Turisti per Caso in primo piano: on the road con GianlucaGuida

<em>Nuovo atteso approfondimento con la nostra rubrica conosciamoli-meglio <a href='/noi/tamtam/default.asp?k=tpc+in+primo+piano'>Turisti per Caso in primo piano.</a> L'intervistato di oggi, acclamato a gran voce nel <a href='/viaggi/forum/testo.asp?ID=33027'>forum delle richieste,</a> è la Guida per Caso dei <a href='/viaggi/forum/testo_guide.asp?ID=9664'>Viaggi in Moto</a> Gianluca (<a href='/comunita/utente.asp?id=3502'>GianlucaGuida</a> ...

  • di piccino
    pubblicato il
 

Nuovo atteso approfondimento con la nostra rubrica conosciamoli meglio Turisti per Caso in primo piano. L'intervistato di oggi, acclamato a gran voce nel forum delle richieste, è la Guida per Caso dei Viaggi in Moto Gianluca (GianlucaGuida per la Community). Lo ha intervistato per noi Silvia (Piccino), a lei la parola...

Piccino: Tanto per cominciare: ciao Gianluca! E benvenuto tra i TPC in primo piano! Descriviti brevemente per tutti i TPC che ancora non ti conoscono! GianlucaGuida: Ciao a tutti e grazie per questa gradita, quanto inaspettata sorpresa di intervistarmi. Mi presento, sono Gianluca, ho 35 anni e dopo 14 anni vissuti splendidamente nella bellissima Roma per motivi di lavoro, sono tornato in Toscana, mia regione natale, dove da 3 anni convivo con la mia dolce metà Alessandra. Con lei condivido dei viaggi, ovviamente in moto. Viaggiatore per caso da sempre.

Piccino: In tutti i post e anche nelle mail private ti firmi sempre con un “Gianlucaguida Smanettoni te Salutant Gooblin”. Raccontaci origini, significato e curiosità di questa tua personalissima firma! GianlucaGuida: Per quanto riguarda “Gianlucaguida”, c’è poco da dire, quando mi avete dato l’opportunità di fare la GPC del forum “Viaggi in Moto”, pensai che forse era meglio usare un nickname facile da individuare nei vari post e quindi mi venne “Gianlucaguida” appunto. In merito a Gooblin, è il mio nick da motociclista, mi fù affibbiato circa 11-12 anni fa dal mio carissimo amico Lorenzo, romano de Roma, perché in moto mi ha sempre visto come un “nano guerriero” (sono 1,70 mt). Per quanto riguarda lo Smanettoni te Salutant, deriva dal saluto che i gladiatori, nell’arena, rivolgevano all’ Imperatore (Ave Cesare, morituri te salutant) e siccome i motociclisti, quelli veri, sono un po’ gladiatori e un po’ guasconi (la moto più bella per ogni motociclista è la sua), ma onesti e leali, una sera a cena sempre con Lorenzo, coniammo il “nostro” personalissimo saluto.

Piccino: E ora passiamo alle tue passioni: la moto e i viaggi. Come e quando sono nate e quando hai deciso di “sposarle” insieme? GianlucaGuida: La passione dei viaggi mi è stata tramandata dai miei genitori, il primo viaggio con la roulotte l’ho fatto alla tenera età di 6 mesi, era inevitabile che il viaggiare itinerante “on the road” , mi entrasse nel sangue. La passione per la moto ha origini lontane, da quando da piccolo, con la bicicletta, mettevo il cartone con la molletta tra i razzi delle ruote per fargli fare più rumore, poi crescendo il passo dalla bicicletta al motore è stato naturale. L’unione delle due passione è scaturita dal momento in cui ho lasciato i miei e ho iniziato a viaggiare da solo, diciamo intorno ai 18 anni, anche se qualche piccolo viaggetto l’ho avevo fatto già da prima.

Piccino: Quante moto hai avuto nella vita? Quale ricordi ancora e perché? GianlucaGuida: Senza considerare i vari “cinquantini”, direi 6 compresa l’attuale, una stupenda Aprilia Falco 1000. Le ricordo tutto con infinita simpatia, perché tutte sono legate a momenti, periodi e viaggi della mia vita che fanno parte del mio bagaglio personale.

Piccino: Se tu fossi una moto che tipo saresti? GianlucaGuida: Senza ombra di dubbio una Sport-Tourer

Piccino: Tu sei GPC del forum “Viaggi in moto” nella sezione “Qui non si vola”: raccontaci di quando e come hai iniziato a frequentare il sito e come hai maturato l’idea di diventare Guida per Caso. GianlucaGuida: Come è semplicissimo, per caso. Qualche anno fa, cercavo delle informazioni sulla Svezia se non sbaglio e Google mi ha indirizzato su TPC, mi piacque molto l’impostazione del sito e la facilità di reperire le informazioni che tra le altre cose sono fornite da persone che sono state di persona nei luoghi descritti. In merito alla “Guida”, che dire, anche in questo caso per caso, stavo leggendo alcuni post sul forum “Viaggi in Moto” quando mi accorsi che la Guida di allora voleva lasciare e allora dentro di me pensai. “Perché non provare?” e così eccomi qui a fare la GPC appunto.

Piccino: Nonostante tu faccia la Guida di una sezione viaggi “di nicchia” il tuo forum rigurgita di post, e l’affetto con cui i tuoi utenti ti hanno proposto per quest’intervista dimostra il tuo successo! Tu come lo spieghi? Te lo aspettavi? GianlucaGuida: Sinceramente non me lo aspettavo, anzi sinceramente non pensavo proprio che riuscissi ad arrivare a tanto. Credo che il segreto sia nel fatto che non ho mai fossilizzato il forum su me stesso, ma, come dico sempre, il forum è di tutti, è un luogo virtuale dove più persone si scambiano informazioni, sensazioni, passioni e sentimenti mettendo il tutto a disposizioni di tutti. Credo inoltre che la diversità sia la forza dell’unione, io al massimo posso fare da collante.

Piccino: Con qualche TPC hai instaurato rapporti più stretti del normale scambio di post? Hai mai conosciuto qualcuno di persona? GianlucaGuida: Si, soprattutto con alcuni del forum “Viaggi in Moto”. Ho avuto la fortuna di conoscerne alcuni di persona, persone stupende tutti uniti da una unica passione, la moto. Tra le altre cose, di recente abbiamo organizzato in motoincontro proprio del forum, ha avuto un buon successo, è stata un’esperienza molto molto bella. Ho inoltre partecipato ai raduni di TPC del 2007 a Casalecchio e quello di quest’anno a Rosignano, dove ho conosciuto altre persone, ma in maniera molto più superficiale.

Piccino: Spesso si chiede cosa significa viaggiare per chi lo fa... A te invece chiedo: cosa significa viaggiare in moto? Pensi che almeno una volta nella vita ogni viaggiatore dovrebbe provare questa esperienza e perché? GianlucaGuida: Viaggiare in moto è qualcosa di unico, si percepiscono cose , sensazioni e profumi che in altri modi nn riuscirebbero a capire, sei completamente immerso nel viaggio stesso e nell’ambiente che ci circonda, insomma lin moto sei protagonista diretto del viaggio, nn un semplice spettatore. Si penso proprio di si, ogni viaggiatore dovrebbe provare esperienze e modi diversi di viaggiare, proprio per i motivi sopra citati. Un viaggio in moto, nn è soltanto la distanza che si percorre per andare da un punto ad un altro, ma un insieme di sensazioni, odori ed esperienze che ti arricchiscono la vita.

Piccino: Si sente spesso nei TG di persone che hanno affrontato viaggi lunghissimi con mezzi diversi da quelli più “comodi” quali l’aereo: tu lo hai mai fatto con la tua moto? Se no, vorresti realizzarlo e fino a dove vorresti spingerti... In moto naturalmente! GianlucaGuida: Con la moto ho viaggiato un po’ da tutte le parti, compresi Marocco e Tunisia, ma penso che il viaggio più lungo come Km percorsi sia quello a Capo Nord nel 2005. Bisogna sempre andare alla ricerca dei propri limiti, anche se poi ci accorgiamo che esistono solo nelle nostre menti.

Piccino: Viaggiando hai mai incontrato un Paese dove hai pensato “Ecco, qui vivrei molto volentieri!”? GianlucaGuida: Sì, in Austria, anche se la nostra Italia è bellissima, unica, peccato che a volte ci perdiamo in un bicchier d’acqua.

Piccino: I 2 viaggi che non dimenticherai mai, nel meglio e nel peggio. GianlucaGuida: Sinceramente non trovo un viaggio meglio o peggio, in tutti quelli che ho fatto, posti e nazioni che ho visitato ho sempre trovato aspetti positivi e negativi. Se proprio devo, allora ti dico che in positivo Caponord perché è il Viaggio in senso assoluto per un motociclista, cavalcare la “bestia” a motore con a fianco le renne è qualcosa di indescrivibile. In negativo, forse la Bulgaria, ma non perché non mi sia piaciuta, ma per la miseria impressionante che ho visto, sembra incredibile che nel XXI° secolo, nel cuore dell’Europa, ci siano ancora persone e nazioni così povere.

Piccino: Il viaggio dei sogni? GianlucaGuida: Samarcanda, lo sto preparando.

Piccino: Il sito TPC è sempre molto sensibile ai temi dell’ecologia e del rispetto viaggiando. Tu che comportamenti virtuosi adotti in viaggio? GianlucaGuida: In merito a questa domanda, vorrei fare una piccola premessa, l’ecologia è un aspetto importante della nostra vita, basti osservare il clima, ma personalmente nn mi piacciono gli ecologisti ottusi, cioè colro che sono sempre controe nn propongono niente, mentre mi piacciono molto e stimo coloro i quali prendono consapevolezza del problema e cercano di risolverlo con soluzioni reali e realistiche applicabili al giorno d’oggi, proprio come la mentalità del Vostro sito, vedasi l’esperienza di ADRIATICA. Detto questo veniamo a noi, personalmente quando viaggio cerco sempre di essere rispettoso dei posti dove vado, anche perché viaggiando in moto vivi a contatto con la natura e nn puoi farne a meno di rispettarla, senza disturbare troppo, muovendosi in punta di piedi.

Piccino: Come sito pensi che TPC andrebbe migliorato? In cosa? GianlucaGuida: No, penso di no, l’impronta è quella giusta, è molto facile da utilizzare, visitare e navigare, si può solo usare tutte le tecnologie che lo aiutino a mantenere un trend così alto, ma nessun cambiamento radicale.

Piccino: Quale TPC vorresti vedere intervistato in questo spazio e perché? GianlucaGuida: Domanda difficile questa, non me ne voglia nessuno di quelli che conosco, ma credo che SABINA/& meriti un’intervista, la conosco da molto tempo, la prima in assoluto che ho conosciuto di persona del forum e posso dirti che è una persona molto graziosa e preparata. Un’ultima cosa, vorrei tanto ringraziare di cuore tutti quelli che hanno fatto il mio nome... Ciao Ciao!

  • 129 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social