Viaggio in Armenia

VIAGGIO IN ARMENIA Partenza dall’aeroporto di Venezia il 06 ottobre 2002 – ritorno il 16 ottobre 2002 Arrivo a Yerevan capitale dell’Armenia Partecipanti all’avventura: Fides, Lorenzo, Daniela, Francesco 06 ottobre 2002 Partenza: sono le 10 e 30 e Piero ci ...

  • di Francesco Rancan
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

VIAGGIO IN ARMENIA Partenza dall’aeroporto di Venezia il 06 ottobre 2002 – ritorno il 16 ottobre 2002 Arrivo a Yerevan capitale dell’Armenia Partecipanti all’avventura: Fides, Lorenzo, Daniela, Francesco 06 ottobre 2002 Partenza: sono le 10 e 30 e Piero ci accompagna all’aeroporto con il pulmino di Lorenzo.

Siamo emozionati, le valigie effettuate con cura, le previsioni del tempo dicono che sarà una vacanza all’insegna del freddo e forse della pioggia.

All’aeroporto incontriamo il proprietario dell’agenzia dell’Aeroflot presso il quale Lorenzo ha fatto i biglietti. Ci vengono assegnati 4 posti in bussines class fino a Mosca. (costo del biglietto Venezia - Mosca, Mosca – Yerevan e ritorno è di euro 360,00) L’aereo parte in orario. Il tempo è bello, la laguna ed il litorale sotto di noi è ben visibile. E’ comodo viaggiare in 1° classe! Spazio fra una poltrona e l’altra, ciabatte, cuscino e coperta, pranzo in ciotoline di ceramica...E con ottimo salmone al limone Arrivo a Mosca nei tempi previsti. Il transfert è un po’ rocambolesco e poco chiaro nella dinamica. L’aeroporto è pieno di gente e non ci sono posti a sedere sufficienti per l’attesa. Il personale di servizio è piuttosto scuro in viso e, se non scortese, certamente poco accogliente. Per fortuna Daniela capisce e parla l’inglese con disinvoltura, Lorenzo un po’ meno ma si difende, Francesco no ma tenta di imparare qualcosa ed io, niente.

Alla fine dopo averci contati e ricontati ci portano con un pulman presso l’altro aeroporto.

Ci imbarchiamo per Yerevan alle ore 22 e 50, atterriamo alle ore 3,30 locali.

07 ottobre ’02 YEREVAN Rispetto al nostro orario Mosca sconta 2 ore e Yerevan 3 ore (in italia quindi sono le 0.30 del 7 ottobre. 11 ore di viaggio. Non mi sembra molto chiaro... All’aeroporto ci attendono Luisine (morosa di Davide – cooperante dell’ACS – e responsabile dell’organizzazione del nostro soggiorno ) e Giovanni (in armeno non so come si scrive e dice) il nostro autista che ci accompagnerà giorno dopo giorno nelle nostre visite.

Siamo ospitati in un appartamento nel centro di Yerevan poco lontano dalla piazza della Repubblica.

Oddio,.. Se l’appartamento è conseguente all’ingresso condominiale !!! L’appartamento è al primo piano ed è stato ristrutturato e pulito da poco.

Una camera da letto (per Daniela e Francesco, il soggiorno per Lorenzo e la veranda per me).

Una cucina ed un piccolo bagno con doccia.

Acqua..! L’erogazione avviene per alcune ore la mattina dalle sei alle otto circa e poi la sera più o meno alla stessa ora. Per fortuna c’è una piccola cisterna di acqua calda e le bottiglie di fredda da riempire quando l’acqua scorre.

Gas : una grande bombola collegata con tubo a norma!! Ad un fornello quanto mai antiquato con due soli fuochi funzionanti. Per il caffè della mattina – grazie Daniela per la caffettiera ed il caffè portato da casa – e le patate della sera si dimostra più che sufficiente.

Luce: qui a quanto pare non ci sono problemi. L’unico inconveniente è che le porte sono tutte con i vetri e la stanza di Lorenzo è di passaggio e quindi, nonostante Lorenzo assicuri “problem cicà” è invece un problema per me leggere alla sera in quanto non esiste una lampada piccola ed io ho perso la pila.

La nostra convivenza comunque si dimostrerà serena e tranquilla.

Qualche problema invece presenta la pulizia del water dopo l’uso in assenza di acqua nello sciacquone. Non sempre l’acqua versata con la bacinella e la bottiglia si dimostra sufficiente... ma nessuno si lamenta

  • 6683 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social