Il futuro di Turistipercaso.it

Si dice che un anno di vita di un umano corrisponda a sette anni di vita di un cane (o era un gatto?). E un sito web? A giudicare da questo nostro sito, ogni anno dovrebbe corrispondere almeno a due ...

Si dice che un anno di vita di un umano corrisponda a sette anni di vita di un cane (o era un gatto?). E un sito web? A giudicare da questo nostro sito, ogni anno dovrebbe corrispondere almeno a due o tre anni: abbiamo infatti festeggiato assieme a molti di voi recentemente il decimo compleanno di turistipercaso.It, che nel frattempo però è diventato decisamente grande. In soli 10 anni è diventato un adulto che, pur restando se stesso, ha maturato un sacco di nuove esigenze: innanzitutto un vestito nuovo, poi scarpe nuove per camminare più spedito e nuovi strumenti per crescere ancora, per diventare sempre più autonomo e svilupparsi sempre di più.

Per questo oggi abbiamo deciso di coinvolgere in questa impresa un editore vero, Edizioni Master, guidato da Massimo Sesti, un amico che ha cominciato a sua volta come programmatore internet, poi ha pubblicato - lavorando nel suo garage - le prime riviste specializzate dedicate alle nuove tecnologie e quindi è diventato (sul web e in edicola) uno dei più importanti produttori e distributori di nuove proposte editoriali. Con l'ingresso di Ed Master (che da oggi è appunto editore del sito e ne gestisce le risorse pubblicitarie) cambia tutto, e non cambia niente.

Non cambia niente perché la redazione resta assolutamente la stessa: Martino, Syusy, Silvia, Patrizio, Emiliano, con Serena che dovrebbe arrivare a giorni a darci una mano e Sandro e Francesca in qualità di "fiancheggiatori" organizzativi.

Non cambia niente perché non cambia la filosofia del sito, non cambia la "linea", non cambia la storia né lo spirito della nostra comunità.

Però con Ed Master cambierà tutto perché Roberto (Lenzi) è già impegnato con Massimo (Sesti) a studiare la possibilità di una nuova veste grafica (e quindi funzionale e tecnica) del sito, che diventerà appunto finalmente adulto e in grado di "sopportare" tutto il vostro traffico, i forum ecc.

Cambierà la fisionomia del sito, che dovrà riuscire a comunicare meglio tutta la sua (vostra!) complessità di temi, interessi, filoni e argomenti: tutto dovrà essere più chiaro e accessibile.

Cambierà tutto perché il sito (se ci date qualche mese di tempo) potrà avere una sua piattaforma video: da quel momento voi potrete scambiarvi itinerari non solo scritti, ma anche fotografati e filmati. E la funzione di documentazione che ci siamo dati potrà finalmente esprimersi completamente. Proveremo a mettere in rete anche alcuni dei nostri filmati: Emiliano - il nuovo acquisto della redazione - non a caso è stato fino a ieri uno dei montatori-coautori dei nostri filmati televisivi.

Cambierà tutto perché Ed Master è un editore che appunto lavora sul web ma soprattutto in edicola, quindi (nel rispetto assoluto delle diversità e specificità dei singoli argomenti e dei vari media) ha intenzione di promuovere anche una rivista mensile (Turistipercaso Magazine) che dovrebbe uscire entro l'anno. Cambierà tutto perché, con nuovi strumenti di comunicazione a disposizione, cambia la nostra prospettiva di lavoro e di impegno. Non è facile spiegarlo in due righe, ma sta succedendo questo: da una parte si restringono alcune prospettive (vedi la situazione tragica del mondo televisivo, la sua caduta di credibilità, la sua crisi di spazi e di risorse) e dall'altra se se aprono delle altre. Fino a pochi anni fa o eri "in onda" e in video su TV generalista, oppure non esistevi. Fino ad allora il web era un "di più", una vetrina, magari un buon modo per creare una comunità di utenti-spettatori. Adesso il web è diventato lo strumento per analizzare e comunicare la realtà. Adesso se vuoi essere credibile devi relazionarti alla pari con i tuoi utenti-complici. Andiamo velocemente verso un mondo in cui l'informazione (come l'energia) sarà prodotta in modo diffuso dagli stessi utenti-attori. Altrochè TV generalista, o anche TV a flusso, in cui uno produce e tutti gli altri ascoltano in silenzio! Noi turistipercaso - pur essendo ben poco tecnologici - ci siamo sempre sviluppati in base alle nuove scoperte tecnologiche: i primi filmati abbiamo potuto farli grazie alle prime telecamerine semiprofessionli, poi attraverso i nuovi montaggi computerizzati. Ora con il web, e con l'accesso diretto all'edicola che Ed Master ci concede, vogliamo andare avanti, appropriandoci del controllo dei mezzi di produzione di informazione che ci servono, e che oltretutto sono sempre più interattivi e aperti all'intervento dei nostri utenti-referenti, che in questo modo diventano appunto utenti-complici... In pratica i nostri nuovi progetti futuri (per esempio uno Slow Tour per l'Italia minore) nasceranno per essere fruiti e nutriti proprio da queste nuove modalità comunicative, primo fra tutti da questo nostro sito. Se prima il sito era la vetrina in cui raccontavamo quel che avevamo fatto, adesso diventa il palcoscenico in cui faremo direttamente.

Basta, altrimenti facciamo casino. Ma prossimamente dobbiamo assolutamente approfondire i singoli ingredienti di questa premessa-polpettone: come sarà la nuova rivista Turistipercaso-Magazine? Che rapporto ci sarà col sito? Che cos'è diventato ad oggi il Progetto Slow Tour, l'Italia senza benzina, e che relazione ci sarà con la comunità e il sito? Quando e come potrete mandare i vostri video, assieme ai vostri itinerari, sul sito? Come sarà, o come dovrebbe essere, secondo voi, il nuovo sito? Ce n'è da fare, qui più che un forum bisogna aprire un "traforum" per ritagliare assieme a voi la fisionomia del nuovo sito... A PRESTO, quindi.

La Redazione

  • 1056 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social