Alsace, dans un monde de contes de fées

Giro tra Strasburgo e Colmar, i paesi incantati dell'Alsazia e stop a Basilea in Svizzera

  • di Libra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

“Per Il Ponte di Ognissanti si rimane chius". Questa la notizia che mi è stata data circa un mesetto prima del 1 novembre a lavoro e la prima cosa che ho pensato è stata “e ora dove si va?”. Ho guardato in giro qua e là per scovare un buon prezzo per poter partire, destinazione: qualsiasi! Ma purtroppo era già troppo tardi, tutti i prezzi dei voli erano davvero alti. Cosa fare? Convincere gli amici ad andare via in auto. Alla fine sono anche riuscito nell'impresa senza dover faticare molto nel convincere (soprattutto l’amico “autista”!). Destinazione: Alsazia! Erano anni che mi incuriosiva questa meta, ma avevo sempre rimandato proprio perché convinto che per visitare bene la regione con tutti i suoi paesini ci volesse una macchina. Ed ecco finalmente un altro desiderio di viaggio esaudito! E posso dirne di esserne tornato contento e davvero soddisfatto!

Abbiamo suddiviso il viaggio di 4 giorni tra due hotel, le prime due notti a Strasburgo e l’altra a Colmar, in modo da essere comodi con gli spostamenti e le visite progettate. Il costo in 4 persone tra benzina, pedaggi e vignetta (per il passaggio in Svizzera) è stato di circa 70-75 euro a testa. Non male! Con un aereo avrei speso come minimo almeno 300 euro per la destinazione più economica nello stesso periodo. Per gli alberghi ci siamo accontentati tra quelli un po’ più modesti, ma devo dire che è andata bene anche su questo lato.

Siamo partiti il 1 novembre all’alba, alle 5 e un quarto del mattino. Diluvio universale! In effetti le previsioni portavano brutto, ma mai avrei immaginato un diluvio così fino al San Gottardo, in Svizzera. La pioggia battente ci ha molto rallentato, per fortuna non abbiamo beccato molto traffico (le code erano a scendere e non a salire). Siamo stati bravini e ci siamo fermati solo un paio di volte in stazione di servizio, la prima al confine con la Svizzera, a Chiasso se non erro, proprio per prendere la vignetta (costo 35 euro, valida dal 01/12/2017 al 31/01/2019); il secondo stop mentre eravamo in Svizzera, poco prima di Lucerna, per fare pausa pranzo con un panino. Una volta entrati in Svizzera dopo una cinquantina di kilometri iniziamo anche a beccare la neve. Ok fa atmosfera, la prima neve della stagione che vediamo. I miei amici rimangono comunque affascinati, io invece storco il naso, tra pioggia e neve son preoccupato che becchiamo solo brutto tempo e non possiamo goderci le giornate. Superiamo l’infinito tunnel del San Gottardo (quasi 17 km di tunnel!) e come per magia quando usciamo dalla galleria il tempo è molto meglio. Arriveremo quasi a Lucerna con un bellissimo cielo azzurro e come sfondo il bel lago luccicante dei Quattro Cantoni. Da non credere! Abbiamo visto 4 stagioni in poche ore. Tra l’altro si sta molto bene anche senza giubbotto.

Proseguiamo oltre Lucerna (graziosa città vista qualche anno fa e che merita una visita), direzione Basilea. Sarà la prima tappa di questo viaggio. Appena ci avviciniamo alla città e usciamo dall’autostrada ci imbocchiamo in un po’ di traffico. In effetti Basilea, pur se non paragonabile ad altre grandi città europee o italiane, non è neanche così piccola per gli standard svizzeri. E’ la terza città della Svizzera, conta circa 170mila abitanti. So che passare qualche ora forse è poco e ci starebbe una visita più approfondita, ma comunque possono bastare per vedere il centro storico e respirare un po’ della sua aria. Fermiamo l’auto nel parcheggio privato dal nome Parkhaus Elisabethen, sulla via dal nome Steinentorberg, proprio tra la stazione centrale dei treni e il centro storico. Parcheggio devo dire molto comodo, sempre molto pieno, non economicissimo ma pensavo peggio. Inoltre accetta anche gli euro (dandoti il resto in franchi!). Così inizia il nostro giro per il centro di Basilea

  • 2607 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social