Salisburgo e vienna..

Premetto che la vacanza doveva prevedere 2 giorni a Salisburgo, 2 a Vienna e 1 al “Castello delle Favole” in Germania ma visto che tutte le attrazioni chiudevano alle 17.00 abbiamo dovuto togliere la visita del Castello. 1’ giorno Sveglia ...

  • di WINNY80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Premetto che la vacanza doveva prevedere 2 giorni a Salisburgo, 2 a Vienna e 1 al “Castello delle Favole” in Germania ma visto che tutte le attrazioni chiudevano alle 17.00 abbiamo dovuto togliere la visita del Castello. 1’ giorno Sveglia presto alle 6 di mattina. Partiti da Milano alle 7. Passato per il Brennero. Una volta arrivati al confine fatto la cosiddetta vignetta per entrare in Austria da euro 7,50 per 10 gg. Arrivati alle 13.00 a Salisburgo dopo 6 ore e mezza all’Hotel Haus Arenberg 4*. Bell’hotel immerso nella natura dotato di parcheggio libero per le auto. Camere confortevoli tutte dotate di balcone. Unica pecca in bagno non c’e’ la doccia ma la vasca. Colazione buona ma non abbondante. Sempre presente la torta Sacher. Ottima!!! La signora della reception e’ molto gentile e soprattutto da’ buoni consigli su cosa vedere e dove andare a mangiare. Non appena arrivati in camera, lasciato il trolley e sono andata ai giardini Mirabell. Stupendi con i loro fiori e le loro fontane. Poi ci siamo recati in centro a fare all’info point la Vienna Card per 2 gg. (24 euro) ma con incluse tutte le attrazioni. . In seguito abbiamo preso la funicolare per raggiungere la fortezza da qui c’e’ un bel panorama. Una volta scesi visto che era ora di merenda ci siamo fermati nel panificio piu’ antico di Salisburgo vicino all’abbazia di S. Peter e mangiato un buonissimo pane. Visitato il cimitero dove si potevano ammirare le tombe di papi e vescovi e quelle di famiglie importanti. Poi entrati nel Duomo e ammirato il bellissimo organo in legno e gli affreschi. Ci siamo fermati in Resindent Platz per sentire il suono delle campane. Alle 6 ci siamo diretti a piedi verso l’hotel tanto in 20’ minuti a piedi si raggiunge facilmente. Siamo passati davanti alla casa di Mozart ma abbiamo potuto solo ammirarla dall’esterno perche’ chiudeva alle 17.00. Arrivati in hotel abbiamo fatto la doccia preparati e poi su consiglio della signora della reception abbiamo mangiavo in un pub vicino all’hotel dove finalmente ho mangiato la cotoletta alla viennese servita con marmellata di mirtilli e l’insalata. Prezzi onesti.

2’ giorno: Palazzo Helbrunn. Stupendo con i suoi giochi d’acqua. Il Palazzo bello con all’interno bei dipinti e belle sale. Visto anche lo zoo. Nel pomeriggio siamo ritornati al centro sempre con i mezzi e abbiamo visto la bellissima via con tutte le insegne in ferro battuto e poi fatto una gita in battello sul Salzach. Poi preso l’ascensore di Mönchsberg da cui si ha una bella vista. Visto che l’ora di cena si stava avvicinando siamo tornati in hotel per una doccia e poi usciti a mangiare in un buon ristorante ai piedi dell’ascensore per raggiungere il monte Monchsberg. Mangiato gulash con gnoccone di pane e come dolce torta sacher. Economico.

3’ giorno Dopo una bella colazione sempre a base di dolci siamo partiti alla volta di Vienna. Dopo 3 ore abbondanti di viaggio siamo arrivati alle 14.00 all’hotel Lucia 3*. Buon hotel e ci hanno assegnato ina camera veramente spaziosa con la TV LCD e l’hotel e’ situato vicino alla fermata Johnstrasse della metro U4 e a 15’ con il bus dal Palazzo di Shonbrunn. In reception fatto la Vienna Card 3 gg euro 18.50 e cosi siamo andati a vedere l’Hofburg con il Museo di Sissi e gli appartamenti imperiali e poi siamo andati a vedere il centro con il Duomo e poi abbiamo con la metro siamo scesi alla fermata Landstrasse per vedere la fantastica casa colorata. Tornati in albergo per una doccia veloce e poi usciti a cena in un ristorante situato proprio di fronte all’hotel. Qui ho mangiato il piatto preferito del Re:il bollito di manzo con una sorta di maionese con prezzemolo accompagnato da una salsa di mele e rafano (disgustosa) e verdure cotte. Poi sempre con la metro siamo andati al Prater. Saliti sulla ruota. Che bello!!!

4’ giorno Sempre dopo una buona colazione ci siamo recati al Palazzo di Shonbrunn. Fatto il Classic Pass che includevo la visita del Palazzo con gli appartamenti imperiali, del giardino ereditario, del labirinto e delle Gloriette da cui si ha un bellissimo panorama. Poi nell’immenso parco si vedevano gli scoiattoli che si avvicinavo alla gente.. Non avevano paura. Alla fine era prevista anche visita del Forno con la preparazione e degustazione dello Strudel. Buonissimo. Preso la metro e scesi a Carl Platz. Qui visto la magnifica Chiesa di S.Carlo, il Padiglione di Otto Wagner, il Palazzo della Secessione e poi ripreso la metro e scesi al Museum Quartier. Visto l’esterno del Museo di Storia dell’Arte e Storia Naturale, lo Staat Opera e cosi sempre a piedi siamo arrivati ai giardini dell’Hofburg e poi al Parlamento e al Municipio di Vienna. Proprio sulla facciata del Municipio avevano allestito un mega scherma su cui proiettare concerti infatti in quei giorni c’era il Film Festival e davanti al Municipio erano disposte tante sedie per gli spettatori. Sempre in piazza del Municipio c’erano tanti chioschetti di ogni nazione che proponevano i loro piatti tipici e si mangiava nei vari tavolini. C’era tanta gente e bisognava aspettare un bel po’ prima di trovare un tavolo libero.

5’ giorno Abbiamo preso la metro e siamo scesi a Carl Platz e dopo 30’ di camminata a piedi in salita..Siamo giunti al Belvedere. Fatto il biglietto per il Belvedere Superiore e Inferiore con i bellissimi giardini e fontane e l’Orangerie. Visto il famoso quadro “Il Bacio” di Klimt. Nel pomeriggio riscesi a piedi e passati per la Piazza della Liberazione con la bella fontana, preso di nuovo la metro e poi il bus e ci siamo recati al Grinzing, la tipica comunita’ vinicola costellata di osterie. Abbiamo fatto un giro x le viuzze... E visto che molti italiani non erano scesi alla fermata “Grinzing” abbiamo deciso di riprendere il bus che ci ha portato sulla sommita’ di una collina fuori da Vienna e da cui si ha un bellissimo panorama. Poi ripreso i mezzi pubblici e andati al centro a fare un po’ di shopping. Poi fatto un giro a piedi lungo il Danubio. Anche questa sera ci siamo fermati a mangiare nella piazza del Municipio in uno dei tanti chioschetti. 6’ giorno Oggi purtroppo e’ l’ultimo giorno. Dopo la nostra ultima colazione a Vienna abbiamo preso la metro e ci siamo recati all’Hofburg per vedere di mattina alle ore 11.00 le Performances dei cavalli lipizziani della Scuola di Equitazione Spagnola. Il biglietto e’ costato 22 euro (eravamo in piedi perche’ i biglietti per sedersi erano terminati e chissa’ quanto sarebbe costato) ma ne valeva la pena perche’ sia i cavalli che i cavalieri avevano un portamento molto elegante e i cavalli si muovevano in modo sincronizzato ed erano bravissimi. E’ durato un’ora e mezza. Usciti alle 12.30 dall’Hoffburg e comprato la torta sacher e le palline di Mozart come souvenir (peccato che sono finiti subito...) e poi alle 13,00 abbiamo preso la metro e ritornati nei pressi della fermata della metro Johnstrasse nel parcheggio dove abbiamo lasciato la macchina per 4 giorni. Parcheggio sicuro sotto il centro commerciale Despar. La vacanza e’ stata bella!! Vienna e’ una citta’ fantastica e soprattutto pulita.. Anche se molto cara...Dopo 10 ore di viaggio siamo arrivati a Milano... Stanchi ma felici di aver visto dei posti cosi stupendi!!!!

  • 4947 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social