da Calgary ecco che siamo nel bel mezzo delle Montagne Rocciose più precisamente a Canmore, dove passeremo le prossime 3 notti. Ci presentiamo al B&B che è un piacevole appartamentino con tanto di cucina, caminetto a gas, che si accende con un pulsante, sauna, e un bagno grande. Ci troviamo subito a nostro agio e Dennis, che è una persona molto gentile e disponibile, ci suggerisce cosa vedere e dove trovare gli animali. Data la foga di essere arrivati, via subito ad esplorare il paese e i dintorni!

21.06.2012

Dopo una bella dormita ecco che ci apprestiamo ad affrontare il nostro primo giorno sul territorio canadese. Come prima tappa ci dirigiamo a Banff e mentre percorriamo la strada entrando nel Banff National Park. Paghiamo il pedaggio in un casello che è come un piccolo chalet. Arrivati, ci dirigiamo alla Banff Gondola (di produzione svizzera) prendiamo la gondola che con un dislivello di 700 m in 5 minuti ci porta sul tetto delle Rockies sulla Sulphur Mountain e da lassù c’è una vista incredibile di montagne e foreste che si perdono a vista d’occhio. Le cime delle montagne sono ancora spolverate di neve e a valle una fitta foresta di piani di un color verde scuro molto intenso. Una svizzera moltiplicata per 1000. Passeggiamo fino alla vecchia stazione meteorologica e lì facciamo amicizia con uno scoiattolino. Scattiamo qualche foto e scendiamo di nuovo a valle per andare a vedere le terme di Banff e le cascate Bow, piccoline ma in piena in quanto in quei giorni c’era acqua alta. Passiamo a dare un’occhiata al Banff Spring Hotel, meravigliosa costruzione di fine ‘800 immersa nei pini e nelle montagne, è un luogo davvero suggestivo

  • 10756 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social