Tour dell'Argentina

Alla scoperta del parco dell'Iguazu, il poco conosciuto nord-ovest e Buenos Aires

  • di Elvira 1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

12.08.2018

Domenica mattina arrivo a Buenos Aires con volo Alitalia da Roma. Trasferimento all’aeroporto Aeroparque e volo per Iguazù. Arrivo in Hotel Loi Suites Iguazu: bellissimo hotel in un magnifico contesto naturalistico e belle e spaziose camere, ma considerato il costo avremmo potuto scegliere anche un hotel nel centro di Puerto Iguazú, visto che per raggiungere il centro del paese è necessario il taxi. La sera cena al Aqua: bel ristorante, ma cibo discreto.

13.08.2018

Visita al parco di Iguazù lato Argentino. Dopo aver pagato il biglietto di ingresso ed essere entrati è possibile riservare la gita in gommone. Abbiamo deciso di farla subito e di rimandare al pomeriggio il giro dei tre circuiti del parco. Spettacolare. La gita è ben organizzata e merita il costo sostenuto. Sul lato argentino sono tre i percorsi che si possono effettuare: il circuito superiore, quello inferiore e il circuito della Garganta del Diablo. Consiglio di cominciare da quello inferiore, per poi continuare con il superiore e finire con la Garganta del Diablo. Inutile descrivere l’emozione provata e la bellezza del posto… La sera cena da Tatu Carretta: ottima Parrillada.

14.08.2018

Il tour sul lato brasiliano dura circa 4 ore (mi raccomando i passaporti… è necessario passare la frontiera). Dal Centro Visitatori parte un autobus che si ferma ai punti di partenza dei vari trail alla fine dei quali vi è generalmente un balcone panoramico. L’ultima fermata è quella del trail che porta alla Garganta del Diablo. Se rimane tempo è possibile visitare il parco de Aves… un giardino in cui sono allevate diverse specie di uccelli tropicali e non oppure organizzare il sorvolo delle cascate in elicottero. La sera cena da El Quincho del Tio Querido, ottima carne e spettacolo musicale.

15.08.2018

In mattinata volo per Salta, capitale del NOA Nord Ovest Argentino. Salta è una città di più di 1 ml di abitanti che da il meglio di se al calar del sole, ma è un ottimo punto di partenza per noleggiare un auto e scoprire la provincia omonima e quella di Jujuy. L’alta stagione è luglio, quando gli argentini sono in ferie e la scelgono come meta delle loro vacanze. C’è la piazza centrale con la Cattedrale da visitare e “Balcarce”: club folcloristici, ristoranti regionali, bar, si trovano in via Balcarce; la notte in "La Balcarce" è caratterizzata da buona musica popolare, il suono delle chitarre, la batteria, gli zambas e le chacareras raccolgono gli amici per gustare un barbecue o empanadas, accompagnati con i sapori degli squisiti vini Salta. Ci sono anche bar dove puoi ascoltare band dal vivo di generi diversi, ristoranti regionali e cibo internazionale. Hotel Villa Vicuna Boutique: una villa coloniale con giardino e piccola piscina con camere non molto grandi ma confortevoli e pulite. Buona la colazione.

Cena a La Vieja Estación: magnifica Peña… con spettacoli folcloristici, musica, balli e ottimo cibo.

16.08.2018

Dall’Italia avevamo prenotato l’escursione con il Treno a Las nubes: http://trenalasnubes.com.ar. Si parte alle 7.00 am dalla stazione dei treni di Salta (anche qui mi raccomandi di portare i passaporti) con il Bus e dopo alcune soste lungo il percorso si arriva alle 14.00 a San Antonio de los Cobres da dove parte il percorso in treno per arrivare al Viaducto la Polvorilla. Questo ponte, uno dei più alti al mondo, fu inaugurato nel 1930 e da allora è rimasto una merviglia dell'ingegneria, con una lunghezza di 222 metri e un'altezza di 70 mt dal suolo. Ritornati a San Antonio de los Cobres c’è una sosta di un’ora per pranzare liberamente e si rientra a Salta in serata… verso le 20.00

  • 1125 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social