Australia, tutti i percorsi possibili

Come scegliere un itinerario in un intero continente? Coi consigli della nostra guida per caso

  • di Zap77
    pubblicato il
 

a cura di Zap77, guida per caso dell'Australia

16.374 km in linea d’aria dividono Roma da Sydney, siamo dall'altra parte del globo, le stagioni sono invertite e abbiamo un fuso orario di +10 ore ma non fatevi scoraggiare ne vale assolutamente la pena! Spiagge, deserti, canyon, monti, monoliti, faraglioni, barriere coralline, animali unici: un universo da scoprire e vivere come una grande avventura. Partenza da Melbourne bellissima cittadina famosa per la Rod Laver Arena, dove ogni anno si svolgono gli Australian Open di tennis, per avventurarsi lungo la Great Ocean Road. La panoramicissima strada, diventata un’attrazione internazionale, percorre la costa da Torquay a Warrnambool fiancheggiando splendide spiagge, foreste pluviali e i mitici faraglioni chiamati "Dodici Apostoli" e "London Brigde". Allontanandosi dalla costa si può raggiungere il Grampians National Park dove immersi nel verde si avrà l’occasione di fare il primo incontro con i canguri e i buffi koala ed ammirare panorami mozzafiato come la catena delle Wonderland Ranges e Mount Williams.

Ancora un po' di strada per raggiungere Adelaide, simpatica cittadina utilizzata come base di partenza per visitare Kangaro Island, un vero paradiso naturalistico a pochi chilometri dalla costa. Qui oltre a branchi di leoni marini che giocano in acqua rimarrete a bocca aperta davanti a spettacoli naturali come l'Admiral Arch e le Remarkable Rocks. Tornati ad Adelaide due alternative: volare ad Alice Springs e da qui raggiungere Ayers Rock oppure attraversare il deserto sulle tracce degli Aborigeni ammirando la stupenda catena dei Flinder Ranges, Wilpena Pound, le cave di Coober Pedy, Kings Canyon e finalmente il mitico Ayers Rock. Il grande monolite, sacro per gli aborigeni, si eleva maestoso dalla piana desertica come una grande astronave caduta dal cielo. Da non perdere il facile percorso che lo circonda e il brindisi al tramonto (da uno vari lookout) quando il monolite assume colori particolari. Non molto distante si trova Kata Tjuta un gruppo di monoliti più piccoli ma sempre spettacolari dove gli amanti del trekking potranno sbizzarrirsi lungo i vari percorsi che li attraversano.

Altra opzione invece è partire dalla meravigliosa Sydney famosa per l'avveniristica Opera House, i Royal Botanic Gardens e il Sydney Harbour Bridge. La città è veramente stupenda e merita di essere visitata approfonditamente per poi spostarsi lungo le coste della grande baia tramite battelli e coastal walk per ammirare posti come Manly Beach, Watson Bay, Shelly Beach, Bondi Beach (paradiso dei surfisti) e Cooge Beach. Abbandonata la città è possibile risalire le coste del Queensland disseminate di spiagge meravigliose e visitare Gold Cost con i suoi parchi tematici: Warner Bros Movie World, Sea World, Dreamworld oppure Brisbane cittadina moderna ricca di arte e divertimento.

Percorsi ancora gli innumerevoli chilometri di spiagge della Sunshine Coast si raggiunge Bundaberg punto di partenza per visitare la Grande Barriera Corallina. Duemila chilometri di parco dove: oltre a immersioni, snorkeling e giri in barca, alla scoperta di un ecosistema unico, si trovano paradisi come le isole Whitsunday, con la meravigliosa Whitehaven Beach, o le Tropicali Hayman e Lizard Island. Assolutamente da non perdere un volo sopra la barriera e nuotare con le razze a Daydream Isand. Ma il Queensland non è solo spiagge e mare anche qui gli amanti del trekking posso spaziare dalla foresta pluviale del Daintree agli immensi spazi dell'outback Zap77

guida per caso dell'Australia

  • 469 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social