Tour dell’Argentina: dalla troppo sospirata Terra del Fuoco al più affascinante nord

Dal Perito Moreno allo spettacolo del tango argentino, passando per la Quebrada de Cafayate, il Parque Nacional Los Cardones e la pinguinera di Punta Tombo

  • di Tach
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Se vi piace la natura, l’Argentina offre tantissimo, se vi piace la carne, l’Argentina è il posto che fa per voi, se volete spendere poco, cambiate destinazione.

TOP FIVE:

Il Perito Moreno

La Quebrada de Cafayate

Il Parque Nacional Los Cardones con i suoi cardones, guanachi e lama

La pinguinera di Punta Tombo

Lo spettacolo di tango argentino

I NOSTRI NUMERI (per due persone):

Trasporti (Viaggio Forlì-Bologna A/R): 33,80 €

Volo internazionale: 2045,12 €

Voli interni (4): 1456,44 €

Spostamenti: 847,87 €

Assicurazione + agenzia: 462,78 €

Tassa aeroporto: 10,57 €

Alberghi: 1032,81 €

Mangiare: 654,66 €

Attrazioni: 1270,08 €

Guide cartacee (Lonely - Mondadori): 49,25 €

Totale 7863,38 €

N. totale di giorni, compresi gli spostamenti: 24

Considerazioni generali

Se vi piace la natura, l’Argentina offre tantissimo, se vi piace la carne, l’Argentina è il posto che fa per voi, se volete spendere poco, cambiate destinazione.

L’Argentina è uno dei Paesi più belli che abbiamo esplorato, speravamo di spendere meno ma dobbiamo anche considerare che non ci siamo privati di nulla, a parte qualche comfort e abbiamo visitato tutto il possibile.

La scelta di fare trasferimenti in autobus molto lunghi è stata dettata dalla volontà di abbattere i costi, i voli sarebbero da prenotare in anticipo, per risparmiare qualcosa, ma generalmente non siamo favorevoli a pianificare tutta la vacanza sin dalla partenza, preferiamo decidere strada facendo e in questo modo i costi spesso lievitano.

Come si evince dal titolo, la Terra del Fuoco ci ha un po’ delusi, pur essendo una delle zone più famose dell’Argentina, non ha soddisfatto le nostre aspettative, oltre ad offrire poche attrazioni e paesaggi spogli, è un territorio economicamente costoso in cui conviene sostare il meno possibile.

Di grande impatto sono invece i paesaggi del nord argentino, per intenderci la zona intorno a Salta, da dove partono le escursioni per gli altopiani da cui sembra si possano toccare le nuvole con un dito, dove la cultura andina inizia a farsi sentire, dove il riverbero del sole sulle distese di sale è talmente forte da rendere necessario l’uso del passamontagna, dove è possibile vedere lama e guanachi in libertà che attraversano le strade sterrate a 4000 metri di altitudine, dove le montagne assumono i colori dell’arcobaleno.

Il nord-ovest argentino è superlativo da ogni punto di vista ed è anche molto meno costoso della Terra del Fuoco o della Patagonia.

Anche il nord-est argentino, quello delle cascate di Iguazù è una tappa fondamentale per chi mette piede in territorio argentino, ancora oggi quando vediamo le immagini delle cascate di Iguazù nei vari mezzi di comunicazione, ci emozioniamo e siamo contenti di aver avuto la fortuna di vederle dal vivo.

Sconsigliamo di cambiare i soldi all’aeroporto, il cambio è svataggiosissimo, conviene cambiare il minimo necessario per i primi spostamenti.

Cambio in aeroporto: 1 Euro = 4,40 AR$

Cambio medio nel territorio argentino: 1 Euro = 5,30 AR$

Consigliamo di assistere ad uno spettacolo di tango argentino, è un ballo molto coinvolgente e sensuale.

Noi non ci siamo mai sentiti in pericolo, abbiamo sempre girato da soli, viaggiando anche di notte sugli autobus insieme alla gente locale, e dobbiamo dire che abbiamo incontrato solo brave persone.

14/01/2012 FORLI’ – BUENOS AIRES

Partenza da Forlì per raggiungere l’aeroporto di Bologna, dove con un volo Air france raggiungiamo Parigi con un ritardo di 30 minuti a causa di un’avaria al motore ausiliario.

A detta dei tecnici non serviva per il volo ma solo per l’accensione, ma per noi passeggeri le parole “avaria al motore” suonano molto preoccupanti

  • 42602 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Matusca
    , 17/1/2013 15:24
    Finalmente qualcuno che sa apprezzare il nord argentino come merita!
  2. Matusca
    , 15/1/2013 11:40
    A chi interessa. Il cambio odierno dell'euro a pesos è 6,44 pesos per un euro, quindi i prezzi citati nel resoconto sono minori (anche se può essere che in generale i prezzi in Argentina siano aumentati)

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social