Antigua fai da te

Movida, spiagge e info pratiche per una vacanza nelle Piccole Antille. Welcome to paradise!

  • di lamovida
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Ad Antigua si possono fare due tipi di vacanze: extra lusso nei resort oppure a contatto con le persone in B&B o piccoli hotel. Se cercate il classico villaggio invece cambiate isola, i villaggi che lavorano con tour operator italiani sono bruttini e di solito frequentati da turisti ignoranti e cafoni. Noi abbiamo optato per il B&B, abbiamo trovato su internet il Blue Bay Antigua, che si è rivelata essere la soluzione migliore. Per i voli ci sono varie soluzioni: British Airways o Virgin da Londra, oppure tramite volo charter, chiedendo in agenzia. Il volo non è lungo, 8 ore da Londra.

Altre info:

- la moneta è l'East Caribbean Dollar, accettano anche il dollaro americano.

- Le spine elettriche sono quelle americane.

- Il clima è caraibico (25°-30° tutto l'anno), la stagione umida è da luglio a settembre, mentre in inverno il clima è più secco. Settembre è da evitare a causa degli uragani.

- Non servono vaccinazioni particolari, sull'isola ci sono cliniche private e ospedali.

- L'acqua del rubinetto è potabile anche se meglio evitare di berla, di solito si tratta di acqua piovana raccolta in grandi cisterne.

- Affittatevi un auto (meglio se fuoristrada) ma procuratevi una cartina dettagliata; quelle che troverete nei ristoranti o hotel non lo sono affatto. La soluzione migliore se avete uno smarthphone è scaricarvi la mappa offline tramite Google maps da utilizzare in loco senza spendere in roaming. L'isola è molto selvaggia, le strade sono per lo più dissestate con molte buche, consiglio quindi di calcolare bene i tempi di spostamento, considerando che viaggerete a 60 km/h massimo. Ah, la guida è a sinistra.

- Pericoli: non ci sono animali velenosi, potrete vedere serpenti e grossi ragni pelosi, ma nulla di mortale. In mare ci possono essere meduse, gli squali sono rari e per lo più vanno vicino alla costa solo di notte.

Detto questo rilassatevi e lasciatevi prendere dai ritmi lenti dei locals, qui non esiste lo stress ed il motto è "don't worry, everything is gonna be all right".

L'alta stagione va da novembre a febbraio, l'isola è molto affollata e si fa fatica a trovare posto nei ristoranti. Noi siamo invece andati in agosto, quando il clima è più umido e capita un acquazzone ogni tanto; ad agosto alcuni ristoranti sono chiusi e sicuramente la sera non c'è molto da fare, però avete l'opportunità di trovare spiagge deserte e posto in qualsiasi ristorante (di quelli aperti); a noi per esempio è capitato più volte di essere da soli in spiaggia, davvero unico!

Il fascino di Antigua risiede nei suoi contrasti: da un lato c'è la popolazione locale che vive con grande semplicità, risiede in piccoli villaggi e vive di quello che offre l'isola. Non riesco a definirli poveri perchè in fondo nessuno muore di fame (frutta e pesce non mancano di certo) ed inoltre sono tra le persone più solari e sorridenti che abbia mai visto, direi che i poveri della terra sono altri. Dall'altra parte ci sono i ricchi, i veri ricchi: grazie alle sue insenature e porti naturali è diventata negli anni la meta preferita di grandi yacht e barche di lusso, in particolare la zona di English Harbour tra novembre e febbraio diventa il ritrovo di milionari che vogliono nascondersi dalla mondanità e paparazzi. Sull'isola vivono tutta una serie di milionari che annoiati dalla vita decidono di trasferirsi in questo luogo per isolarsi dal mondo; vi capiterà spesso di imbattervi in ville da sogno, ci farete l'abitudine

  • 3398 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social