Argentina, realta' di un sogno

Dopo averla studiata per 2 anni, vista in foto e letto racconti soprattutto su questo sito, finalmente siamo stati in Argentina, è stato un viaggio bellissimo e di certo torneremo. Siamo partiti il 10 novembre da Bologna via Madrid per ...

  • di leleben
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Dopo averla studiata per 2 anni, vista in foto e letto racconti soprattutto su questo sito, finalmente siamo stati in Argentina, è stato un viaggio bellissimo e di certo torneremo. Siamo partiti il 10 novembre da Bologna via Madrid per poi arrivare a Buenos Aires, volando con Iberia e il costo del volo internazionale andata/ritorno è stato di 1.000 euro a persona; noi abbiamo prenotato a maggio per novembre e consigliamo di prenotare prima perché si possono trovare delle offerte molto vantaggiose, specie con Aerolineas Argentinas (dove purtroppo avevamo già trovato tutto completo).

Dopo aver messo a punto il nostro itinerario, per l’organizzazione pratica abbiamo contattato “ARGENTINA CON NOI”, che consigliamo vivamente a coloro che avessero voglia di visitare questo paese; oltre a darci preziosissimi consigli, ci hanno prenotato i voli interni( ben 6!), gli spostamenti con macchine e pulmini, i pernottamenti con prima colazione in hotel carinissimi e posizionati stupendamente, le escursioni con guide competenti e simpatiche, il tutto a un prezzo inferiore a quello degli stessi viaggi “tutto organizzato”.

Le nostre “tappe” sono state Buenos Aires, Iguazù, la Terra del Fuoco, Calafate e la Penisola Valdes, ed è stato come fare 5 viaggi differenti in uno.

- BUENOS AIRES: A noi è piaciuta da morire, e passeggiando per le zone del microcentro ti rendi conto del perché la chiamano “Parigi del Sud-America”. Purtroppo il poco tempo che avevamo a disposizione ci ha permesso di stare solo 2 giorni;da non perdere, oltre alle “mete obbligatorie”(Plaza de Mayo, la Boca, San Telmo, Plaza San Martin, Puerto Madero etc), la squisita cena con spettacolo di tango all’Esquina Carlos Gardel.

- IGUAZU’: secondo noi chi viene in Argentina non può non venire a vedere queste cascate che sono semplicemente spettacolari; vanno sicuramente visitate in 2 giorni per poter ammirare appieno i due lati, brasiliano e argentino. Se vi capita fate l’escursione in barca sotto le cascate, ne vale la pena. - TERRA DEL FUOCO e USHUAIA: la fine del mondo, o forse l’inizio. Da una parte ci sono le Ande, dall’altra il mare che va verso l’Antartide e in mezzo la città di Ushuaia, che sembra fare da confine e che ha indubbiamente il suo fascino (dal punto di vista architettonico sembra di stare in una cittadina nord-europea, dal punto di vista visivo si gode una panoramica veramente molto bella). Noi abbiamo fatto l’escursione col trenino al Parco nazionale” Terra del Fuoco”(di cui per legge è possibile visitare solo una parte molto marginale)con la visita al lago Roca e alla baia Lapataia, e la navigazione del Canale di Beagle; 1 giorno o massimo 2 sono più che sufficienti. - CALAFATE: cittadina carinissima e accogliente, è la base di partenza per le escursioni al Parco nazionale “Los Glaciares”, altra meta dal nostro punto di vista obbligata per chi visita questo paese. Noi siamo stati 4 giorni ed è inutile usare aggettivi per descrivere tutte le meraviglie naturali che si sono presentate avanti ai nostri occhi. Abbiamo dedicato 1 giorno intero alla visita del Perito Moreno (un consiglio: fate il trekking sopra il ghiacciaio, è una esperienza unica), 1 giorno intero alla navigazione in catamarano del lago Argentino con visita ai ghiacciai O’nelli, Spegazzini e Upsala, 1 giorno intero per l’escursione in 4x4 al Cerro Frias con pranzo in una tipica estancia patagonica.

- PENISOLA VALDES: e dopo il trionfo della natura in tutte le sue manifestazioni più imponenti, il trionfo della fauna. Siamo stati 3 giorni e abbiamo visitato Puerto Madryn, Punta Tombo, la Penisola Valdes con Puerto Pyramides(da dove partono le escursioni per l’avvistamento della balena franca-austral) e Punta Delgada(dove abbiamo pernottato al Faro, un posto semplicemente fuori dal mondo), e infine Punta Loma. Abbiamo visto i pinguini, gli elefanti marini, i leoni marini, e infine la balena, lì, a pochi metri dalla nostra imbarcazione...Che spettacolo! Da sottolineare infine la cordialità e la gentilezza della gente argentina che abbiamo avuto il piacere di incontrare, nonché la deliziosa cucina argentina: la carne è veramente eccezionale come dicono, se poi la accompagnate con un vino altrettanto eccezionale come il Malbec.. Insomma, che altro dire di un viaggio in cui sogni e aspettative diventano realtà?

Emanuele y Marika

  • 1256 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social