Andalusia: (s)consigli di viaggio low cost

Viaggio low cost in Andalusia? Si può. Tanti consigli, ma soprattutto tanti sconsigli di viaggio per vedere Malaga, Marbella e Gibilterra senza fregature

  • di Veronica Carnebianca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Finalmente dopo 2 anni, causa qualche imprevisto dell'ultimo momento e laurea da ultimare, torno a regalarmi una vacanza estiva al mare e soprattutto... al caldo! Quale posto migliore allora se non la ridente Andalusia? Ad accompagnarmi, Danilo, il mio ragazzo.

È stato un viaggio organizzato un po' alla meglio, ma il risultato è stato comunque quello di una vacanza piena di cose da vedere, ma volutamente rilassante.

Giorno N°1 (Marbella)

Lasciamo la macchina al parcheggio custodito AltaQuota2, comodissimo e conveniente per qualsiasi tratta (anche se la navetta fino all'areoporto impiega c.a. 15min) Tot. € 30,00. Partenza alle ore 06:40 da Fiumicino, volo Ryanair (e' una rottura di orario, ma è il più conveniente e ti permette di guadagnare un giorno intero di vacanza). Tot. volo a-r € 130,00. Al gate becchiamo un'orda di 14enni e da lì già capiamo che non avremmo mai chiuso occhio durante il volo... (Danilo non avrebbe chiuso occhio a prescindere perchè è un fifone da aereo). :P Finalmente, 2 rumorosissime ore e 45min. più tardi atterriamo a Malaga e cerchiamo la coincidenza del bus per Marbella.

Appena preso il bagaglio (non gingillatevi come noi in aeroporto), correte fuori dagli arrivi e comprate il ticket del bus (non si fa a bordo). Nel nostro caso prendiamo il biglietto del bus Avanzibus (Tot. € 8,50) direzione Marbella. Bus nuovissimi, comodi, dotati di aria condizionata e soprattutto di presa USB per ricaricare i cellulari ed avvertire le madri che siamo atterrati e non siamo caduti vittime di qualche improbabile cataclisma.

In 40min. arriviamo alla stazione bus di Marbella, il nostro alloggio dista solo 1km e scegliamo di andare a piedi (tanto le valigie le porta lui). :P Essendo il primo viaggio fatto dopo l'abolizione del roaming in Europa, è stata una vera pacchia muoversi con Google Maps!

Per questa meta abbiamo scelto Hotel Finlandia (Tot. € 213,00), e ve lo straconsiglio per la pulizia, gentilezza del gestore Josè e per la posizione (è comodissimo perchè si trova esattamente sulla via centrale dei ristoranti, ad 1 isolato dal mare e dalla città vecchia). Tutte le foto qui! Ci buttiamo subito a gustarci qualche tapas a "Mas Que Tapas" sul lungomare, ma ve lo sconsiglio. BOCCIATO. (Tot. € 15,00). Per la restante mezza giornata rimasta ci buttiamo distrutti su Playa de Venus a ronfare fino al tramonto. Per dormire va più che bene (:P), ma in quanto alla bellezza del mare e spiaggia è... sconsigliata. Premetto che le acque in queste zone del Sud della Spagna sono davvero fredde e non eccellono in bellezza (durante la giornata affiora spesso della mucillagine). Aperitivo con sembianze da zombie a "Bar Cafeteria La Estrellita" dove gustiamo ottimi Mojito e Sangria sul movimentato Paseo Maritimo in compagnia dello chef del locale, Massimo (scopriamo che è un simpaticissimo torinese e ci da un sacco di ottimi consigli sulle cose da fare anche a Malaga). Cena a Los Mellizos (Tot. € 25,00) che stramerita, soprattutto al tramonto. Ottima la paella, la frittura di calamari e il vino della casa!

Giorno N°2

Unico bar gluten-free nelle vicinanze è il "Green Bar" in Av. Ricardo Soriano 36 (Tot. € 4,00), un po' lontano a piedi ma meglio di niente. La zona è abbastanza sfornita sulla cucina per celiaci. Per la giornata scegliamo lo stabilimento La Pesquera (Tot. € 6,00 - lettino e ombrellone), dotato di bar, doccia e dei caratteristici chiringuitos dove poter pranzare. In alternativa, nelle vicinanze c'è il supermercato locale SuperSol (Tot

  • 3443 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social