Australia e fiji...che viaggio!

Ciao a tutti, dopo il rientro dall’Australia non vedevamo anche noi l’ora di pubblicare la nostra fantastica esperienza di viaggio! Abbiamo lavorato mesi per organizzarlo e ne è valsa veramente la pena. L’idea di partenza era di fare un 15-18 ...

  • di PIERFRANCESCO
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Ciao a tutti, dopo il rientro dall’Australia non vedevamo anche noi l’ora di pubblicare la nostra fantastica esperienza di viaggio! Abbiamo lavorato mesi per organizzarlo e ne è valsa veramente la pena.

L’idea di partenza era di fare un 15-18 giorni in Australia da costa a costa con un un po’ di giorni di relax al mare come finale. Abbiamo ricevuto diverse proposte di viaggio fly&drive quasi tutte simili tra loro per quanto riguarda itinerari e costi per cui abbiamo deciso di costruire il nostro programma ideale e come per una casa cercato di realizzarlo su misura. Perth e il Western Australia, il deserto rosso di Ayers Rock, Kangaroo Island, Ocean Road fino a Melbourne e Sydney.. Per finale una settimana alle Fiji.

Per l’organizzazione del viaggio nei suoi dettagli tecnici, abbiamo scelto di affidarci al tour operator Mundo Escondido Viaggi Australia con cui ci siamo trovati benissimo ed in sintonia. Siamo partiti da Venezia con Lufthansa per Francoforte, proseguito con la compagnia australiana Qantas per Perth cambiando a Singapore. Dato l’arrivo notturno a Perth abbiamo scelto di includere il trasferimento organizzato dall’aeroporto all’hotel, una comodità dopo 20 ore di volo e visto l’orario di arrivo ( 00.20) !!! La prima mattinata è servita per visitare Perth, città molto ordinata e pulita.. Una specie di città giardino, e nel pomeriggio con auto a noleggio siamo partiti in direzione nord per arrivare prima del tramonto al famoso deserto dei Pinnacoli. Quanta strada e che terre remote, ma ne è valsa la pena perché i Pinnacoli al tramonto sono una meraviglia della natura. Abbiamo pernottato a Cervantes e il giorno dopo guidato fino al parco nazionale di Kalbarri dove una splendida giornata (altrettanto faticosa...) ha reso il panorama sul canyon del Murchison River e la Nature Windows (una roccia con un buco naturale che da vista sul canyon) ricordi indimenticabile e regalato occasione per splendide foto. Pernottamento al Kalbarri Resort e il giorno dopo siamo rientrati a Perth viaggiando attraverso il tipico bush australiano. Dopo quattro giorni intensi nella parte Ovest, un volo Qantas ci ha portati nel cuore dell’Australia fino ad Alice Springs. Il volo è stato indementicabile perché dal decollo il panorama è stato un continuo cambio di colori, dal verde e blue delle coste di Perth al marrone del primo entroterra fino all’arancio e rosso intenso del caldo deserto dove macchie bianche di laghi salati attiravano la nostra attenzione ma soprattutto la nostra fotocamera! Nel deserto abbiamo scelto di fare un minitour safari per poter entrare più a contatto con l’outback e per non appesantire il viaggio con altre ore di guida. Il consiglio ricevuto è stato azzeccatissimo e l’esperienza è stata fantastica.. Abbiamo pernottato in campi tendati attrezzati, raccolto legna per il fuoco, trascorso delle piacevoli serate attorno al fuoco a ridere e brindare con qualche buona birra australiana. Consigliamo a tutti questa esperienza !! Siamo partiti da Alice Springs molto presto e attraversato il deserto rosso fino ad Ayers Rock dove il primo pomeriggio abbiamo visitato il gruppo roccioso delle Olgas fino all’interno e poi proseguito fino ad Ayer Rock per il tramonto. Il secondo giorno, dopo una sveglia molto presto per poter attendere l’alba sul monolite e per fare il tour lungo la base, siamo partiti per il viaggio di rientro ad Alice Springs sostando per la notte nei pressi del Kings Canyon.. Non vi dico che faccia abbiamo fatto quando la nostra guida ci ha detto “giù tutti per raccogliere legna..” Il giorno successivo, dopo un’intensa camminata al Kings Canyon lungo il sentiero superiore (che è il più bello e offre molte possibiltà di foto..) siamo rientrati ad Alice Springs stanchi ma ancora elettrizzati da questa fantastica avventura nel rosso outback. Per la terza parte del viaggio abbiamo scelto di riprendere a noleggio la macchina per percorrere la famosa Ocean Road che da Adelaide porta a Melbourne e arrivati ad Adelaide dopo un volo Qantas da Alice Springs, abbiamo noleggiato l’auto e siamo partiti subito per raggiungere Cape Jervis in modo da prendere l’ultimo traghetto del pomeriggio per Kangaroo Island. Arrivati su Kangaroo abbiamo raggiunto Parndana e pernottato all’Openhouse, davvero carino il posto e con la cena inclusa. Abbiamo trascorso su Kangaroo Island due giorni bellissimi alla scoperta delle baie naturali, delle spiagge dove leoni marini e canguri riposano tranquilli sulla spiaggia, delle famose Remarkable Rock e del piccolo deserto sull’isola. Dopo due notti siamo rientrati sempre con il traghetto e proseguito lungo la Ocean Road fino a Naracoorte dove abbiamo pernottato. Il giorno successivo sempre lungo la costa abbiamo raggiunto Port Campbell dove si trova il famoso sito costiero dei Dodici Apostoli (peccato che ormai qualcuno è crollato dopo secoli di erosione marina...) e dove siamo scesi fino alla spiaggia sotto i faraglioni, una meraviglia specialmente alle ore del tramonto. Il giorno successivo, dopo un volo panoramico in elicottero sopra la costa e acquistato in loco sul posto, abbiamo proseguito il viaggio fino a Melbourne dove abbiamo consegnato l’auto all’aeroporto e volato a Sydney con un volo serale sempre della Qantas. Finalmente!!! Non vedevamo l’ora di arrivare a Sydeny e il volo serale è stata un piacevole sopresa, la città ha mille luci e dall’aereo è stato spettacolare

  • 11747 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social