Liebes Wien: Reisewege und Rat

Diario di viaggio di Monica, Claudio e Andrea 21.05.2008 Si riparte per una nuova città europea e quest’anno la scelta è caduta su Vienna. Volo prenotato tramite www.volaregratis.it. Abbiamo optato per Austrian Airlines da Milano Malpensa invece di Ryanair per ...

  • di Ama
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Diario di viaggio di Monica, Claudio e Andrea 21.05.2008 Si riparte per una nuova città europea e quest’anno la scelta è caduta su Vienna. Volo prenotato tramite www.Volaregratis.It. Abbiamo optato per Austrian Airlines da Milano Malpensa invece di Ryanair per arrivo del volo a Bratislava. Costo andata e ritorno EUR.222.—. A seguito della prenotazione, lo stesso sito qualche giorno dopo tramite www.Booking.Com ci invia le proposte di alberghi con disponibilità nel periodo scelto. Selezioniamo “Pension Mozart”, camera tripla grande con colazione buffet a EUR.119.--. Si tratta di una pensione abbastanza caratteristica (la sala della colazione è talmente piccola che bisogna riservarne l’orario), semplice (14 stanze) e senza pretese ma pulita con la particolarità di trovarsi in centro. Proprietari disponibili e super gentili che ti organizzano anche la trasferta dall’aeroporto (a pagamento naturalmente per EUR.30.— per 3/4 persone). Partiamo da Milano con 1 ora e mezzo di ritardo ma finalmente alle 22.20 atterriamo a Vienna, ritiro bagagli in 10 minuti e nella hall ci aspetta il nostro tassista che ci conduce alla Pensione, dove ci è assegnata la nostra camera con tutte le spiegazioni del caso e... buona notte.

22.05.2007 Riservato orario colazione ore 09.00 e poi ci buttiamo alla scoperta di Vienna e della sua quotidianità...... Almeno così pensavamo, invece come in Svizzera anche in Austria la ricorrenza del Corpus Domini regala un giorno festivo agli abitanti: negozi chiusi e parzialmente anche bar e ristoranti. Il primo giorno lo passiamo in tranquillità, anche se le visite non mancano. Ecco alcune informazioni sulla città.

Dapprima giriamo per il Museum Quartier con i suoi grandi edifici adibiti a Musei (per il momento non abbiamo voglia di entrare) quali il museo di storia naturale e la vecchia borsa e quindi cominciamo la nostra giornata lungo la Ringstraße, la strada ottocentesca che circonda il centro di Vienna, dove ci sono numerosi palazzi e monumenti, tra i più importanti della capitale d'Austria. Ci dirigiamo verso il Rathaus (municipio) un edificio in stile neogotico con più di 1.500 sale interne, terminato nel 1883. Nella piazza davanti al municipio ci sono spesso degli spettacoli e altri eventi, come per esempio il mercatino di Natale e quest’anno è stato allestito un maxi schermo per le partite di EURO 08. Di notte la sua facciata è illuminata in modo spettacolare. Vista la grandiosità dell’edificio sono mille le foto fatte e poi sempre con il “cavallo di San Francesco” arriviamo alla Votivkirche (Chiesa Votiva) costruita come ringraziamento dopo un fallito attentato a Francesco Giuseppe nel 1853; l’edificio di stile neo-gotico ha due torri di 99 m. Che ne fiancheggiano la facciata e all’interno, da notare, un enorme cero di 264 Kg., alto 4 metri, con un diametro di 30 cm. Atto a bruciare ininterrottamente per 100 anni. E’ la volta dei Parlamento un edificio in stile greco-classico (1873-1883) da dove fu proclamata, nell'ottobre del 1918, la prima Repubblica austriaca. Seguiamo la strada e al contrario e come d’incanto ci appare il grandioso complesso dell’Hofburg, o meglio la città imperiale che sorge al centro di Vienna, composto da edifici d’epoche diverse, un tempo residenza imperiale degli Asburgo dal 1283 al 1918. Decidiamo di visitarne l’interno ed su consiglio della cassiera acquistiamo per Sissi Ticket per famiglie al prezzo totale di EUR.46.50 che comprende anche l’entrata al Castello di Schönnbrunn. Al pianterreno l’infinta collezione degli Argenti e dei servizi da tavola di Corte mentre al piani superiori troviamo gli appartamenti Imperiali e il Sisi Museo, dedicato all’omonimca imperatrice, personaggio diventato famoso solo dopo la trilogia di film con l’attrice Romy Schneider

  • 256 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social