Vienna, info e diario

Ciao a tutti i TPC, il nostro viaggio estivo si è svolto tra Praga, Budapest e Vienna. Qui daremo qualche info su Vienna mentre nei siti delle relative nazioni potrete trovare i racconti su Praga e Budapest (con lo stesso ...

  • di dangio51
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
 

Ciao a tutti i TPC, il nostro viaggio estivo si è svolto tra Praga, Budapest e Vienna. Qui daremo qualche info su Vienna mentre nei siti delle relative nazioni potrete trovare i racconti su Praga e Budapest (con lo stesso tipo di titolo). Eravamo io, mia moglie Marina ed un’altra coppia di amici Mauro e Patrizia, straordinari compagni di viaggio e vacanza. Arriviamo il 2 agosto da Budapest in aliscafo, compiendo un viaggio veramente rilassante e suggestivo sul maestoso Danubio, in 6 ore. Con la efficientissima metro viennese (biglietto flat per tre giorni 14 €) raggiungiamo l’albergo Am Lerchenfeld, discreto e pulito ad un passo dalla metro. Giro in centro tra stupendi palazzi e piazze di grande suggestione con cena all’aperto da Hopferl Gaststaetten, ottimo menu e prezzo onesto (65 €). La mattina seguente visita al parco-castello di Scombrunn. Visita con audio-guida del Palazzo Reale con le stanze dei reali ancora intatte. Giardini immensi e curatissimi, orto botanico e palmeto. Vista sul parco dalla Gloriette, un palco con bar su una collinetta all’estremità della tenuta. Dopo la vista della cascata di Nettuno e la visita ai giardini minori (sul lato dx del palazzo), piccolo spuntino a base di strudel nell’accogliente dehor del bar interno. Veloce trasferimento, in metro, al Prater. Parco per antonomasia dei viennesi con annesso luna park e splendidi prati con alberi secolari. Un rilassante giro (Ring circolare) sul tram D ci permette di osservare palazzi, teatri e giardini di questa città imperiale. Rientro ritemprante in hotel ed uscita per la cena all’aperto in un’antica birreria, la Salm Brau. Cena tipica su tavoloni comuni al prezzo di 84 €. L’indomani visita della città partendo dall’Helden Platz, visitando la Biblioteca Nazionale ed attraverso i giardini fino all’Hofburg. Spuntino goloso, in centro, alla pasticceria Demel (n° 1 per qualità e scelta). Nel pomeriggio, visita al Parlamento ed al Palazzo dell’Opera, poi lo splendido interno della famosa chiesa di S.Stefano. Dopo il solito rientro in hotel, nuova uscita per la cena da Augustiner Keller in Albertina Platz, molto caratteristico ed ad un prezzo di 90 €. Ahimè, siamo giunti all’ultimo giorno ma, prima di raggiungere l’aeroporto, visitiamo il Belvedere, grandioso palazzo ed immensi giardini con le loro splendide fontane (una piccola Versailles molto curata nel pieno della città). Alle 12 raggiungiamo l’aeroporto con l’ottimo “trenino” CAT e da lì, in perfetto orario voliamo per Orio al Serio alle 15. Considerazioni finali: Vienna è splendida ed austera, moderna e caratteristica. Tutto funziona e la pulizia è garantita ovunque, oltre agli ottimi servizi pubblici. Probabilmente è un po’ più cara rispetto alle altre capitali mitteleuropee ma vale la pena di visitarla per scoprire altre “chicche” al di là di questa mia semplice traccia, buon viaggio,

Danilo

  • 882 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social