Amsterdam a fine anno

In giro per la capitale (e dintorni) con famiglia al seguito

  • di NICOLAFILIPPO
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 8
    Spesa: Fino a 500 euro
 

27/12/2016

Si parte di buon’ora da Milano Malpensa con volo Easyjet diretto ad Amsterdam Airport Schipol. Volo in perfetto orario e alle 9.00 siamo già in aeroporto. Il centro città si raggiunge con un treno che parte direttamente dalla stazione ubicata nel piano inferiore dell’aeroporto. In 15 minuti si raggiunge Central Station. Noi scendiamo alla fermata prima, Sloterdijk, in quanto abbiamo prenotato 3 notti presso il Meininger Hotel. L’hotel si trova proprio al capolinea di tram, bus e fermata treno quindi considerando l’efficienza dei mezzi di trasporto olandesi è una location consigliata per visitare la città di Amsterdam senza dovere spendere cifre esorbitanti per hotel più centrali. Con il tram 12 si raggiunge il quartiere dei musei mentre con il bus 22 la stazione centrale (20 minuti di percorso con tempo di attesa non superiore ai 10 minuti anche la sera). Hotel Meininger consigliatissimo sia per giovani che per famiglie per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Dopo avere depositato i bagagli presso l’hotel si parte per il centro di Amsterdam. Dedichiamo la mattinata alla visita dei quartieri ad est di Amsterdam. Ci troviamo subito nel quartiere a luci rosse ma essendo mattina le famose vetrine sono semivuote e per niente ‘scandolose’ anche per i nostri ragazzi. Subito siamo incuriositi dal caratteristico profumo che esce dai vari coffee shops ma anche attorno a questi locali tutto è tranquillo. Passeggiamo beatamente fra canali e attraversando ponti, con gli occhi rivolti all’insù, ammiriamo le tipiche abitazioni che si affacciano sulle vie, prestando attenzione alle bici che sfrecciano a pochi centimetri.

Dedichiamo il pomeriggio alla visita, già prenotata, della pinacoteca del Rijksmuseum fra cui spiccano opere di Rembrandt e Veermer.

Torniamo in hotel per prendere possesso delle camere e per riposare prima di riuscire la sera per la cena. La zona con maggiori ristoranti è Leidesplen: vi sono locali per ogni gusto con concentrazione di argentini, italiani e cinesi che offrono spesso menù a prezzo fisso. Comunque in tutto il centro di Amsterdam si possono trovare ristoranti per ogni tasca e gusto. Si mangia molto presto.

28/12/2016

Partiamo dopo una colazione abbondante (scortatevi cornetti o brioches) per Zaanse Schans. E’ un tipico paesino olandese che si raggiunge in 15 minuti di treno dal centro città. essenzialmente turistico ma molto piacevole nel suo complesso in quanto consente di vedere e visitare i classici mulini a vento e negozi di formaggio, zoccoli, cioccolato e diamanti sempre con assaggi disponibili (esclusi ovviamente i diamanti). Pranziamo con panini caldi ripieni di formaggio.

Rientriamo ad Amsterdam nel primo pomeriggio e per rilassarci ci godiamo una crociera con il battello. Si parte dalla Central Station, ci sono 3-4 società di navigazione con medesimi prezzi (16 euro per adulto), e si naviga percorrendo un tragitto circolare fra i principali canali di Amsterdam trascorrendo una piacevole oretta ascoltando la guida che illustra i vari punti di interesse.

29/12/2016

Di buon’ora andiamo al museo di Van Gogh. Indispensabile prenotare i biglietti online (va indicato giorno ed ora della visita) al fine di evitare ore di attesa alla cassa. Entrando presto riusciamo a goderci i capolavori del famoso artista sostando davanti alle tele senza troppi turisti ‘concorrenti’ attorno

  • 3043 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. fabi73
    , 14/3/2017 18:41
    Ciao, ho prenotato anch'io il volo con easyjet x Amsterdam. Come avete fatto poi per il rientro....?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social