Vienna sotto la neve: una favola

Dal 3 al 6 gennaio 2006 io con la mia famiglia e mia cognata con la sua siamo andati in questa splendida capitale. 3 GENNAIO 2006 Partenza alle 5 del mattino da casa per raggiungere Malpensa Terminal 1 da dove ...

  • di Deborah Cremascoli
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dal 3 al 6 gennaio 2006 io con la mia famiglia e mia cognata con la sua siamo andati in questa splendida capitale.

3 GENNAIO 2006 Partenza alle 5 del mattino da casa per raggiungere Malpensa Terminal 1 da dove siamo partiti (ritardo di un'ora a causa di neve su Vienna) alle 9.00 circa. Alle 10.10 atterrati a Vienna sotto la neve (per 5 minuti in aereo abbiamo ballato un pochetto!!) Arrivo all'aereoporto di Vienna - acquisto della Vienna Card (molto comoda e utile perchè ti permette di usare qualsiasi mezzo di trasporto e di avere riduzioni in parecchi negozi, musei...) e acquisto dei biglietti per il CAT (City Airport Train) € 7.50 anzichè 9.00 perchè possessori della Vienna Card.Il treno (comodissimo e soprattutto pulitissimo) in un quarto d'ora ti porta a Wien Mite cioè in centro di Vienna, da lì abbiamo camminato per 10 minuti e siamo arrivati al nostro magnifico hotel (Marriott) che si trova sul Park Ring.

Sistemazione in camera e poi via per le strade di Vienna. Nevicava.

L’ANTICA VIENNA Prima di tutto ci siamo recati nei dintorni della Cattedrale di Stephansdom: abbiamo percorso Singerstrasse e siamo arrivati in Karntnerstrasse bellissima via piena piena zeppa di negozi (sinceramente se non fosse stato per le pasticcerie o per il Sacher Cafè mi sembrava di essere in via Vittorio Emanuele a Milano!!) Abbiamo gironzolato un pò qua e là per ritrovarci, ahimè, a pranzare al Burger King!!!!!!!!!!! I bambini avevano fame e quindi abbiamo dovuto cedere.

Dopo pranzo abbiamo visitato: - Opera di Stato di Vienna sulla Ringstrasse: peccato che all’interno non si poteva entrare. Da fuori è un edificio rinascimentale bellissimo; ai suoi lati si trovano due fontane con statue che rappresentano il Dolore, l’Amore e la Vendetta. Sotto agli archi della loggia (sopra all’ingresso principale) ci sono delle statue di bronzo che rappresentano l’Eroismo, l’Arte drammatica, la Fantasia, l’Umorismo e l’Amore.

- Hotel/Cafè Sacher: hotel e cafè molto eleganti dove è possibile gustare la vera Sacher Torte (non ha niente a che vedere con quella che mangiamo qua in Italia) - Kapuziner Kirche: piccola chiesetta molto graziosa dove venivano celebrati i funerali dei reali; - Kaisergruft (cripta imperiale): al prezzo di 4.00 € visiti tutte le tombe della famiglia reale asburgica (138) imponenti, in particolare, quella di Maria Teresa d'Austria e ovviamente quelle più toccanti sono quelle di Francesco Giuseppe I (Franz), di sua moglie Elisabetta (Sissi) e del loro figlio Rudolf morto suicida - Stephansdom: imponente cattedrale situata al centro di Vienna (le sue guglie si possono vedere da tutta la città) con il tetto esterno ricoperto da circa 250.000 tegole in maioliche mentre l'interno, molto buio, è molto ben tenuto e ci sono parecchie cose interessanti tra cui il Cristo del mal di denti, la statua di Cristo Crocifisso una leggenda narra che questa statua avrebbe una barba umana che continua a crescere (la statua non si può vedere da vicino ma da dietro un portone con le sbarre però la barba l’abbiamo vista)., il Pulpito di Pilgram che ritrae i Quattro Padri della Chiesa...

Giro con il tram Ring 1 (tram - molto pulito - che useremo parecchio) intorno al centro, molto utile perché ti fa vedere tantissimi palazzi, musei, edifici...E soprattutto ti rendi conto del luogo in cui ci trovano i vari posti da visitare.

Alle 18.00 siamo rientrati in hotel per una bella e sana doccia e alle 20.00 ci siamo diretti in un ristorante vicino per cenare a base di carne alla griglia (eravamo troppo stanchi per andare alla ricerca di qualcosa di più tipico)

  • 3062 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social