Alla scoperta dell'Albania

Nella preparazione del viaggio, affrontato con entusiasmo e aspettative, abbiamo difficoltà a trovare una guida: nè la Lonely Planet nè il TCI ne hanno una dedicata interamente all'Albania. Prenotiamo tramite internet una guida in lingua inglese che mi viene consegnata ...

  • di elenag
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Nella preparazione del viaggio, affrontato con entusiasmo e aspettative, abbiamo difficoltà a trovare una guida: nè la Lonely Planet nè il TCI ne hanno una dedicata interamente all'Albania. Prenotiamo tramite internet una guida in lingua inglese che mi viene consegnata a casa dopo una quindicina di giorni.

Finalmente arriva il gran giorno.

Siamo in quattro, una coppia di adulti (anziani, sic!), cioè mio marito ed io e due giovani, mio figlio e la sua ragazza (sposi il prossimo 21 giugno). La ragazza nasconde a stento lo perplessità per questa meta scelta da me e desiderata da tanto tempo.

Partenza da Roma Fiumicino, arrivo a Tirana in poco più di un'ora. L'aeroporto di Tirana non è grande, ma modernissimo, efficiente, pulito. Noleggiamo una Gol della Wolksvagen...Non ho dimenticato la "f", dico proprio "Gol", piccola, efficiente, ma ci accorgeremo presto che sarebbe stato preferibile un fuoristrada. Arriviamo a Tirana in pochi minuti. Ci è di prezioso aiuto la compagnia di un ingegnere albanese, residente in Italia, che ci fa fare un giro veloce nel centro della città, che troviamo animata, piena di giovani e tranquilla. Per il pranz ci guida in un locale "Vila 31" dove chiediamo piatti di tradizione albanese e qui ci vorrebbe un intero capitolo per descrivere i sapori della carne e delle verdure, i colori, la quantità di cibo e il vino della casa, concludiamo con fettine di frutta mista condite con miele e polvere di cannella... Il prezzo ci sorprende: paghiamo in quattro quello che in Italia sarebbe a stento sufficiente per una persona.

Organizziamo poi il breve itinerario per questi tre giorni. Data l'esiguità di tempo a disposizione siamo costretti a rinunciare a far rotta verso sud, dove ci sono il mare e le spiagge più belle, perchè le strade sono poco agevoli e il viaggio sarebbe troppo lungo . Decidiamo di andare a Scutari (Shkoder); lungo la strada facciamo una deviazione per arrivare a vedere il mare attraversando un parco regionale che ci ricorda la costa maremmana. Riusciamo a cogliere il languido tramonto del sole visto da una spiaggia deserta ma non desolata. Ci ferma la polizia, andavamo troppo veloci? Quando si accorgono che siamo Italiani ci fanno proseguire sorridendo amichevolmente. Arriviamo a Scutari alla ricerca di un albergo. Alle spalle della piazza principale scartiamo quello indicato dalla guida perchè non ha il bagno in camera e ci dirigiamo verso l'insegna dell' "HOTEL KADUKU"...Amore a prima vista: è un'antica villa aristocratica, trasformata in albergo, con un'atmosfera familiare e raffinata, prezzo modico. I ragazzi vanno a cena, noi preferiamo riposare e smaltire il pranzo luculliano. Al mattino, durante la colazione, chiacchieriamo con i proprietari, una coppia distinta e affabile, ci raccontano tanto della loro vita e delle vicissitudini del Paese...Li invitiamo in Italia per il matrimonio...Speriamo che vengano! A Scutari visitiamo il castello e poi ci dirigiamo verso il lago, grande e limpido. Le stradine che portano verso la montagna sono scalinatelle appena tracciate, percorse da somarelli che trasportano materiale da costruzione; ci inerpichiamo per quelle viuzze respirando i profumi della vegetazione spontanea e fotografando gli asinelli con il loro carico. Ci fermiamo a pranzo in un ristorante (Eden) sul lago e banchettiamo a base di pesci di lago. Il tavolo accanto al nostro è occupato da un ragazzo che avevamo incontrato in aeroporto e al quale avevamo chiesto alcune informzioni: ha voluto offrirci il vino. Andando via ci fermiamo in due bottegucce per comprare qualcosa per cena sperando di non farci riprendere dal richiamo dei ristoranti...Speranza vana. Comunque riceviamo un'accoglienza festosa, ci offrono caramelle, cioccolatini, vorrebbero portarci al bar..

  • 2686 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. dritangremi
    , 4/3/2011 17:41
    qualcuno e andato per sistemare i <a href="http://www.dentistiinalbania.com/">denti in albania</a> ?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social