Ponte lungo in Carinzia

Durante il ponte del primo Maggio io e il mio ragazzo ci siamo recati in Austria per visitare i laghi della Carinzia e qualche cittadina della zona. Abbiamo preso l'autostrada in direzione Tarvisio, ma varcato il confine abbiamo sempre percorso ...

  • di Vale2003
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Durante il ponte del primo Maggio io e il mio ragazzo ci siamo recati in Austria per visitare i laghi della Carinzia e qualche cittadina della zona. Abbiamo preso l'autostrada in direzione Tarvisio, ma varcato il confine abbiamo sempre percorso le strade statali per non dover pagare il bollo autostradale. Se per una distrazione, dato che non ci sono i caselli, entravamo in autostrada uscivamo appena possibile. Ci siamo fermati in un Fruhstuck Pension, cioè un Bed and Breakfast molto carino e pulito, appena rinnovato, in un paesino tra Villach e il Lago di Woerther: Wernberg. La pensione è a conduzione familiare e la proprietaria è una signora molto gentile che parla anche un po' italiano. Il primo giorno abbiamo visitato il lago Ossiacher, molto tranquillo e pittoresco, con la ferrovia che passa proprio aderente alla fila di casette con i tetti spioventi lungo la riva. Là è possibile noleggiare le biciclette e percorrere tutto il lago, è molto bello. E ci sono anche appartamenti in affitto e campeggi.

La sera siamo andati a fare una passeggiata a Villach, ma in questa stagione è un mortorio. Abbiamo girato molto per trovare una gelateria aperta: ovviamente gestita da un italiano. Molti locali chiusi, poca gente, quasi tutti italiani o qualche ragazzo.

Il mattino dopo ci siamo recati a Worthersee, una meta molto più turistica, con molti alberghi e spiagge private. I primi paesini che abbiamo incontrato durante il giro sono Velden e Porschach. Davvero molto carini e affollati.

Il fatto di non riuscire a trovare un accesso alla riva libero per poter prendere un po' di sole e ammirare il lago ci ha un po' infastidito. I visitatori di passaggio infatti devono spesso accontentarsi di camminare lungo un percorso cementato e al sole.

In seguito abbiamo proseguito verso Klagenfurt e visitato l'Europa park, un bel parco erboso in cui è stato possibile sdraiarci con i teli mare vicino alla riva. Lì è presente anche il Minimundus, ma non abbiamo avuto il tempo di entrarci. La sera abbiamo cenato alla vicina Klagenfurt in un ristorante tipico. La città è molto bella, ricca di palazzi e monumenti storici. Avrei voluto restare di più. Anche lì, comunque, non abbiamo incontrato molta gente anche se più che a Villach.

Il giorno dopo ancora a Worthersee, la mattina al parco Europa mentre nel pomeriggio abbiamo completato il giro del lago, e visitato le zone meno affollate ma comunque belle, tra cui Maria Worth. E' stata un bella gita e vorremmo tornarci.

  • 2951 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social