Patagonia on the road: fino alla fine del mundo

Buongiorno mi chiamo Mauro da Roma, nell'ottobre del 2005 mi sono recato in Patagonia con la mia fidanzata Carmela e i miei genitori. Il viaggio che stò per descrivervi è stato organizzato dal sottoscritto, prenotando dall'Italia il volo intercontinentale costo ...

  • di filmauro68bis
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Buongiorno mi chiamo Mauro da Roma, nell'ottobre del 2005 mi sono recato in Patagonia con la mia fidanzata Carmela e i miei genitori. Il viaggio che stò per descrivervi è stato organizzato dal sottoscritto, prenotando dall'Italia il volo intercontinentale costo circa 750 euro Iberia Roma - Madrid - Baires, n.4 voli interni con Aereolineas Argentinas Baires - Trelew, Ushuaia - Baires, Baires - Iguazù, Iguazù Baires, costo totale 880 euro.

Tenete presente che io ho prenotato i primi di maggio del 2005, circa un mese prima i voli interni costavano 300 euro di meno !!!, c'e' molta affluenza su queste linee da parte dei gruppi organizzati per cui i posti finiscono subito. Il volo dell'aereolineas costava circa 150 euro in più di quello dell'Iberia.

Dall'Italia ho prenotato l'auto con La Europecar per un costo complessivo di circa 1500 euro per un totale di 16 gg. L'auto era una normale macchina Golf del modello fine anni ottanta, è stata prelevata a Trelew nella Penisola di Valdez e riconsegnata a Ushuaia nella Terra del fuoco. Il kilometraggio era illimitato alla fine abbiamo fatto circa 4300 Km.

Avevo contattato anche Avis ed Hertz, che costavano qualcosa di meno ma non era possibile riconsegnare l'auto ad Ushuaia. Ci sono sul posto anche compagnie locali abbastanza affidabile ma magari c'e' il rischio di non trovare l'auto per il periodo che vi serve. Un 4x4 non è necessario, in quanto le strade sono asfaltate quelle che collegano i centri più importanti, e di tipo bianche a fondo ghiaioso ben compattate. Solo una volta su una strada secondaria abbiamo avuto un pò di problemi a causa della pioggia che si portava via il fondo di ghiaia.

Comunque su queste strade la velocità cautelativa è di 60 km orari.

E' importante farsi dare l'autorizzazione per entrare in Cile dall'agenzia locale.

Via internet utilizzando Booking e Hostelworld ho prenotato alcuni alberghi a Baires, Iguazù, El Chalten, El Calafate e Ushuaia. Tenete presente che questi alberghi di categoria bassa, tutti con bagno in camera e acqua calda e prima colazione, nelle zone molto turistiche si rischia di non trovarli sul posto per cui prenotarli dall'Italia conviene inoltre si risparmia tempo.

Relativamente ai prezzi per dormire come ho detto sopra la spesa media è stata da 15 - 20 euro a persona per notte, per mangiare da 5 - 10 euro per notte.

In Argentina si mangia prevalentemente carne, di solito viene fornita su una bracie direttamente al tavolo, si chiama Parilla e costa mediamente 7 euro a persona, con quantità che superano il Kg e mezzo in certi casi. Oltre al manzo è buono il cordero ovvero il nostro abbacchio, molto tenero. Tenete presente che più si và a sud più diminuiscono le mucche e quindi il manzo. Il pesce si trova io l'ho mangiato in Cile e a Ushuaia. Costa quanto la carne vale la pena.

Le escursioni varie (es. Navigazione lago argentino, canale di beagle, fiordo ultima esperanza ecc.) costano dalle 40 alle 60 euro a persona, ma nè vale la pena.

Il costo totale del viaggio è stato per 23 giorni circa 3.000 euro.

Vediamo in dettaglio il programma di viaggio.

DOMENICA 23 OTTOBRE 2005: Partenza da Roma alle ore 8:15 circa per Madrid un'ora di ritardo ci costringe ad una corsa per prendere il volo per Baires alle 12:00.

Alle 19:45 atterriamo nella capitale argentina.

Ci trasferiamo con un taxi all'aereoporto nazionale e aspettiamo lì sulle panchine !!! alle 5:30 ci imbarchiamo per Trelew dove arriviamo alle 7:30 finalmente in Patagonia. E' il 24 ottobre 2006

  • 5611 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social