Sulle orme di San Francesco... ad Assisi

Un giro tra Lucca e Assisi

  • di Francina89
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Paolo ed io abbiamo partecipato ad un corso fidanzati di tre giorni organizzato dalle Suore Francescane Alcantarine di Assisi, ed abbiamo approfittato dell'occasione per fermarci un giorno in più a visitare Assisi. Durante il viaggio di andata facciamo tappa a Lucca per mangiare pranzo, perfetta come città per sostare perchè è vicina al casello dell'autostrada e permette quindi di non allungare la strada apposta. Dopo aver parcheggiato fuori le mura passeggiamo nel grazioso centro fino ad arrivare alla famosa piazza dell'Anfiteatro, di forma ovale perchè costruita sui resti di un anfiteatro romano, che però sembra meno affascinante rispetto ad altre piazzette ed angolini romantici scoperti durante la passeggiata. Consumati i panini, torniamo indietro percorrendo la famosa via Fillungo, da cui, con una piccola deviazione,arriviamo a scoprire anche il Duomo.

Si riparte per Santa Maria degli Angeli, dove a Casa Frate Jacopa ci attendono tre giorni indimenticabili, durante i quali riusciamo a visitare solo la Basilica di Santa Maria degli Angeli che racchiude all'interno la Porziuncola (la piccola chiesa di San Francesco), il Transito (la cappella dove il santo è morto) ed il roseto in cui vi sono rose senza spine per un miracolo. Domenica dopo pranzo finisce il corso e ci spostiamo in hotel, prenotato su internet qualche settimana prima (Hotel Assisi Garden, 50 euro in due, offerta su Booking.it). L'albergo si trova lungo la strada mattonata, lunga circa tre km, che collega la basilica di Santa Maria degli Angeli a quella di San Francesco ed è rivestita di mattoni rossi, su ognuno dei quali è inciso il nome di chi ha contribuito alla sua riqualificazione con una donazione in denaro. Per raggiungere il centro percorriamo questa strada. Visitiamo subito la Basilica di San Francesco, con i famosi affreschi di Giotto e Cimabue e la cripta con le spoglie del Santo. Da qui imbocchiamo via San Francesco, costellata di case medievali e palazzotti di mattoni chiari su cui risaltano le persiane azzurre e i fiori alle finestre (tutta Assisi è così, davvero romantica!). Arriviamo in piazza del Comune dove, tra gli altri palazzi, c'è una chiesa costruita sul tempio greco di Minerva, di cui si ammira ancora il pronao; percorriamo poi la graziosa via San Rufino e riusciamo ancora a visitare, prima che chiuda, il Duomo di San Rufino (patrono di Assisi) in cui è conservata la fonte battesimale dove sono stati battezzati San Francesco e Santa Chiara. Torniamo in piazza del comune per cenare; il ristorante l'ho scelto cercando informazioni su internet, ci sarebbe piaciuto assaggiare piatti tipici umbri senza spendere cifre esagerate. Siamo stati pienamente soddisfatti (Trattoria degli Umbri; 1 antipasto, 2 primi e 1 secondo, 2 dolci per 52 euro in tutto).

Lunedì mattina visitiamo le ultime cose che rimangono. Parcheggiamo l'auto nel parcheggio a pagamento "Mojano" che è collegato al centro da scale mobili, e sbuchiamo davanti alla Basilica di Santa Chiara, che conserva i resti terreni della Santa e alcune reliquie sue e di San Francesco (tuniche, breviario, capelli della santa, pantofole e altro). Ci spostiamo poi con la macchina per visitare la Chiesa di San Damiano, che non è all'interno delle mura della città, ma in mezzo alla natura, in un luogo che trasmette pace e serenità, ed infatti San Francesco è stato ispirato qui a comporre "Il Cantico delle Creature"! Questo è anche il luogo dove si ritirarono Santa Chiara e le prime Clarisse, è possibile infatti vedere, dal chiostro, la sala dove esse consumavano i pastiUltima tappa è infine l'Eremo delle Carceri, situato sul Monte Subasio a circa 4 km da Assisi, dove San Francesco ed i suoi seguaci si ritiravano per meditare e pregare, ed è davvero un posto incantevole.

Assisi è una città piccolina ma davvero affascinante, sicuramente torneremo!

Annunci Google
  • 2224 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social