Arcobaleno balcanico

Ennesimo viaggio nei Balcani tra passato e futuro, riflessioni e speranze, godendosi il presente e tutto quanto questi paesi hanno da offrire

  • di Bushwag
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: uno
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Da ormai un anno ho iniziato a viaggiare nei Balcani e chi è interessato può trovare i diari che ho dedicato alle precedenti tappe (Sofia e Macedonia; Albania, Montenegro e Kosovo).

Mancherebbe quello su Belgrado e Novi Sad che conto di scrivere prima che i ricordi svaniscano.

Ora però è il momento di raccontare un nuovo tour che ha toccato più Stati: Serbia, Croazia e Bosnia, alla quale ho dedicato la maggior parte di questo viaggio.

In passato con un'ardita metafora gastronomica paragonai i Balcani ad un panino al lampredotto.

Proseguendo lo stesso gioco in ambito alcolico, la definizione sarebbe quella di un cocktail arcobaleno, quelle deliziose miscele multistrato e multicolore, magari con i colori della bandiera jugoslava, da servire con ghiaccio in un tumbler guarnito con olivetta (la Slovenia ?).

Gli ingredienti del “Balkan rainbow” sono ottimi ma, come nei summenzionati drinks, dopo i tristi eventi degli anni novanta, non si mescolano più come in passato. Anzi da quanto ho visto e sentito in questi viaggi, ho l'impressione che si vogliano sottolineare le differenze, e si è arrivati anche alla creazione di neologismi per incrementare differenze linguistiche su quella che era una base comune.

Tanto per rimanere in tema etilico, il consumo di pivo (birra) è piuttosto elevato nei Balcani, ed ogni Stato ha le sue marche di cui è orgoglioso. Ordinare per esempio una birra Jelen (serba) in Croazia non vi creerà grosse simpatie. E' una cosa a cui potremmo non prestare attenzione, per noi è normale bere del Nero d'Avola al Nord o del Barbera d'Asti al Sud, ma là il nazionalismo emerge anche in queste piccole cose, soprattutto in Bosnia ed in città come Sarajevo e Mostar dove la frammentazione etnica è massima ed ancora piuttosto marcata.

Il cocktail arcobaleno più famoso è il B52, nome che evoca ricordi ben più tristi di una sbornia.

In questi miei viaggi, oltre all'interesse turistico, c'era l'intenzione di vedere la voglia di dimenticare, rinascere e di divertirsi di una generazione cresciuta sotto le bombe, e senza dubbio sotto questo punto di vista le mie attese non sono andate deluse. Allo stesso tempo però è inevitabile soffermarsi sui segni, facilmente riscontrabili, del recente passato che ha ferito, smembrato ma non cancellato la bellezza di uno stato se vogliamo utopico ma funzionante, dove per cinquant'anni le differenze etniche, culturali e religiose non hanno mai costituito un problema insormontabile.

Poi qualcuno, ben supportato da televisioni ed organi di stampa, ha alimentato il populismo ed il nazionalismo fino alle estreme conseguenze che tutti noi purtroppo conosciamo.

Cocktail arcobaleno però fa anche pensare al vessillo della pace e chissà che un giorno, anche se divise, queste nazioni riescano a superare rivalità ed inimicizie per tornare a vivere in fratellanza, nella tolleranza e nel rispetto delle diversità etniche, culturali e religiose.

Questo però è un sito di turismo, per turisti. Dopo queste note introduttive, constatazioni e speranze, è venuto il momento di mettersi in viaggio e di visitare questo splendido angolo di Europa.

Per la prima volta sperimento il troppo poco utilizzato servizio Malpensa Express che puntuale mi deposita al livello sotterraneo del Terminal 1 dove si trova anche il luogo più economico per acquistare cibi e bevande in aeroporto, un piccolo supermarket un po' nascosto, credo volutamente.

Una navetta in pochi minuti mi catapulta al Terminal 2 dove realizzo che non è una bella giornata per volare: uno sciopero del personale SEA lascia a terra, non solo moralmente, molte persone

  • 19295 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social