Viaggio in Mitteleuropa: tappa a Vienna

Questa è la seconda tappa di un viaggio alla scoperta di tre città della mitteleuropea : Budapest, Vienna e Praga. Città molto diverse tra di loro. Abbiamo cercato di cogliere di ognuna la propria essenza ma anche di trovare un ...

  • di andrea80ark
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Questa è la seconda tappa di un viaggio alla scoperta di tre città della mitteleuropea : Budapest, Vienna e Praga.

Città molto diverse tra di loro. Abbiamo cercato di cogliere di ognuna la propria essenza ma anche di trovare un filo conduttore,un tema che legasse le diverse tappe. Abbiamo scelto di andare alla scoperta,di rintracciare le testimonianze di quel particolare periodo tra la fine dell’800 e l inizio del ‘900 in cui le tre città erano parte dello stesso impero,quello austro-ungarico ,in questo periodo l’impero aveva raggiunto il massimo splendore ma, travolto da mille spinte politiche, sociali e culturali, era conscio di essere alla vigilia di cambiamenti radicali. In questo periodo, come mai in precedenza, si crea un linguaggio artistico comune a tutto l’impero ma, al contempo, come mai in precedenza, si accende l orgoglio nazionale dei vari popoli dell’ impero. ARRIVO e MEZZI Treno: partenza ore 9:10 da Budapest, arrivo alle 12:10 a Vienna sudbhanhof, 3300 fiorini a persona (circa €13).

Giunti a vienna compriamo il biglietto dalla validità di 72 ore a €12 valido su tutta la rete dei mezzi pubblici, il costo di un biglietto per un singolo viaggio è di €1,50. La Vienna card ha validità sempre di 72 ore, costa €18,50 ed offre degli sconti in vari musei cittadini,noi non l abbiamo scelta dal momento che gli stessi sconti sono riservati a che presenta una tessera universitaria.

Obliterate il biglietto alla prima corsa e non sorprendetevi della timbratura che non riporterà la data come siamo soliti scriverla noi bensì indicherà il numero della settimana e il giorno della settimana.

HOTEL Abbiamo prenotato via internet l’ ETAP HOTEL, €52 a notte per una doppia: la camera è piccola, semplice ma ben pulita, la colazione non è inclusa, il prezzo per essere a Vienna è super conveniente. L hotel è in periferia ma Vienna è talmente piccola che “periferia” vuol dire che prendendo la metro che si trova a 300 metri e facendo 7 fermate in circa 15 minuti si arriva Stephanplatz. La fermata vicino l hotel è quella di Gazometer sulla linea 3 che essendo nuova non è riportata su tutte le guide.

Un altro motivo per cui abbiamo scelto questo hotel (oltre al prezzo) è la vicinanza all’ antico gazometro di Vienna: quattro enormi edifici cilindrici in muratura che 4 architetti tra cui Jean Nouvel hanno recentemente trasformato in un bellissimo centro commerciale (che io di solito detesto). Per chi è interessato alla cosa è un ottimo esempio di riconversione di un edificio ex industriale.

CIBO La cucina viennese non è tra le più rinomate del mondo ma a ben cercare nei menu si trova qualcosa che vale la pena assaggiare, soprattutto tra i dolci. Se siete vegetariani mettetevi l anima in pace, è quasi tutto a base di carne. Io che non mangio quasi mai carne, in questo viaggio di 12 giorni ho mangiato carne tutti i giorni. Il piatto tipico di Vienna è la wiener schnitzel,che altro non è una enorme e sottilissima cotoletta alla milanese ( NB sono i viennesi ad aver copiato i milanesi) e la famosissima sachertorte. n.B. L’ora della cena è alle 6, più tardi rischiate che non vi facciano neanche entrare nei ristoranti.

Vi consigliamo: palatschinkenpfandl in grashofgasse, € 20 a testa per una portata ed un dolce, prezzi abbastanza contenuti per Vienna. Se siete amanti delle crepes non potete perdervi questo ristorante: nel menu ce ne sono piu di 100 tipi diversi tra dolci e salate oltre a molti altri piatti tipici. Inoltre vi lavora una simpaticissima cameriera italiana

  • 743 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social