Weekend a innsbruck

Si tratta di un weekend che abbiamo fatto lo scorso anno. 18 giugno 2005 Siamo partiti da Padova verso le ore 17.00, e abbiamo imboccato prima la A4 e dopo la A22. Per raggiungere Innsbruck bisogna passare sull’Europabrucke, un altissimo ...

  • di Laycla2
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Si tratta di un weekend che abbiamo fatto lo scorso anno.

18 giugno 2005 Siamo partiti da Padova verso le ore 17.00, e abbiamo imboccato prima la A4 e dopo la A22. Per raggiungere Innsbruck bisogna passare sull’Europabrucke, un altissimo ponte autostradale a pagamento (8,00 €). Noi però ci siamo fermati prima, a Neustift im Stubaital, dove abbiamo pernottato all’hotel “Landhof Sabine” (www.Landhof-sabine.At), spendendo 44 euro per una doppia con colazione. 19 giugno 2005 Di buon mattino ci siamo diretti verso Innsbruck, percorrendo la tortuosa statale 182. C’è un punto dove si può vedere l’Europabrucke da sotto, per tutta la sua lunghezza. Nella piazzola di sosta c’è addirittura un negozio di souvenirs del ponte! A Innsbruck abbiamo imboccato l’autostrada A12 in direzione Monaco. Dopo circa 35 km siamo usciti a Schwaz, per visitare la sua miniera d’argento (www.Silberbergwerk.At). Apertura: maggio-ottobre 8.30-17.00, novembre-aprile 9.30-16.00. Costo: 15,00 €. All’interno la temperatura è costante a 13°C. Prima di entrare bisogna indossare un elmetto e una specie di giaccone argentato sopra i vestiti. Vi consigliamo di farvi una foto, perché sarete molto buffi! :-) All’ingresso della miniera ci siamo seduti uno dietro all’altro su una specie di trenino, che attraverso una piccola galleria ci ha portati dentro la montagna. Ad un certo punto siamo scesi e la guida ci ha condotti attraverso lo straordinario mondo della più grande miniera d’argento del Quattrocento! Alla fine, abbiamo ripreso il trenino per tornare indietro.

Nel pomeriggio siamo tornati a Innsbruck, dove abbiamo visitato l’Altstadt (città antica), zona chiusa al traffico e molto caratteristica. Appena arrivati, abbiamo visto l’arrivo del giro del Trentino femminile, che in quell’edizione è appunto sconfinato in Austria. Dalla Hof-Gasse si accede all’Hofburg (Palazzo Imperiale), usato dall’Imperatrice Elisabetta. Alla fine della strada si arriva in una piazzetta, da cui si può ammirare il palazzo “Neuer Hof” con il celeberrimo tettuccio d’oro “Goldenes Dachl”. Abbiamo poi proseguito sulla Herzog-Friedrich-Strasse e sulla Maria-Theresien-Strasse, al termine della quale c’è un arco di trionfo (Triumphpforte). Una breve puntatina al ponte sull’Inn (Inn-brucke), e poi siamo tornati a Neustift, dove in una pizzeria all’aperto abbiamo mangiato una pizza (buona) e delle favolose omelettes di gelato e cioccolato fuso! 20 giugno Alla mattina siamo andati a Innsbruck per visitare l’Alpenzoo, lo zoo più alto d’Europa con i suoi 727 metri d’altezza. Per entrare si pagano 7,00 €, ed è aperto tutto l’anno (09.00-17.00/18.00). Si può raggiungere in auto, con l’autobus oppure con la cremagliera Hungerburg-bahn, di cui lo zoo è una stazione intermedia. Si possono ammirare più di 2000 animali di 150 diverse specie provenienti da tutta l’area alpina.

Scesi con l’auto fino in città, abbiamo preso la Hungerburg-bahn fino in cima, dove da una specie di terrazza si può ammirare uno splendido panorama della città! Da lì parte una funivia che porta al Nordpark (www.Nordpark.Com), dove a seconda delle stagioni si possono praticare vari sport, dallo sci al parapendio. Abbiamo pranzato in una trattoria sulla terrazza. Spendendo anche poco, abbiamo mangiato dei bei piatti di wurstel con le patatine, e alla fine una coppa gelato! Nel primo pomeriggio, dopo un altro giro in centro, siamo tornati a casa.

  • 6676 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social