Vienna e il Natale

Io mio marito e la nostra piccola viaggiatrice di 6 anni siamo partiti martedì 12 dicembre da Roma Fiumicino con la Blu express la nuova low cost della Blue Panorama. Abbiamo comprato il biglietto online, 50 euro andata e ritorno ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Io mio marito e la nostra piccola viaggiatrice di 6 anni siamo partiti martedì 12 dicembre da Roma Fiumicino con la Blu express la nuova low cost della Blue Panorama. Abbiamo comprato il biglietto online, 50 euro andata e ritorno a persona...E malgrado un piccolo ritardoa nella partenza all'andata e l'ora di ritardo al ritorno si è rivelato un ottimo affare. L'aereo era in ottimo stato e non abbiamo trovato problemi con la collocazione dei posti a sedere. Siamo atterarti a Vienna alle17 circa e ritirato il bagaglio abbiamo acquistato subito le Wien card (€ 16.90). Queste una volta obliterate permettono per 72 ore di viaggiare gratis su tutti i mezzi pubblici e ti permettono di avere sconti nei musei, in alcuni Il ristoranti..Etc tutto debitamente illustrato sul piccolo libricino che ti consegnano al momento dell'acquisto...Ed i bambini sono gratis. Prima di uscire dall'aeroporto ci siamo avvicinati a dei banconi per noleggio di autovetture e taxi e per 31€ tutti e 3 siamo stati portati in centro e scaricati davanti al nostro Hotel. L'hotel si trovava al centro del famoso ring (cuore di Vienna) in una traversina del Graben e da questa via prende il nome. L'hotel Graben si è dimostrato una scelta vincente. Ordinato, pulito personale gentile e pronto ad aiutarti. La camera era spaziosa ben arredata con bagno comodo e pulito. Lanciati...Si proprio lanciati i bagagli in camera siamo usciti di corsa in strada...A vedere il Graben completamente illuminato a festa !!!! Era quello che volevamo...SENTIRE IL NATALE!! Vienna è un'esplosione di luci, profumi di ponsch speziati e vetrine illuminate...Una gioia. Vi sembrerà strano...Ma noi viviamo a Roma e mai in tanti anni abbiamo visto tante luminarie!!! Subito siamo stati attratti da dei capannelli di persone che in piedi attorno a dei chioschetti sorseggiavano delle bevande fumanti...Era il famoso ponsch ( mi sembra fosse scritto così) che con il freddo pungente si è rivelato essere un graditissimo toccasana...Anche per nostra figlia che con aria compiaciuta trangugiiava il suo kinderponsch...Chiaramente non alcolico. Quella sera abbiamo cenato al Reinthaler's Beisl in Dorothergasse 4 dove per 50 € in 3 abbiamo mangiato e bevuto tanto e bene. La mattina dopo armati di cartina e sopratutto di cappello e sciarpa abbiamo preso la metro in Stephansplatz direzione Schloss Schonbrunn ovvero il palazzo imperiale per il soggiorno estivo. Il palazzo è imponente e davanti vi si trova un simpatico mercatino di Natale. Abbiamo acquistato lo Schonbrunn Pass Gold che per 20€ a persona ( 10 la piccola) ti permette di : visitare il palazzo con audioguida (comodissima) visita al labirinto (chiuso ), visita al giardino del principe ereditario, visita alla terrazza panoramica della Gloriette (bellissima veduta sul palazzo e dei tetti di Vienna), della forneria imperiale con degustazione (chiusa), visita del giardino zoologico, della serra delle palme, del giardino del deserto e del museo delle carrozze. Devo dire che è stato molto bello... E alla fine ci siamo anche divertiti nel vedere l'ammirazione di nostra figlia per la principessa Sisi e per la sua suntuosa dimora...Peccato che non sia riuscita a cogliere (data la sua giovane età) la vera natura di questa donna...Molto diversa da quella melensa che ci hanno propinato attraverso il celebre ciclo di film. All'uscita banchetto luculliano a base di ponsch caldo (brrrr che freddo) e panino con speck e formaggio fuso...Una delizia! Tornati nel ring ci dirigiamo al Rathaus alla scoperta del più bello dei mercatini natalizi di Vienna. Non siamo rimasti delusi!!! Tra un crescendo di luci sormontato dal bellissimo palazzo del Rathaus decine e decine di bancarelle luminose e accattivanti si snodano all'ombra di un gigantesco abete illuminato...Una meraviglia di luci, suoni natalizi, profumi di spezie, dolci e frittelle...E la gente che calma (in Austria fanno una scuola a posta per imparare ad esser quieti?) si snodava attraverso le bancarelle, acquistando doni e mangiando un pò di tutto. Per cena siamo andati alla scoperta del famoso Salm Brau in Renweg 8. Questa grande trattoria-birreria è anche una famosa distilleria ( produce 5 tipi di birra) e si trova in un ex convento salesiano nelle vicinanze del Belvedere. Malgrado sia davvero grande e fossero le 18.40 era pieno di gente e tutto prenotato. Grazie alla presenza della piccola ci hanno gentilmente ceduto un tavolo prenotato con l'obbligo di liberarlo entro un'ora. Quel tempo ci è stato sufficiente per bere dell'ottima birra e gustare del buonissimo antipasto a base di prosciutto di cervo e crostini all'aglio, un fine tafelspitz, un superbo gulasch e l'immancabile pasta per mia figlia ( Italiana fino alle ossa)...Chiudendo con un delizioso Strudel...Costo dell'operazione per 3 persone 52€. All'uscita chiediamo di prenotare per la sera successiva ma sigh! era tutto pieno!!! Il giorno dopo presa la metro scendiamo a Schottentor-Universitat e preso il tram 38 in 25 minuti ci troviamo a Grinzing...Colorato "paesino" alle porte di Vienna. Abbiamo sbagliato a visitare queto grazioso paesino di mattina...Tutti i locali erano chiusi. Mesti torniamo a Vienna e ci chiudiamo da Demel a gustare la famosa Sacher (l'omonimo hotel non ci ispirava) e un ottimo strudel. Su queste pagine ho più volte letto che il prezzo di questa pasticceria è elevato...Di certo non si può definire economico ma per chi come noi viene da Roma i prezzi sono risultati accettabili. Il pomeriggio visita al palazzo Hofburg ovvero la residenza invernale della famiglia dell'imperatore. Costo del biglietto 10 € e bimba gratis per la visita al museo dell'argenteria ( c'è un servizio per 140 coperti del peso di 1 tonnellata e tanti altri comprese finissime porcellane) e gli appartamenti dell'imperatore e dell'imperatrice (a nostro parere è molto più bello quello di Schonbrunn). Cena finale all'Augustinerkeller in Albertinaplatz. Ottima cena ed abbondante ( tutti i ristoranti sono stati selezionati su internet attraverso il vissuto di altri viaggiatori) per il costo di 59 €. Ultimo giorno spese folli in profumeria ( i profumi e le creme costano mooolto di meeeno!!!!!) e da Julius Meinl un mega-mega store enogastronomico dove abbaimo fatto approvvigionamenti di specialità culinarie! CONCLUSIONI: Vienna è una bella città, con una grossa componente culturale e una bellissima vena romantica enfatizzata dal Natale. La città è superfunzionale ed organizzatissima Le persone sono cordiali e decisamnete educate! I prezzi si possono definire buonissimi perchè al contrario di noi Italiani gli austriaci con il passaggio all'euro non hanno raddoppiato i prezzi ovvero 5 mila lire = 5 euro Fà buio molto presto ed i negozi chiudono alle 18.30 Inutile sottolineare che fà freddo...

Si mangia bene... Parola di italiani DOC Che dire dei dolci...Accidenti a loro!!!!!!! Non lasciare che la vostra vita scorra senza che voi abbiate visto Vienna!

  • 452 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social